Apple iOS 11.3: il più grande aggiornamento degli ultimi anni?

Giulia Adonopoulos

8 Marzo 2018 - 10:59

8 Marzo 2018 - 11:32

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Con iOS 11.3 per iPhone, iPad e iPod touch Apple mette fine alla debacle sulla batteria e prestazioni rallentate. Quando esce e come sarà.

Apple ha appena rilasciato la beta 4 developer di iOS 11.3 e gli occhi sono puntati sulla versione ufficiale. Pensavamo che questa volta la serie di beta sarebbe stata più corta in modo che iOS 11.3 potesse vedere la luce a inizio marzo. Invece due giorni fa è partito il quarto round di public beta, con una beta 5 attesa per martedì prossimo, seguita da un’ultima Public Beta 6. La versione definitiva di iOS 11.3 uscirà a fine marzo.

Le aspettative su iOS 11.3 sono alte. Un mese fa, infatti, Tim Cook ha rivelato i piani aziendali per rimediare alla debacle sulla batteria dell’iPhone. Il risultato sarà l’aggiornamento di iOS più importante degli ultimi anni.

Nell’intervista a ABC News il CEO di Apple ha detto che l’azienda si imbarcherà in un’“impresa mai fatta prima”, spiegando che a partire dalla beta 1 rilasciata a febbraio “daremo alle persone la visibilità dello stato della batteria. Quindi è molto trasparente”. In pratica Apple ci mostrerà che sta riducendo, in qualche modo, le prestazioni dell’iPhone per evitare un riavvio inaspettato.

Questa nuova versione di iOS 11 offrirà agli utenti iOS anche la possibilità di disattivare la limitazione usata di default per mantenere le normali prestazioni della CPU. Se disabilitata, i dispositivi saranno a rischio di spegnimenti imprevisti.

Cook ha ragione: non ci sono precedenti di questo tipo. Nessun produttore di smartphone fornisce dati sulla salute della batteria, ed Apple non ha mai dato un simile livello di controllo sulle prestazioni e sulla stabilità dell’iPhone.

Le novità di iOS 11.3

La novità principale di questo aggiornamento sarà quindi la nuova schermata di Battery Health, che informerà quando le prestazioni vengono limitate per risparmiare energia e dà la possibilità di disabilitare le app più dispendiose. In secondo luogo, Messaggi su iCloud, dopo una breve apparizione l’anno scorso, è finalmente pronta per le masse. Funziona esattamente come pubblicizzato da Apple, ovvero collegando le conversazioni di iMessage su tutti i device tramite iCloud.

La beta 4 ha risolto alcuni problemi riscontrati nelle precedenti versioni: c’è ora il supporto all’iPod Touch (6a generazione), e i dispositivi dovrebbero ora essere riconosciuti dal computer host dopo aver aggiornato.

Più trasparenza... ma la fiducia in Apple?

Dopo aver ammesso che gli aggiornamenti di iOS depotenziano e rallentano gli iPhone con batteria più datata, a fine dicembre Apple ha pubblicato una lettera di scuse ai clienti in cui ha annunciato il rilascio di un nuovo aggiornamento di iOS all’inizio del 2018. Con questa versione gli utenti avrebbero potuto visualizzare lo stato della batteria in modo più trasparente.

Gordon Kelly, esperto Apple di Forbes, scrive che “queste affermazioni di Cook riguardo la trasparenza sono dovute esclusivamente al fatto che Apple sia stata scoperta”.

A questo punto la vera domanda è: oltre a ripristinare l’iPhone, iOS 11.3 riuscirà anche a ripristinare la fiducia in Apple?

Argomenti

# iPhone
# Apple

Iscriviti alla newsletter

Money Stories