Borsa Italiana Oggi, 22 ottobre 2020: Ftse Mib piatto, FCA e Pirelli in rialzo

La Borsa Italiana Oggi, 22 ottobre 2020, ha chiuso sostanzialmente invariata. I rumor hanno sostenuto la seduta di FCA e Pirelli mentre le notizie giunte dalla Francia hanno spinto Campari. Spread sotto i riflettori

Borsa Italiana Oggi, 22 ottobre 2020: Ftse Mib piatto, FCA e Pirelli in rialzo

La Borsa Italiana Oggi, 22 ottobre 2020, ha chiuso in parità, appesantita dall’andamento dei contagi, in netta crescita in tutta Europa, e dal nuovo allarme del Fondo monetario internazionale.

Indicazioni negative giungono anche dagli Stati Uniti: il Beige Book, pubblicato ieri sera dalla Federal Reserve, ha fatto emergere un quadro poco confortante sullo stato di salute della prima economia e le trattative su nuovi stimoli non hanno finora portato a risultati (la sensazione è che si voglia arrivare a ridosso delle presidenziali per lanciare la volata a Wall Street).

In corrispondenza della chiusura degli scambi in Europa, l’eurodollaro passa di mano a 1,18220 (-0,27%) mentre un barile di Brent con consegna dicembre sale a 42,6 dollari (+2,1%).

Borsa Italiana Oggi, aggiornamento ore 17:40: Ftse Mib, denaro su FCA e Pirelli

In chiusura di seduta, il Ftse Mib si è fermato a 19.076,95 punti, -0,05% sul dato precedente, mentre lo spread Italia-Germania sale a 138 punti base (+1,42%).

Buone nuove per la carta italiana sono arrivate dal lancio del nuovo Btp benchmark a 30 anni, collocato in concambio con Btp e CCTeu. Secondo quanto emerso dalle sale operative, l’emissione dovrebbe attestarsi a 8 miliardi di euro contro ordini complessivi sopra quota 90 miliardi.

In particolare evidenza le performance registrate dall’accoppiata PirelliFCA, salite rispettivamente del 2,55 e del 2,45 per cento dopo le indiscrezioni su nuovi incentivi per il comparto auto.

Seduta positiva anche per Campari (+1,54%), che ha capitalizzato i risultati migliori delle stime comunicati dalla francese Pernod Ricard, mentre STMicroelectronics (-0,97%) ha ritracciato i guadagni innescati dalla pubblicazione dei conti del trimestre luglio-settembre.

Nei tre mesi, la società ha registrato ricavi in aumento del 4,4% a 2,67 miliardi di dollari e un utile netto in rosso di quasi il 20% a 242 milioni.

Sul completo, rally di Giglio Group (+7,5%) dopo l’accordo con il gruppo Mutti.

Piazza Affari, aggiornamento ore 13: Ftse Mib in recupero, bene STMicroelectronics dopo la trimestrale

Alle 13 il Ftse Mib sale dello 0,2%, il Cac40 quota in parità ed il Dax scende dello 0,18%.

Sul paniere delle blue chip a Milano spicca il +1,94% di STMicroelectronics che ha annunciato di aver chiuso il trimestre luglio-settembre con ricavi in aumento del 4,4% a 2,67 miliardi di dollari e un utile netto in rosso di quasi il 20% a 242 milioni.

Nel comparto obbligazionario, lo spread Italia-Germania è stabile a 137 punti base.

Buone nuove per la carta italiana arrivano dal lancio del nuovo Btp benchmark a 30 anni, collocato in concambio con Btp e CCTeu. Secondo i rumor in arrivo dalle sale operative, l’emissione dovrebbe attestarsi a 8 miliardi di euro contro ordini complessivi sopra quota 90 miliardi.

Future Wall Street: prevista apertura debole

A due ore e mezza dell’avvio delle contrattazioni, il derivato sul Dow Jones registra un -0,16%, quello sullo S&P500 scende dello 0,18% ed il future sul Nasdaq non fa registrare variazioni.

Piazza Affari, aggiornamento ore 9:25: riflettori puntati su STMicroelectronics

A Milano l’indice delle blue chip, il Ftse Mib, nei primi scambi della seduta odierna, 22 ottobre 2020, quota 18.902,05 punti, -0,96% sul dato precedente, mentre lo spread Italia-Germania è stabile a 136 punti base.

Avvio di contrattazioni in negativo anche per il Cac40 (-1,17%), per il Dax (-1,46%) e per il Ftse100 (-0,83%).

Riflettori puntati su STMicroelectronics (-0,17%) dopo la diffusione dei risultati trimestrali. Tra luglio e settembre ha società ha registrato ricavi in aumento del 4,4% a 2,67 miliardi di dollari e un utile netto in rosso di quasi il 20% a 242 milioni.

Attenzione anche a BPER Banca (-2,67%) e Atlantia (-0,42%).

Sul completo, rally di Giglio Group (+8,01%) dopo l’accordo con il gruppo Mutti.

Borse asiatiche di poco sotto la parità

Ad Hong Kong, l’indice Hang Seng segna un -0,11%, il China A50 ha terminato con un -0,07% ed il Nikkei ha chiuso con un -0,7%.

Sotto la parità anche l’australiano S&P/ASX 200 (-0,29%).

Wall Street: seduta all’insegna della debolezza

Ieri il Dow Jones ha terminato con un -0,35%, lo S&P500 ha chiuso con un -0,227% ed il Nasdaq ha segnato un -0,28%.

Nel corso della seconda parte l’appuntamento è con l’aggiornamento relativo le nuove richieste di sussidio di disoccupazione, con il superindice e con l’indice che misura l’andamento delle vendite di case esistenti.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories