Sondaggi politici: vola il Movimento 5 Stelle, nuovo crollo per il Partito Democratico

Sondaggio politico di EMG: balzo del Movimento 5 Stelle, bene anche la Lega mentre nuovo tonfo per Partito Democratico e Forza Italia.

Sondaggi politici: vola il Movimento 5 Stelle, nuovo crollo per il Partito Democratico

La legge di Bilancio fa bene ai partiti di maggioranza, specie al Movimento 5 Stelle. Volendo si potrebbe parlare anche di un effetto Reddito di Cittadinanza, visto che nel primo sondaggio politico post aggiornamento del Def volano i pentastellati.

In crescita anche la Lega così come Fratelli d’Italia, mentre al contrario insiste la crisi nera del Partito Democratico con Forza Italia che continua a viaggiare sulle montagne russe: una settimana sale, quella dopo scende.

Sondaggi politici: bene il M5S

C’era una certa attesa per vedere il responso del consueto sondaggio politico realizzato da EMG per il Tg La7. L’indagine diramata lunedì 1 ottobre è stata infatti realizzata negli immediati giorni che hanno seguito la definizione della nota di aggiornamento al Def.

Il primo dato che balza subito all’occhio è il notevole passo in avanti del Movimento 5 Stelle. Con ogni probabilità la notizia dell’inserimento del Reddito di Cittadinanza nella legge di Bilancio, principale promessa elettorale dei grillini, ha riacceso l’entusiasmo dell’elettorato pentastellato.

Segno positivo anche per la Lega che nella partita del Def è riuscita a strappare l’ok alla Quota 100 per le pensioni, con la platea dei beneficiari che dovrebbe essere soprattutto al Nord, oltre all’inizio della Flat Tax.

Nel centrodestra poi continua la crescita di Fratelli d’Italia, che bene o male rimane da anni stabile al suo 4%, mentre Forza Italia fa registrare un pesante tonfo che arriva dopo il boom nel sondaggio della scorsa settimana.

Ancora notte fonda invece per il Partito Democratico. Nonostante la manifestazione di Roma contro il governo, quello che fino a un anno fa era il primo partito del paese continua a perdere consensi nei sondaggi.

Viene data in calo anche la sinistra. Dopo un buon periodo di crescita è in flessione Potere al Popolo, mentre anche Liberi e Uguali continua il suo calo: a questo punto senza un fronte unitario il rischio è l’estinzione.

Governo in salute

Dopo i grandi proclami della campagna elettorale e quelli che hanno seguito la nascita del “governo del cambiamento”, la prima grande prova che la maggioranza ha dovuto affrontare è stata quella del Def.

Per poter inserire nella prossima legge di Bilancio le promesse elettorali più importanti (Reddito di Cittadinanza, inizio di Flat Tax e di superamento della legge Fornero), il governo ha deciso di forzare la mano del deficit alzando l’asticella al 2,4%.

Una mossa che senza dubbio è un azzardo, tanto che già si stanno registrando le prime turbolenze dei Mercati e gli immancabili screzi con Bruxelles. L’esecutivo però è convinto di poter rassicurare gli investitori e l’Europa della bontà delle loro scelte.

Il sondaggio però ci fa capire che il governo al momento continuerebbe a godere dell’appoggio degli italiani. Vista l’importante partita che ora si dovrà giocare su più fronti, questo consenso granitico senza dubbio dà maggiore fiducia a Salvini e Di Maio, anche se per tranquillizzare i Mercati servirà ben altro.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories