Multe

Le multe o sanzioni rappresentano la conseguenza tipica di un illecito, ovvero del mancato rispetto di una determinata norma giuridica.

Nel linguaggio comune il termine multa viene spesso e volentieri ricollegato alle multe stradali, che rappresentano delle sanzioni alla violazione del codice della strada.

In linea generale, le sanzioni possono essere classificate sulla base del tipo di norma giuridica violata ovvero:

  • sanzioni civili;
  • sanzioni penali.

Le sanzioni civili sono quelle previste per violazione delle norme di diritto privato.
Le sanzioni penali sono quelle previste per violazione delle norme di diritto penale.

D’altra parte, le sanzioni possono essere distinte ancora in base al contenuto ovvero:

  • sanzioni pecuniarie;
  • sanzioni detentive;
  • sanzioni restrittive.

Le sanzioni pecuniarie consistono nell’obbligo di pagare una somma di denaro.

Le sanzioni detentive sono quelle che restringono la libertà personale.

Le sanzioni restrittive comportano una limitazione, si pensi a titolo di esempio all’interdizione dai pubblici uffici.

Multe, ultimi articoli su Money.it

Cosa rischia chi guida senza casco?

Isabella Policarpio

18 Giugno 2020 - 17:14

Cosa rischia chi guida senza casco?

Vietato andare in motorino senza casco, da soli o in compagnia: ecco cosa prevede il Codice della strada, le sanzioni pecuniarie e accessorie (anche decurtazione dei punti e fermo del veicolo).

Coronavirus, più tempo per pagare le multe con lo sconto

Rosaria Imparato

26 Marzo 2020 - 17:24

Coronavirus, più tempo per pagare le multe con lo sconto

Più tempo per pagare le multe con lo sconto, ma solo quelle notificate dal 17 marzo al 31 maggio. Vediamo come cambiano le scadenze stradali e amministrative con le misure del dl Cura Italia contro il Coronavirus.

Multe stradali non pagate, scatta il pignoramento?

Rosaria Imparato

7 Febbraio 2020 - 16:40

Multe stradali non pagate, scatta il pignoramento?

Multe stradali e bollo auto non pagati, tra le novità della Legge di Bilancio non c’è il pignoramento. Il metodo di riscossione degli enti locali continuerà a essere tramite le cartelle di pagamento o le ingiunzioni fiscali.