Sciopero Autobus Lunedì 30 Marzo: orari, mezzi pubblici interessati e soluzioni alternative

Lunedì 30 Marzo: giornata nera per i mezzi pubblici di tutta Italia per i quali è stato indetto uno sciopero che prevede orari differenti da città a città: ecco la mappa dei disagi e le possibili soluzioni alternative.

Autobus e mezzi pubblici in sciopero oggi, Lunedì 30 Marzo, in molte città italiane per una contestazione indetta dai sindacati di base che sta già interessando molte città italiane. Cambiano gli orari e le compagnie interessate in ognuno dei principali centri italiani mentre, su tutto il territorio nazionale, un’interessante soluzione alternativa è stata prevista da Uber.

Ecco quali sono i possibili disagi a cui i cittadini italiani potrebbero andare incontro oggi, gli orari, i mezzi pubblici e le compagnie che resteranno ferme e le possibili soluzioni alternative per ridurre le inevitabili complicazioni che si presentano in giornate come quella di oggi.

Sciopero Autobus: gli orari
I disagi previsti per la giornata di oggi avranno orari variabili da città a città: ecco quali sono gli orari da tenere in considerazione nelle principali città italiane:

  • Roma = dalle 8.30 alle 12.30
  • Milano = dalle 18.00 alle 22.00
  • Torino = dalle 18.00 alle 22.00
  • Bologna = dalle 9.30 alle 13.30
  • Napoli = dalle 9.30 alle 13.30

Sciopero Autobus: le linee interessate

  • Roma = Oltre agli autobus dell’Atac potranno decidere di incrociare le braccia anche gli operatori della compagnia Roma TPL con conseguenti disagi sulle linee: Roma-Lido, Stazioni Termini - Giardinetti e Roma - Viterbo;
  • Milano = oltre agli autobus del trasporto locali sono previsti disagi su tram e filobus;
  • Torino = Autobus locali, linea della metropolitana e i collegamenti sulle tratte Pont-Rivarolo-Chieri e Torino-Aeroporto-Ceres;
  • Bologna = oltre alla compagnia degli autobus locali, nel capoluogo emiliano scioperano anche gli operatori della Tper, con conseguenti disagi su tutti i collegamenti ferroviari gestiti dalla compagnia;
  • Napoli = Autobus locali, funicolari e linea della metropolitana;

Soluzioni alternative: Uber
Coglie la palla al balzo Uber che, nella sola giornata di oggi, Lunedì 30 Marzo, offre corse gratis ai soli nuovi utenti del servizio in tutte le città interessate dallo sciopero e, soprattutto, a Roma, Milano, Torino e Genova, dove il servizio è già molto diffuso.
Con una scelta commerciale che riaccenderà sicuramente la diatriba tra Uber e i tassisti, la start up dei trasporti consente a tutti gli utenti che non hanno mai utilizzato il servizio, esclusi quelli già iscritti, di usufruire di una corsa gratuita.
L’iniziativa è già stata sperimentata a Genova lo scorso 10 Marzo e ha dato ottimi risultati dal momento che nella settimana in cui è avvenuto lo sciopero dei mezzi pubblici è stata registrata una crescita del 200% dei nuovi utenti e un incremento del 57% delle corse, rispetto alla settimana precedente.
Grande soddisfazione per l’iniziativa è stata espressa dalla General Manager di Uber, Benedetta Arese Lucini, che ha dichiarato che la promozione che Uber ha stabilito per la giornata di oggi

«si inserisce in un progetto più ampio che favorisce la mobilità sostenibile e integrata e promuove la sharing economy, anche e soprattutto a Milano»

Oltre alle contestazioni dei tassisti, sempre in territorio milanese, sono arrivate critiche anche da alcuni esponenti del Consiglio Comunale, in quota Fratelli d’Italia, che hanno bollato l’iniziativa come una forma di pura propaganda.

Iscriviti alla newsletter Lavoro e Diritti

Argomenti:

Scioperi Sciopero Atac

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.