WhatsApp: i gruppi avranno un “dittatore” con la nuova funzione

Giulia Adonopoulos

8 Dicembre 2017 - 07:00

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Nel tuo gruppo WhatsApp potrai silenziare gli altri partecipanti e costringerli a leggere solo i tuoi messaggi. La funzione è in fase di test.

I gruppi WhatsApp servono per facilitare le comunicazioni tra più persone e a costruire chat in cui ognuno può dire la sua, condividere link, video, foto senza restrizioni. Non sempre, però, specie nel mezzo delle conversazioni più accese e fitte, si riesce a far sentire la propria voce.

Ma le cose potrebbero presto cambiare. WhatsApp è sempre in vena di novità, e dopo il tasto Elimina messaggio per tutti e la registrazione semplificata delle note audio, si appresta a lanciare i Gruppi con restrizioni.

Grazie a questa feature gli amministratori dei gruppi acquisteranno molto più potere. Le loro facoltà non saranno più limitate all’aggiunta di nuovi membri alla chat, ma si potranno trasformare in dittatori digitali! La nuova funzione Gruppi con restrizioni consente al creatore della chat di gruppo di costringere tutti gli altri utenti a smettere di chattare. Solo l’amministratore potrà continuare a inviare messaggi e gli altri, silenziati, saranno in grado di leggerli.

WhatsApp: come funziona Gruppi con restrizioni

Solo l’admin del gruppo potrà abilitare l’impostazione, e così facendo disattiverà tutte le funzionalità per gli altri membri, che non saranno in grado di inviare messaggi di testo, immagini, video, GIF, documenti, messaggi vocali o condividere la loro posizione.

Una volta attivata, in chat apparirà un messaggio con scritto ’[Nome dell’admin] ha permesso solo gli admin di inviare messaggi a questo gruppo’.

La restrizione non è perenne, ma l’amministratore potrà modificare l’impostazione solo ogni 72 ore. Se un membro del gruppo deve scrivere qualcosa nel gruppo con restrizioni può contattare l’amministratore tramite un tasto specifico.

Quando esce e per chi

Questo, almeno, è quanto emerso dalla versione tester svelata da WABetaInfo, disponibile per iOS e Android. Al rilascio ufficiale (che non sappiamo quando avverrà) è probabile che WhatsApp decida di rendere l’impostazione più flessibile in modo da essere usata dagli utenti solo all’occorrenza per fare uno scherzo al gruppo di amici o sentirsi al centro dell’attenzione per alcuni minuti, giusto il tempo di dire qualcosa di importante o organizzare un evento.

Argomenti

# App

Iscriviti alla newsletter

Money Stories