Concorsi Forze di Polizia: più di 6.000 assunzioni, compresi Carabinieri e Finanza

Nel prossimo quinquennio gli organici delle Forze di Polizia, Carabinieri e Finanza compresi, saranno incrementati di circa 6.000 unità: si attendono concorsi e scorrimenti delle graduatorie.

Concorsi Forze di Polizia: più di 6.000 assunzioni, compresi Carabinieri e Finanza

Nei prossimi anni è previsto un maxi reclutamento nella Pubblica Amministrazione che riguarderà da vicino anche le Forze di Polizia, Carabinieri e Guardia di Finanza compresi.

Secondo le stime del Governo per far fronte alle uscite dalla Pubblica Amministrazione, incentivate dall’introduzione di Quota 100 che ha permesso a molti lavoratori pubblici di anticipare l’accesso alla pensione, sarà necessario assumere fino a 18.000 lavoratori nel pubblico impiego.

Non è il caso delle Forze Armate e di Polizia, visto che per questi non si applica Quota 100 dal momento che già possono andare in pensione con dei requisiti agevolati. Non per questo però le Forze di Polizia saranno escluse dal piano assunzioni che il Governo ha in mente per i prossimi anni; d’altronde l’ultima manovra finanziaria ha previsto oltre 33.000 assunzioni straordinarie nell’intero pubblico impiego, alcune delle quali riguardano anche il settore della pubblica sicurezza.

Nel dettaglio per le Forze di Polizia (di Stato e Penitenziaria), Carabinieri e Guardia di Finanza si contano fino a 6.000 assunzioni straordinarie che si aggiungono ai posti lasciati liberi dai pensionamenti e ai reclutamenti straordinari già previsti dalle ultime manovre finanziarie. L’intento è di rafforzare gli organici delle forze di pubblica sicurezza, come quello della Penitenziaria per la quale da anni si lamenta carenza di personale. Alle 6.000 assunzioni per le Forze di Polizia poi se ne aggiungono altre 1.450 per i Vigili del Fuoco.

È bene sottolineare però che le assunzioni straordinarie saranno spalmate tra il 2019 e il 2023; per le Forze di Polizia, quindi, si tratta di un piano di reclutamento quinquennale, con poco più di mille posti - rispetto a quelli già preventivati - per ogni anno. Più a breve termine il piano di reclutamento dei Vigili del Fuoco: come vedremo meglio di seguito, infatti, i posti a disposizione sono distribuiti tra 2019 e 2020.

Assunzioni nelle Forze di Polizia: 6.000 assunzioni straordinarie in cinque anni

Come anticipato, per le Forze di Polizia sono previste 6.150 assunzioni straordinarie per il prossimo quinquennio, per un incremento degli organici per circa 1.000 unità ogni anno.

Nel dettaglio, la maggior parte dei reclutamenti riguarderà l’Arma dei Carabinieri: qui, infatti, sono previsti fino a 2.135 ingressi per i prossimi cinque anni. Segue la Polizia di Stato con 1.943 assunzioni, mentre per la Guardia di Finanza ne sono previste 1.133. Infine per il corpo della Polizia Penitenziaria sono attese 939 assunzioni straordinarie.

Nel dettaglio, il piano di reclutamento per il prossimo quinquennio (dal 2019 al 2023) sarà così distribuito:

  • 2019 - 1.043 unità: 389 per la Polizia di Stato, 427 per l’Arma dei Carabinieri, 227 per la Guardia di Finanza;
  • 2020 - 1.320 unità: 389 per la Polizia di Stato, 427 per l’Arma dei Carabinieri, 227 per la Guardia di Finanza e 277 per la Polizia Penitenziaria;
  • 2021 - 1.143 unità: 389 per la Polizia di Stato, 427 per l’Arma dei Carabinieri, 227 per la Guardia di Finanza e 100 per la Polizia Penitenziaria;
  • 2022 - 1.143 unità: 389 per la Polizia di Stato, 427 per l’Arma dei Carabinieri, 227 per la Guardia di Finanza e 100 per la Polizia Penitenziaria;
  • 2023 - 1.139 unità: 387 per la Polizia di Stato, 427 per l’Arma dei Carabinieri, 225 per la Guardia di Finanza e 100 per la Polizia Penitenziaria.

Poco più di 1.000 assunzioni straordinarie, quindi, sono in programma per quest’anno; va meglio ai Vigili del Fuoco, per i quali nel prossimo biennio si punta ad un incremento dell’organico per 1.500 unità.

Assunzioni Vigili del Fuoco: 1.500 posti nel prossimo biennio

Vi sarà poi lo scorrimento anche delle graduatorie dei concorsi per Vigili del Fuoco avvenuti nel 2008, 2016 e 2017. Nel dettaglio, la Legge di Bilancio stanzia le risorse per l’assunzione straordinaria di:

  • 650 unità entro il 10 maggio 2019;
  • 200 unità entro il 1° settembre 2019;
  • 650 unità entro il 1° aprile 2020.

Per queste assunzioni straordinarie si procederà in via prioritaria con lo scorrimento della graduatoria del concorso del 2008, fino a quando questa non sarà esaurita. Successivamente il 70% dei posti residui sarà assegnato con lo scorrimento della graduatoria del concorso del 2016, mentre il 30% con quello della graduatoria del 2017.

Qualora tramite lo scorrimento della graduatoria non sarà possibile coprire tutte le assunzioni previste, allora si darà il via ad un nuovo concorso.

Assunzioni straordinarie per agenti della Polizia Penitenziaria

Al fine di incrementare l’efficienza degli istituti penitenziari, poi, la Legge di Bilancio 2019 ha stanziato le risorse per l’assunzione nel ruolo iniziale della Polizia Penitenziaria di:

  • 362 unità (in aggiunta a quanto previsto dalla legislazione vigente);
  • 86 unità (come anticipazione di quanto previsto dalla Legge di Bilancio 2018 per l’anno 2019);
  • 200 unità (come anticipazione di quanto previsto dalla Legge di Bilancio 2018 per l’anno 2022);
  • 652 unità (a valere sulle ordinarie facoltà assunzionali previste per l’anno 2019 dalla legge 112/2008).

Per il reclutamento di queste unità nel 2019 si procederà - in maniera prioritaria - con lo scorrimento delle graduatorie degli ultimi anni: avrà la precedenza quella approvata nel 2017, mentre i posti residui saranno assegnati - in parti uguali - con lo scorrimento delle graduatorie del 2018.

Iscriviti alla newsletter "Lavoro" per ricevere le news su Concorsi pubblici

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.