;

iOS 11: data d’uscita, novità e iPhone compatibili. Ecco cosa cambia

icon calendar icon person
iOS 11: data d'uscita, novità e iPhone compatibili. Ecco cosa cambia

iOS 11 è disponibile dal 19 settembre. Scopriamo le nuove funzioni dell’aggiornamento, cosa cambia per iPhone e iPad, e quali modelli potranno installarlo.

iOS 11 è in dirittura d’arrivo: dal 19 settembre è disponibile su iPhone e iPad compatibili. Il rilascio della nuova versione definitiva anticipa di tre giorni l’uscita di iPhone 8 e 8 Plus.

Per scaricare il software è richiesto un iPhone 5s o modelli successivi, almeno un iPad di 5^ generazione o iPod Touch 6. Chi ha un iPhone 5 o 5c, all’uscita di iOS 11 si troverà in condizione di dover acquistare uno smartphone nuovo o di restare fermo ad iOS 10.3.3 senza poter godere a pieno di tutte le funzionalità e le app. Stesso discorso per i possessori di iPad antecedenti al primo modello di Air o a iPad Mini 2.

Abbiamo raccolto tutte le novità in arrivo per fare il punto della situazione su iOS 11. Dall’uscita alla lista completa di iPhone e iPad compatibili, fino ai requisiti tecnici per poterlo scaricare e le migliori funzioni, ecco cosa bisogna sapere sul prossimo aggiornamento Apple.

Cosa cambia con iOS 11

Se iOS 10 ha avuto un’ottima accoglienza grazie alle sue numerose funzioni (a partire da iMessage totalmente rinnovato) ed è stato installato dall’86% degli utenti iOS, la versione numero 11 farà ancora meglio.

Cupertino non introduce le videochiamate di gruppo su FaceTime, il ritorno dello “Slide to Unlock” né la nuova modalità Status Contatti, ma debuttano tastiera a una mano, registrazione dello schermo dell’iPhone, nuove app e giochi in realtà aumentata, e Safari 11 che blocca i cookie su mobile e Mac.

Altre novità di iOS 11 coinvolgono iMessage, con le conversazioni trasferibili su iCloud; i pagamenti peer-to-peer su Apple Pay; la modalità “Non disturbare” quando si è alla guida; il Centro di Controllo che avrà tutte le voci racchiuse in un’unica schermata, tra cui connessione dati; Siri che sarà più intelligente, predittiva e capace di tradurre; la Fotocamera con migliorie sulla gestione dello spazio e nuove funzioni per l’editing di live photo e video; la nuova opzione Visualizza Recenti sul Dock e il Blocco Schermo sfocato su iPad.

iOS 11: data d’uscita

Dopo l’annuncio e l’avvio della developer beta alla Worldwide Developers Conference 2017 (5-9 giugno), iOS 11 viene rilasciato ufficialmente a partire dal 19 settembre. In genere Apple rilascia le nuove versioni del software alle ore 19.00.

Per ottenere iOS 11 bisogna avere installato iOS 10.3.3 e ricevere l’avviso di disponibilità dell’aggiornamento. Altrimenti andare su Impostazioni > Generali > Aggiornamento software e verificare la disponibilità di aggiornamenti. L’installazione può essere effettuata wireless o tramite iTunes da computer.

Come già accaduto nel 2016 con l’annuncio di iPhone 7 e iOS 10, anche nel 2017 il rilascio di iOS 11 va a braccetto con l’uscita dell’iPhone 8.

iOS 11: per quali iPhone e iPad è disponibile?

Al lancio di ogni nuovo aggiornamento di iOS il dilemma degli utenti riguarda la compatibilità con i modelli meno recenti di iPhone e iPad. Attualmente i dispositivi su cui è possibile installare iOS 10 sono iPad 4, iPad Air 1, iPad Air 2, iPad Pro 9.7-inch, iPad Pro 12.9, iPad mini 2, iPad mini 3, iPad mini 4, iPhone 5, iPhone 5c, iPhone 5s, iPhone 6, iPhone 6 Plus, iPhone 6s, iPhone 6s Plus, iPhone SE, iPhone 7, iPhone 7 Plus e iPod Touch 6. Esclusi dall’aggiornamento e quindi ancorati a iOS 9.3 l’iPhone 4S, iPad mini di prima generazione e iPad 2.

