Sondaggi politici: tonfo della Lega, i giallorossi superano il centrodestra

L’ultimo sondaggio politico di Demoskopea vede Matteo Salvini in forte calo, con i partiti di governo che in caso di elezioni sarebbero davanti al centrodestra per un sorpasso impensabile qualche mese fa.

Sondaggi politici: tonfo della Lega, i giallorossi superano il centrodestra

Tornano i sondaggi politici dopo la pausa estiva e la situazione sembrerebbe decisamente sorridere ai partiti di governo. Stando all’ultima rilevazione di Demoskopea, la crisi della Lega si starebbe facendo più accentuata.

Il partito di Matteo Salvini viene dato infatti a una sorta di minimo storico da un paio di anni a questa parte, con il Carroccio che perderebbe più di dieci punti rispetto al voto del maggio 2019 per le europee.

Ad approfittare di questo calo sarebbero il Partito Democratico e il Movimento 5 Stelle, ora molto più vicini alla Lega, mentre Fratelli d’Italia si confermerebbe stabilmente in doppia cifra con la Meloni che andrebbe a diminuire il gap con l’alleato di sempre Salvini.

Il centrodestra secondo il sondaggio sarebbe complessivamente al 45,3%, mentre la somma degli attuali partiti di governo è di 46,9% per una sorta di sorpasso del centrosinistra allargato ai 5 Stelle.

Se così stessero le cose, se i giallorossi compatti dovessero presentarsi alle elezioni sarebbero davanti al centrodestra, anche se molto in quest’ottica dipenderà da quella che sarà la prossima legge elettorale.

Sondaggi politici: crisi Lega

L’ultimo sondaggio politico è stato realizzato, tra il 13 e il 14 agosto, da Demoskopea venendo poi diramato in data 30 agosto. Da quanto emerge, ci sarebbe un clamoroso sorpasso dei partiti di governo nei confronti del centrodestra.

Il forte calo della Lega e il marcato ridimensionamento di Forza Italia sarebbero infatti solo in parte compensati dalla crescita di Fratelli d’Italia, con Giorgia Meloni che adesso potrebbe anche insidiare la leadership di Matteo Salvini.

Il Partito Democratico stando al sondaggio adesso sarebbe soltanto tre punti sotto il Carroccio, con anche il Movimento 5 Stelle che viene dato non troppo lontano dagli ex alleati di governo.

Stando all’attuale legge elettorale, il Rosatellum, che prevede una soglia di sbarramento al 3%, sarebbero al momento oltre l’asticella La Sinistra, Italia Viva e Azione, mentre resterebbero fuori +Europa e i Verdi.

Tutto però diventerebbe più difficile con il Germanicum, il sistema di voto proporzionale ideato dal tandem PD-M5S che prevede una soglia di sbarramento al 5%, destinata però a scendere al 4% durante i passaggi parlamentari.

Voci parlano di una legge elettorale proporzionale partorita dal governo per disinnescare Salvini, ma viste queste percentuali in una situazione di bipolarismo di stampo maggioritario i giallorossi sarebbero avanti anche con i Verdi nella coalizione al posto dei riottosi renziani.

Iscriviti alla newsletter

1 commento

foto profilo

sergio • 2 settimane fa

Ma quante idiozie andate sparando? Il Movimento 5 stelle al 19,9%? AH, AH, AH, AH, AH, AH, AH, AH, AH, AH, AH, AH, AH, AH, AH ...... ma se riesce a malapena a superare il 10%? Persino i loro sondaggi (che col cavolo che fanno conoscere), li danno sotto al 10%?E poi poveri sparaballe frustrati che sentono il fiatone della cacciata sul collo,, dov’è Cambiamo di Toti? E Italexit di Paragone? E Popolo della Famiglia? E Forza Nuova, Casapound, CDU, Sud Tiroler Volkspartei, Union Valdotaine? A chi li fate i sondaggi? Ai vostri iscritti? Davanti ai centri sociali occupati abusivamente da sardine, drogati e anarcoinsurrezionalisti, balordi, oppure davanti alla sede del PD e del M5S? Fa davvero ridere, poveri contafrottole frustrati .... neanche i sondaggisti più schierati danno al M5S il 15%, voi addirittura il 20%? Anche i sondaggisti più schierati a sinistra, danno il centro destra SENZA ITALEXIT, al 50% ed oltre, ed alla compagine di governo poco più del 40%! Ma davvero pensate di poter mantenere l’attuale governo di criminali impostori, li dove sono, a distruggere l’Italia, in eterno, spartando balle paradossali di sondaggi totalmente privi di fondamento? ma quanto sietew ridicoli? Aspettate le elezioni regionali, poi vedrete che, al massimo, il centro sinistra manterrà, FORSE, 3 o 4 regioni di 20, il M5S continuerà a non gestire neanche una regione ed una provincia, al massimo una decina di comuni su quasi 9.000, il centro sinistra ad amministrare si e no 5-600 comuni su 9.000, una decina di provincie su 107, 3-4 regioni su 20 ...... ma pretende di spacciare l’evidente bufala che hanno realmente la maggioranza dl consenso dei cittadini italiani. Se così fosse, come mai non andiamo ad elezioni, vergognosi mistificatori e millantatori da quattro soldi? Dalle mie parti, pippa di culo che emerga la verità ... i sondaggi reali sono facilmente ottenibili da calcoli basati su elezioni europee, regionali, comunali, provinciali e regionali e da un SERIO, calcolo statistico ponderato che tenga conto di TUTTI i sondaggisti accreditati, altro che peracottai come voi ..... la Lega naviga comunque intorno al 30%, Fratelli d’Italia intorno al 15%, Forza Italia intorno al 6%, cambiamo oltre l’1% e il CDU, intorno allo 0,5%, in totale, la coalizione di centro destra, in caso di ELEZIONI POLITICHE VERE, otterrebbe ben oltre il 50%, più o meno il 52,5%, dopo c’è da togliere circa il 2% di schede bianche o nulle, un 2% di Italexit, che prima o poi dovrà decidere se stare nel centro destra o meno, poi un abbondante 1,5% tra Popolo della Famiglia, Forza Nuova, Casapound, Potere al Popolo, per cui rimane solo un misero 42% da spartire tra gli attuali partiti al governo (PD, M5S, La Sinistra/MDP/art.1, Italia Viva) e gli altri, sempre di sinistra ma all’opposizione, ossia Comunisti Italiani, Rifondazione Comunista, Verdi, +Europa, Azione ...... ergo, il governo attuale, in realtà, ha si e no il 36% ..... andate a raccontare le barzellette a Zelig ... siete patetici.

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories