Bollette

Le bollette sono delle fatture emesse sulla base di un contratto di fornitura di servizi.
Giuridicamente tali documenti derivano da un contratto di somministrazione, ovvero quel contratto che ha come oggetto l’erogazione di un determinato servizio.

Il codice civile, attraverso l’articolo 2948, prevede un termine di prescrizione delle bollette più basso rispetto a quello ordinario.
Infatti, mentre il termine di prescrizione ordinario è 10 anni, per le bollette tale termine si riduce a 5 anni.
Di conseguenza, il gestore dell’utenza che volesse contestare il mancato pagamento di una bolletta (o un altro aspetto della stessa) avrà 5 anni di tempo per farlo.

Bollette, ultimi articoli su Money.it

Reddito di cittadinanza, quali bollette si possono pagare e quali no

Anna Maria D’Andrea

10 Luglio 2019 - 17:18

Reddito di cittadinanza, quali bollette si possono pagare e quali no

Con il reddito di cittadinanza è possibile pagare anche le bollette, ma non tutte. Alcuni chiarimenti sono stati forniti dall’INPS, che tuttavia ha ancora le idee poco chiare su spese ammesse e vietate e su come usare la card RdC.

Bollette: in aumento luce, telefono e trasporti pubblici

Massimiliano Carrà

1 Luglio 2019 - 17:56

Bollette: in aumento luce, telefono e trasporti pubblici

Luglio porta con sé nuovi rincari. In aumento le bollette della luce, le tariffe telefoniche e i trasporti pubblici locali e regionali. A Milano aumenterà il biglietto per viaggiare sui mezzi ATM

Tari, tassa rifiuti in bolletta dal 2019?

Anna Maria D’Andrea

17 Dicembre 2018 - 15:56

Tari, tassa rifiuti in bolletta dal 2019?

Anche la Tari potrebbe essere addebitata in bolletta dal 2019: la novità è contenuta in un emendamento alla Legge di Bilancio presentato per contrastare i casi di evasione dal pagamento della tassa rifiuti.

Condominio, IVA piena sulle bollette per le parti comuni

Anna Maria D’Andrea

4 Dicembre 2018 - 17:14

Condominio, IVA piena sulle bollette per le parti comuni

IVA piena sulle bollette del condominio relative ai consumi di energia per il funzionamento delle parti comuni. Il chiarimento nella risposta n. 3 pubblicata dall’Agenzia delle Entrate il 4 dicembre 2018.