Sondaggi elettorali: in calo i grandi partiti, crisi per Salvini e Di Maio

Carmine Orlando

25 Novembre 2020 - 18:08

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Le intenzioni di voto ai partiti e i leader più in difficoltà in due sondaggi politici espressi recentemente da due istituti.

Sondaggi elettorali: in calo i grandi partiti, crisi per Salvini e Di Maio

Due sondaggi politici di istituti diversi, per conoscere le intenzioni di voto ai partiti e le differenze con le stime elettorali della scorsa settimana, ma anche per capire chi sono i leader ritenuti più in difficoltà in questa fase.

Le quattro maggiori forze politiche italiane sono tutte in calo di consensi, mentre tiene Forza Italia a seguire. In crescita quasi tutti i partiti minori, eccetto Italia Viva. Tra i leader politici, Luigi Di Maio e Matteo Salvini sono indicati in crisi.

Sondaggi elettorali: sorridono solo Calenda e Speranza

Il primo sondaggio politico di cui vi parliamo, riguarda le intenzioni di voto Quorum diffuse durante la trasmissione Mezz’ora in più condotta da Lucia Annunziata e andata in onda su Rai 3, domenica 22 novembre.

In una settimana, la Lega perde lo 0,4% e scende al 23,4%. Tuttavia, il Partito Democratico fa ancora peggio, cedendo mezzo punto e attestandosi al 20,3%. Il distacco non è incolmabile, anzi, la forbice si è molto accorciata rispetto a qualche mese fa, ma al momento, non sembra che il PD abbia la forza di rimontare ancora.

Fratelli d’Italia con il 15,4% dei consensi, si conferma il terzo partito italiano, nonostante il calo di tre decimali registrato in sette giorni. Infatti, il M5S continua a perdere elettorato e questa settimana perde lo 0,4% arretrando al 15,0%. La partita, resta comunque aperta per la terza piazza.

Stabile Forza Italia al 6,9%, Liberi e Uguali del ministro della Salute Speranza cresce di due decimali e si porta al 3,6%. Calenda sorpassa Renzi, con Azione che passa dal 2,9% al 3,2%, mentre Italia Viva si ferma al 3,0%. Balzo in avanti per +Europa al 2,6%, con un guadagno dello 0,4%. I Verdi registrano un rialzo dello 0,1% e si attestano all’1,8%. Altri 4,8% (+0,6%).

Sondaggi politici: in grande crisi Salvini e Di Maio

Nando Pagnoncelli chiede agli italiani quale sia il capo di partito più in difficoltà. Il sondaggio Ipsos presentato nel talk show DiMartedì in onda su La7 il 24 novembre, ha rivelato che quello più in crisi è Luigi Di Maio, indicato al 21%. Evidentemente, gli Stati Generali che hanno ridato luce al ministro degli Affari Esteri del governo Conte bis, non sono bastati a ribaltare la sua immagine in declino.

Al secondo posto, Matteo Salvini con il 19,0%, anche se la Lega è sempre il primo partito, la crisi del suo leader va di pari passo con il trend discendente del Carroccio e con la mancanza di argomenti validi che possano rapire l’elettorato.

Più staccati gli altri, ma sul podio dei leader in crisi c’è Matteo Renzi con il 10%. A seguire, il segretario del PD Nicola Zingaretti con il 9%, Silvio Berlusconi con l’8%, mentre può sorridere Giorgia Meloni che è vista in difficoltà solo dal 2% degli italiani. Da segnalare, che il 31% non indica nessuno dei leader suddetti o comunque non risponde.

Iscriviti alla newsletter

Money Stories