Dichiarazione dei redditi 2021, online i modelli definitivi: istruzioni, novità e scadenza

Anna Maria D’Andrea

2 Febbraio 2021 - 17:19

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Dichiarazione dei redditi 2021, dall’Agenzia delle Entrate arriva la versione definitiva dei modelli da utilizzare. Molte le novità, dal superbonus alle nuove regole per le detrazioni fiscali. Di seguito le istruzioni e la scadenza per l’invio.

Dichiarazione dei redditi 2021, online i modelli definitivi: istruzioni, novità e scadenza

Dichiarazione dei redditi 2021, dall’Agenzia delle Entrate arriva la versione definitiva dei modelli Redditi e le relative istruzioni.

Sono tante le novità che trovano posto nella dichiarazione dei redditi 2021. Accanto al superbonus del 110%, ci sono le nuove regole in merito alle detrazioni fiscali. La scorsa Legge di Bilancio ha introdotto due limitazioni, una riferita al reddito del contribuente e l’altra relativa al metodo di pagamento utilizzato.

Sia nel modello Redditi PF 2021 che nel modello 730/2021 debuttano quindi importanti novità. Facciamo di seguito il punto su scadenza ed istruzioni.

Dichiarazione dei redditi 2021, le novità nei modelli definitivi dell’Agenzia delle Entrate

Dopo la pubblicazione del modello 730/2021, dal 29 gennaio sono online le versioni definitive del modello Redditi per le persone fisiche, sia quelle aggiornate per gli Enti non commerciali, le Società di persone, le Società di capitali, Irap e Consolidato nazionale mondiale con le relative istruzioni, da utilizzare per il periodo d’imposta 2020.

A pubblicarli è l’Agenzia delle Entrate, con largo anticipo rispetto all’avvio della stagione della dichiarazione dei redditi 2021.

Sono molte le novità con le quali dovranno confrontarsi contribuenti, imprese e professionisti. Sia nel modello Redditi PF che nel modello 730 fa il suo debutto il superbonus del 110%, accanto alle altre misure introdotte per il contrasto all’emergenza Covid-19.

Spazio poi al nuovo bonus Renzi, introdotto dal 1° luglio scorso, al bonus vacanze e al credito d’imposta per l’acquisto di bici e monopattini.

Tra le novità segnalate dall’Agenzia delle Entrate, con il comunicato stampa del 29 gennaio 2021, ci sono poi le modifiche ai modelli Redditi ENC, SP e SC, con l’inserimento della rivalutazione generale dei beni d’impresa e delle partecipazioni nonché quella per il settore alberghiero e termale.

In favore delle imprese, entra nel modello Redditi il bonus sugli affitti, così come il credito d’imposta per l’adeguamento degli ambienti di lavoro.

Inoltre, trova spazio nella dichiarazione dei redditi 2021 la sospensione dei versamenti per le partite IVA. In un prospetto specifico bisognerà indicare le somme non versate alle scadenze ordinarie, per effetto delle disposizioni di sospensione emanate a seguito dell’emergenza sanitaria da COVID-19.

Agenzia delle Entrate - comunicato stampa del 29 gennaio 2021
Dichiarazioni Redditi 2021 - Online i modelli definitivi con le istruzioni

Dichiarazione dei redditi 2021, le novità: due limiti per le detrazioni fiscali

Debuttano nella dichiarazione dei redditi 2021 anche le novità relative ai limiti per le detrazioni fiscali.

La Legge di Bilancio 2020 ha introdotto due modifiche importanti:

  • l’obbligo di tracciabilità dei pagamenti ai fini delle detrazioni fiscali del 19%;
  • l’introduzione di limiti di reddito per beneficiare dei rimborsi Irpef, che dai 120.000 euro si riduce progressivamente, fino ad annullarsi per chi ha redditi superiori a 240.000 euro.

Il taglio alle detrazioni fiscali interessa le spese di cui all’articolo 15 del TUIR, con la sola eccezione delle spese sanitarie.

Restano escluse dall’obbligo di tracciabilità le spese sanitarie (farmaci e prestazioni rese da strutture del SSN o accreditate).

Dichiarazione dei redditi 2021, scadenza modello Redditi e 730

Non cambia la scadenza per l’invio del modello Redditi: la trasmissione all’Agenzia delle Entrate dovrà essere effettuata entro il 30 novembre 2021.

Da segnalare, invece, le novità relative al modello 730/2021.

AdempimentoScadenza
Modello 730 ordinario 30 settembre
Modello 730 precompilato 30 settembre
Modello 730 tramite sostituto d’imposta 30 settembre
Modello Redditi PF, SC, SP, ENC 30 novembre

Per la dichiarazione dei redditi di lavoratori dipendenti e pensionati, entra in vigore a regime la nuova scadenza lunga del 30 settembre, che trascina con sé altre importanti modifiche al calendario degli adempimenti collegati.

La scadenza per la consegna della Certificazione Unica passa dal 31 marzo al 16 marzo, stesso termine per l’invio telematico all’Agenzia delle Entrate.

Sempre entro il 16 marzo, i soggetti obbligati dovranno comunicare i dati relativi alle spese sostenute dai contribuenti, ai fini della messa a punto del 730 precompilato (si pensi, ad esempio, ad asili nido o amministratori di condominio).

Il modello 730 precompilato sarà invece a disposizione dei contribuenti a partire dal 30 aprile.

Iscriviti alla newsletter

Money Stories