Contributi Previdenziali

I Contributi Previdenziali sono dei versamenti effettuati sia dal datore di lavoro che dal lavoratore all’INPS o ad altre casse previdenziali al fine di ottenere poi l’erogazione della pensione.

Il lavoratore destina, quindi, una quota della propria retribuzione o del proprio reddito da lavoro al finanziamento di prestazioni pensionistiche ed il datore di lavoro è obbligato a versare i contributi ed a dichiarare all’INPS e all’INAIL le retribuzioni dell’anno precedente di ogni lavoratore.

Per approfondire l’argomento leggi anche le guide:

Gestione separata Inps, Artigiani e Commercianti: le aliquote 2016

Contributi Previdenziali, ultimi articoli su Money.it

Contributo indennità di mobilità: prescrizione in 5 anni

Pubblicato il 27 settembre 2019 alle 09:30

Il contributo dovuto dall’azienda per i lavoratori posti in mobilità è soggetto al termine prescrizionale di 5 anni. Ma da quando decorrono gli effetti? Tutti i dettagli nella Circolare INPS n. 124 del 20 settembre 2019.

Prescrizione contributi PA: termini sospesi fino al 2021

Pubblicato il 11 settembre 2019 alle 14:00

Sospesi, fino al 31 dicembre 2021, i termini di prescrizione dei contributi dovuti dalle Pubbliche Amministrazioni. Gli obblighi contributivi fanno riferimento ai periodi di competenza fino al 31 dicembre 2014, dopo tale data si applicano gli ordinari termini prescrizionali.

|