Questa volta faremo i conti con l’assenza di iPad 4, iPad mini 2 e iPhone 5 nella lista di dispositivi che riceveranno l’aggiornamento ad iOS 11.

La versione numero 11 sarà compatibile con il sistema dei seguenti modelli di iPhone e iPad:

  • iPad Air 1
  • iPad Air 2
  • iPad Pro 9.7’’
  • iPad Pro 12.9’’
  • iPad mini 3
  • iPad mini 4
  • iPhone 5s
  • iPhone 6
  • iPhone 6 Plus
  • iPhone 6s
  • iPhone 6s Plus
  • iPhone SE
  • iPhone 7
  • iPhone 7 Plus
  • iPhone X
  • iPhone 8
  • iPhone 8 Plus
  • iPod Touch 6

iOS 11: le nuove funzioni

Sul fronte novità in arrivo con iOS 11 su iPad e iPhone, ecco le funzioni a bordo del sistema operativo.

Messaggi

L’app Messaggi sarà ancora più interattiva e ricca di contenuti. iOS 11 integra le nuove animoji su iPhone X, le emoji animate 3D basate sul rilevamento del volto e capaci di trasformarci in animali, unicorni, cacchine parlanti.

Una novità è che le conversazioni di iMessage potranno essere salvate su iCloud e saranno sincronizzate quando si accede allo storage da altri device.

Fotocamera

iOS 11 grazie alla HEVC migliora la compressione di foto e video per occupare meno spazio nella memoria senza compromettere la definizione dell’immagine. Avremo maggiore qualità negl iscatti con la Modalità Ritratto che supporterà anche l’HDR. Diverse novità sul fronte editing, con l’arrivo dell’effetto Bounce che consente di riprodurre il video a ritroso; la possibilità di trasformare una live foto in loop stile GIF; di visualizzare in verticale anche i video girati in orizzontale e di inserire elementi di realtà aumentata nelle foto e nei video.

Frazie all’app ArKit, in particolare, si potranno creare e posizionare oggetti virtuali nel mondo reale usando la fotocamera di iPhone o iPad. Un po’ come una versione avanzata di Pokémon Go ma con maggiori possibilità creative.

Inoltre con iOS 11 potrebbe essere finalmente possibile mettere in pausa la registrazione di un video con iPhone e iPad per poi ottenere un unico filmato senza ricorrere a software esterni.

Modalità Ritratto

iPhone 7 Plus e iPhone 8, dotati di doppia fotocamera e Modalità Ritratto, potranno usufruire di un’utile opzione tra le Impostazioni che consente di eliminare l’effetto sfocato alla foto con un semplice click e senza bisogno di registrarne una copia, come attualmente avviene su iOS 10. Ciò grazie al nuovo formato che sostituirà il JPEG e garantirà stessa qualità a un peso inferiore oltre che modifiche di questo tipo agli scatti. La modalità Ritratto con iOS 11 otterrà finalmente lo stabilizzatore ottico , supporterà le immagini in HDR ed elaborare gli scatti tramite app di terze parti, regolando ad esempio la profondità di campo o applicando filtri.

Centro di Controllo

La demo mostrata alla WWDC 2017 ci ha fatto vedere anche un Centro di Controllo rinnovato, con le icone blocco, volume, luminosità, riproduzione audio, sveglia, torcia, camera e opzioni di connettività tutte in un’unica schermata. Niente più swype per i controlli di gestione del device.

Siri
Siri è stata migliorata con iOS 10, diventando più intuitiva e capace di interagire con le app terze (come Whatsapp e Facebook). Su iOS 11 Siri avrà altri update tra cui una voce più naturale e umana grazie al machine learning, la capacità di tradurre diverse lingue (inglese, italiano, cinese, giapponese, spagnolo, tedesco e francese), di prevedere le nostre richieste e di farci da deejay.

