Wall Street: i titoli sotto la lente di venerdì 8 febbraio

L’avanzata delle quotazioni dei principali indici americani ieri hanno subito una battuta d’arresto. In questo quadro, restano numerose le società a stelle e strisce che stanno pubblicando i risultati del quarto trimestre 2018. Per oggi abbiamo selezionato Hasbro, Coty e Goodyear

Wall Street: i titoli sotto la lente di venerdì 8 febbraio

Ieri il cosiddetto «rimbalzo di inizio anno» ha subito una battuta di arresto. In particolare, l’S&P 500 è stato respinto a ridosso del coriaceo ostacolo fornito dalla media mobile semplice a 200 giorni.

In questo quadro, restano numerose le società a stelle e strisce che stanno pubblicando i risultati del quarto trimestre 2018. In particolare, alcuni titoli da tenere monitorati oggi sono:

  • Hasbro: durante il pre-market le quotazioni sono in calo di oltre il 7% a causa della pubblicazione da parte della società dei risultati del quarto trimestre 2018, ben al di sotto delle stime di Wall Street. Con questa estensione ribassista, i prezzi segnalano una falsa rottura della trendline discendente che collega i top del 19 settembre a quelli del 2 ottobre 2018. L’avanzata dei compratori è stata frenata anche dal livello statico a 90,444 dollari, unito alla divergenza di continuazione bearish sull’RSI settato a 14 periodi. Il downtrend intermedio sembrerebbe pronto per proseguire.
  • Coty: gli ottimi risultati della società nell’ultimo trimestre del 2018 fanno apprezzare i corsi di quasi il 20% durante il pre-borsa di Wall Street. Dal punto di vista grafico, dopo la rottura della resistenza a 7,83 dollari, i corsi potrebbero puntare a quota 9,70 dollari, zona di transito della linea di tendenza che collega i top del 20 febbraio a quelli del 25 settembre 2019, dove i venditori potrebbero tornare e far proseguire il downtrend principale.
  • Goodyear: la società ha rilasciato i conti relativi agli ultimi tre mesi del 2018, al di sotto delle previsioni degli analisti. Durante il pre-market, le quotazioni lasciano sul terreno l’1,40%. I venditori sono tornati a farsi strada al contatto con la linea di tendenza che collega i top del 3 dicembre 2018 a quelli del 14 gennaio scorso. I prezzi potrebbero ora mirare ai 18,80 dollari, zona che corrisponde alla parte inferiore del canale discendente in cui le quotazioni del titolo sono inserite dalla seconda metà del ’anno scorso.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Wall Street

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.