Semafori su Google Maps: a cosa servono e come funzionano

Arrivano i semafori su Google Maps: ma a cosa servono? Maggiore precisione nei tempi di viaggio e più sicurezza al volante: ecco come funzionano.

Semafori su Google Maps: a cosa servono e come funzionano

Google Maps introduce i semafori: sulle mappe per navigare e muoversi all’interno di strade e percorsi arriva ora la nuova icona che permette di visualizzare gli importanti segnali lumini e stradali lungo il proprio tragitto. A cosa servono e come funzionano?

L’opzione è attualmente in fase di roll out sui device Android e iOS, anche se non per tutti. Accedendo a Google Maps potreste aver già notato i semafori sparsi per la mappa, che vanno ad arricchire i vari itinerari come opzione aggiuntiva alle già molte presenti (l’ultima aggiunta, apprezzata dagli utenti, vedeva l’introduzione degli autovelox e incidenti). Ecco cosa cambia.

Google Maps: a cosa servono i semafori

L’arrivo dei semafori su Google Maps permetterà all’utente di sapere in anticipo l’esatta posizione di un semaforo o di uno stop, modificando le informazioni di viaggio e fornendo maggiori dettagli e informazioni sulla propria destinazione (e sui tempi previsti).

Per il momento i semafori non hanno una vera e propria funzionalità all’interno dell’app, se non quella di comparire quando l’utente si avvicina a uno di essi (con un leggero zoom all’interno del percorso selezionato).

In molti potrebbero già averla e non essersi accorti della presenza dell’icona e per ora la novità non è stata ancora rilasciata in maniera ufficiale. Decisamente più probabile lo sguardo di Big G alle mappe di Apple che già da diverso tempo hanno introdotto la presenza dei semafori all’interno delle mappe di iPhone.

L’ipotesi è che Google introduca la funzione per agevolare la prontezza di riflessi degli utenti che seguono magari le istruzioni degli assistenti vocali senza visualizzare direttamente lo schermo (come ad esempio i motociclisti). Essere avvertiti in anticipo della presenza di un semaforo permetterà a chi guida un veicolo su due o quattro ruote di evitare magari brusche sterzate o accelerate improvvise, date dalla fretta, che spesso possono risultare fatali.

Per il momento Google ha aggiunto solo l’icona ma è probabile che le indicazioni vocali completeranno l’aggiornamento in arrivo per tutti nei prossimi mesi.

Argomenti:

Google App Google Maps

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories