Contributi Previdenziali

I Contributi Previdenziali sono dei versamenti effettuati sia dal datore di lavoro che dal lavoratore all’INPS o ad altre casse previdenziali al fine di ottenere poi l’erogazione della pensione.

Il lavoratore destina, quindi, una quota della propria retribuzione o del proprio reddito da lavoro al finanziamento di prestazioni pensionistiche ed il datore di lavoro è obbligato a versare i contributi ed a dichiarare all’INPS e all’INAIL le retribuzioni dell’anno precedente di ogni lavoratore.

Per approfondire l’argomento leggi anche le guide:

Gestione separata Inps, Artigiani e Commercianti: le aliquote 2016

Contributi Previdenziali, ultimi articoli su Money.it

Esonero contributivo di 6 mesi per chi assume: istruzioni INPS

Teresa Maddonni

25 Novembre 2020 - 10:35

Esonero contributivo di 6 mesi per chi assume: istruzioni INPS

L’esonero contributivo introdotto dal decreto Agosto viene riconosciuto per 6 mesi ai datori di lavoro che assumono a tempo indeterminato. Sono inclusi anche i settori del turismo e degli stabilimenti termali. INPS fornisce le prime istruzioni e chiarisce requisiti, importi e condizioni per ottenere l’agevolazione.

Contributi INPS, scadenza secondo acconto il 30 novembre 2020: dubbi sulla proroga

Anna Maria D’Andrea

23 Novembre 2020 - 17:39

Contributi INPS, scadenza secondo acconto il 30 novembre 2020: dubbi sulla proroga

Contributi INPS, scadenza il 30 novembre per il secondo acconto. Sebbene per le imposte sui redditi sia stata prevista la proroga al 30 aprile 2021, in presenza di specifici requisiti, non è chiaro se il rinvio si applichi o meno ai contributi a percentuale. Di seguito l’analisi delle novità e le regole relative al calcolo.