iPhone X: problema burn-in sullo schermo e come risolverlo

Giulia Adonopoulos

6 Novembre 2017 - 10:00

condividi

Apple avverte che il problema del burn-in sull’iPhone X è un normale inconveniente degli schermi OLED, ma si può risolvere.

Lo schermo dell’iPhone X mostra delle ombre soprattutto nelle schermate bianche, grigie e blu, o il bianco vira verso il giallino? Si tratta del cosiddetto burn-in o “effetto fantasma”, e non è un problema dell’iPhone X in sé, bensì degli schermi OLED e AMOLED.

A confermare il difetto dell’hardware è la stessa Apple che, in un documento pubblicato nella sezione Supporto del sito, ha spiegato come funzionano i display OLED, avvisando gli utenti che è normale vedere lo schermo burn-in e la decolorazione dell’immagine quando si guarda l’iPhone X da una prospettiva angolare. Se, quindi, guardando lo schermo dell’iPhone X dal lato si vedono cambiamenti di colore e tonalità, non c’è da preoccuparsi perché è un comportamento normale dei pannelli dotati di questa caratteristica.

Tra gli smartphone affetti da burn-in troviamo il Google Pixel 2, Samsung Galaxy Note 8 e Galaxy S8.

iPhone X, problema burn-in e garanzia

Lo schermo Super Retina dell’iPhone X è stato progettato per ridurre al minimo l’effetto burn-in, ma il documento Apple fa notare che, a lungo andare, il problema potrebbe presentarsi.

In pratica il burn-in si manifesta quando si tiene per molto tempo la stessa immagine sullo sfondo e questa resta impressa come un’ombra, causando appunto l’effetto fantasma.

Ciò, spiega Apple, può verificarsi su iPhone X nei casi più estremi, ad esempio quando la stessa immagine ad alto contrasto viene visualizzata per lunghi periodi di tempo. L’azienda californiana non ha chiarito in che modo questo problema verrà trattato in termini di garanzia e se prevede una copertura estesa di AppleCare+, ma di solito i difetti che Apple ritiene “normali” non sono coinvolti dal programma assicurativo.

Come risolvere il problema

Esistono applicazioni e tool sviluppati per prevenire o risolvere il problema del burn-in su schermi OLED e AMOLED, ma non sono una soluzione efficace e definitiva.

Apple parla del burn-in su iPhone X come di un fatto raro, ma suggerisce agli utenti di evitare la visualizzazione di immagini statiche alla massima luminosità per lunghi periodi di tempo.

Quando c’è un’app in uso che mantiene la visualizzazione della schermata, conviene sempre ridurre la luminosità. Un altro consiglio snocciolato da Apple è di impostare la funzione Blocco automatico da Impostazioni > Schermo e luminosità e scegliere tempistiche molto brevi, come 30 secondi o 1 minuto.

Argomenti

# Apple

Iscriviti a Money.it