Safari

Una delle migliori novità che iOS 11 e macOS High Sierra portano con sé riguarda Safari. Il motore di ricerca della Mela, con il nuovo sistema operativo, apporta maggiore velocità, stabilità e funzioni per proteggere la privacy.

Si potranno effettuare videocall e connessioni peer-to-peer direttamente da browser come con Chrome e Firefox senza ricorrere ad app terze.

C’è il blocco automatico dei video grazie all’Automativ Interference Engine, per dire addio ai video pubblicitari che partono automaticamente quando si apre un sito. Basta andare su Preferenze > Siti Web e impostare la modalità Blocca tutto.

Inoltre, grazie a un sofisticato Intelligence Tracking Prevention Safari bloccherà su iPhone, iPad e Mac i cookie di terze parti. Questo vuol dire che non vedremo più apparire sui siti e i social i box pubblicitari dei prodotti che abbiamo consultiamo una volta.

Arriva anche un’altra utile funzionalità con cui si possono applicare determinate impostazioni solo per siti specifici e non per tutto. Ad esempio il suono dei video, il livello di zoom, le impostazioni del microfono...

Mappe

Negli Stati Uniti le Mappe di Apple con iOS 11 introducono il navigatore all’interno dei centri commerciali e degli aeroporti. Questa novità non ci interessa, ma la modalità Non disturbare che si attiva quando si è alla guida dell’auto arriverà anche in Italia. Si tratta di una funzione utile che non mostrerà le notifiche e tutti gli altri avvisi, pericolosa fonte di distrazione mentre si è al volante. Perché sia attiva bisognerà collegare l’iPhone all’auto via bluetooth.

App Store

Con iOS 11 l’App Store avrà un design nuovo e più simile a Apple Music. Tutto, dalle app alle categorie, saranno organizzate in tab e anche le schede delle applicazioni saranno ridisegnate.

La modifica alle impostazioni di sistema sbarrerà la strada all’integrazione con i social. Tradotto vuol dire che gli utenti non potranno fare l’accesso alle app terze tramite il login a Facebook o altri account social. Nelle note della developer beta di iOS 11 leggiamo infatti: “Gli account social sono stati rimossi dalle Impostazioni di iOS 11. Le app di terzi non avranno più accesso agli account degli utenti registrati sui social.”

Nuove icone

Sempre nell’ambito dell’App Store, l’ultima beta di iOS 11 mostra delle modifiche grafiche alle icone. Lo Store digitale Apple mantiene lo sfondo azzurro e l’iconica A, ma stavolta ci sono delle barrette più minimali a sostituzione delle matite.
Anche le icone di Orologio e Mappe hanno subito delle piccole modifiche, come possiamo vedere di seguito.

Apple Pay
Apple Pay introduce una nuova funzione, ovvero la possibilità di effettuare transazioni peer-to-peer cioè da persona a persona. Per capirci, è esattamente quello che si può fare ora con PayPal, ma via Apple Pay sarà una soluzione ancora più rapida e soprattutto gratuita. Per inviare soldi agli amici tramite Apple Pay si userà il Touch ID per l’autenticazione e iMessage per effettuare il pagamento.

Novità su iPad

Con iOS 11 installato, l’iPad si trasformerà in un dispositivo completamente nuovo. La user experience si appresta a cambiare, con una grande enfasi sul multitasking, la connettività e la fluidità. Non a caso l’iPad con iOS 11 assomiglia sempre più al MacBook.

Tra le novità principali si annoverano il supporto drag & drop, funzione che serve per spostare foto, documenti e altri elementi da un’app all’altra senza fare copia e incolla ma semplicemente trascinandoli, l’ntroduzione del Dock come quello del Mac e lo split screen. Inoltre arriva File, app per la gestione a 360° dei documenti che gestisce anche account cloud di terze parti come Dropbox e Google Drive. File è presente anche su iPhone, dove sostituisce iCloud e fa da piccolo file manager.

Iscriviti alla newsletter "Tech" per ricevere le news su iOS 11

Iscrivendoti acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi del Dlgs 196/03.

Chiudi [X]