Naspi addio con il reddito di cittadinanza?

L’entrata in vigore del reddito di cittadinanza - prevista per il 2019 - comporterà l’addio alla Naspi ed alla possibilità del relativo anticipo?

Naspi addio con il reddito di cittadinanza?

Cosa sarà della Naspi dopo l’introduzione del reddito di cittadinanza?

Con l’approvazione del DEF ha avuto il via libera (da confermare ufficialmente) la misura di contrasto alla povertà proposta dal M5S.

Il reddito di cittadinanza dovrebbe partire da marzo 2019, contestualmente all’avvio dei “nuovi” centri per l’impiego. Alcuni dettagli - ancora non ufficiali - sono stati forniti da Luigi Di Maio, subito dopo la conferma che nella Legge di Bilancio 2019 - per effetto dell’aumento del rapporto deficit/PIL al 2,4% - ci saranno le risorse attese per far partire pensione e reddito di cittadinanza già dal 2019.

Adesso molti italiani si chiedono che fine faranno la Naspi e l’anticipo Naspi dopo l’introduzione del reddito di cittadinanza; così come non è ancora chiaro come si evolverà il Reddito di Inclusione (REI), che le opposizioni chiedono di rifinanziare ed estendere ad una platea più ampia di persone.

Naspi e Rei addio con il reddito di cittadinanza?

Al momento, il reddito di cittadinanza è visto come una misura che dovrà diventare universale, inglobando tutti i sussidi in vigore al momento attuale (Naspi e Rei).

Secondo le stime del Movimento 5 Stelle tale misura dovrebbe coinvolgere 6,5 milioni di italiani, cui verranno destinati circa 10 miliardi di euro, di cui:

  • 2,5 miliardi verrebbero “prelevati” dal REI;
  • mentre altri 1,5 miliardi di euro verrebbero dai fondi già stanziati per la Naspi.

Nessuna notizia, al momento, sul destino dell’anticipo Naspi.

Cos’è l’anticipo Naspi e chi ne ha diritto

Oltre ai dubbi relativi al destino della Naspi e del Reddito di Inclusione post reddito di cittadinanza, i nostri lettori ci stanno chiedendo come potrebbe essere inquadrato in futuro l’anticipo Naspi.

Tuttavia, su questo punto non ci sono ancora anticipazioni da parte delle istituzioni, né della maggioranza parlamentare. Trattandosi di uno strumento che ha funzionato bene in questi anni, riteniamo tuttavia plausibile una sua conferma, magari sotto altro nome...

Con l’anticipo Naspi, in particolare, i lavoratori in disoccupazione possono presentare domanda di anticipazione dell’indennità per iniziare un’attività di lavoro autonomo o di impresa. La domanda di anticipo NASPI può essere inviata in modalità telematica tramite il servizio online dedicato, utilizzando l’apposito modulo INPS.

Tra le recenti novità si segnala l’apertura dell’INPS alla possibilità di richiedere l’incentivo anche per l’avvio di attività in forma societaria, a patto che il socio oltre a conferire capitale svolga anche attività di lavoro autonomo o d’impresa. La novità è contenuta nella circolare INPS n. 174 pubblicata il 23 novembre 2017.

Allargare il Reddito di inclusione o introdurre il Reddito di Cittadinanza?

Molto interessante la discussione sull’alternativa tra reddito di cittadinanza e reddito di inclusione.

Le opposizioni stanno (timidamente) spingendo verso la proposta di allargare il reddito di inclusione, sia in termini di valore numerico che di platea interessata, piuttosto che di introdurre un nuovo strumento. Evidentemente, questa proposta rimarrà tale, per evidenti ragioni di opportunità politica.

Tuttavia, è interessante notare come il Sud potrà reagire concretamente all’introduzione di una nuova misura, attualmente molto carente dal punto di vista concettuale (rispetto alla Naspi, per esempio, il RdC non ha una scadenza prefissata, almeno stando alle dichiarazioni di intenti, vedremo poi con la proposta di legge ufficiale).

Per dare un’idea numerica, lo scorso anno le domande per il Reddito di inclusione si sono concentrate per circa il 57% in tre regioni: Sicilia, Calabria e Campania...

Iscriviti alla newsletter "Lavoro" per ricevere le news su Naspi

Condividi questo post:

Commenti:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.