Elezioni, Salvini ora imbarca tutti: da Berlusconi ad alcuni grillini, sarà una maxi coalizione

Intervistato da Il Giornale, Matteo Salvini annuncia che in caso di elezioni sta pensando a un fronte molto ampio: oltre a Silvio Berlusconi e Giorgia Meloni, porta aperta anche a quei grillini disposti a sposare la causa del centrodestra.

Elezioni, Salvini ora imbarca tutti: da Berlusconi ad alcuni grillini, sarà una maxi coalizione

Altro che da solo, Matteo Salvini pensa al grande ritorno del centrodestra. Dopo aver più volte ribadito la fine della sua alleanza con Silvio Berlusconi e paventato una possibile corsa in solitario della Lega alle prossime elezioni, adesso ci sarebbe un dietrofront.

Intervistato da Il Giornale, Salvini infatti ha parlato di “un patto dell’Italia del Sì contro quella del No” da proporre a Berlusconi e alla Meloni, con questa alleanza che così oltre che per le politiche dovrebbe valere anche per le imminenti elezioni regionali in Emilia Romagna e Umbria.

Oltre agli alleati storici del centrodestra, il leader del Carroccio ha aperto anche alle “nuove realtà fatte di sindaci e amministratori” e a quei parlamentari 5 Stelleche abbiamo conosciuto” durante l’esperienza gialloverde.

Una mossa questa di Salvini che punta a ricompattare il centrodestra in vista della battaglia parlamentare sulle elezioni anticipate, sperando così in un sostegno compatto di Forza Italia per il voto a ottobre e per contrastare il nascente asse Grillo-Renzi.

Salvini e la grande coalizione per le elezioni

Al momento dell’apertura della crisi di governo, Matteo Salvini aveva fatto intendere come la Lega fosse pronta a presentarsi anche da sola alle eventuali elezioni anticipate. Nonostante la grande crescita del Carroccio, questa prospettiva non dava però certezze al vicepremier di una maggioranza parlamentare.

Chi invece non ha fatto altro che mandare messaggi di intesa è stata Giorgia Meloni, pronta a un patto Lega-Fratelli d’Italia che invece avrebbe grandi chance di vincere le elezioni e poi di governare con una buona maggioranza.

Sia Salvini che la Meloni nei mesi scorsi avevano però ribadito come, a livello nazionale, non ci sarebbe stato più spazio per loro a un’intesa anche con Berlusconi. Invece ora il Carroccio sarebbe pronto ad accogliere anche Forza Italia.

La coalizione però potrebbe includere anche Cambiamo del governatore ligure Giovanni Toti, anche se Berlusconi dovrebbe opporsi a questa ipotesi vista la fresca scissione del suo ex delfino, oltre che tutti quei parlamentari del Movimento 5 Stelle pronti a sposare la causa del centrodestra.

Creando una coalizione di centrodestra ampia e unita, Matteo Salvini da candidato premier si andrebbe a garantire il suo approdo a Palazzo Chigi in caso di elezioni anticipate, potendo contare anche sull’apporto della potenza mediatica di Berlusconi in vista della probabile campagna elettorale.

Resta però l’incognita del governo istituzionale. Il Movimento 5 Stelle insieme ai renziani potrebbe avere i numeri per far partire un esecutivo istituzionale, anche se non si tratterebbe di una maggioranza particolarmente ampia.

Considerando che questa opzione andrebbe a spaccare il Partito Democratico, il leader della Lega aprendo ai grillini e a Forza Italia potrebbe così assicurarsi il voto contrario a un governo istituzionale da parte degli azzurri, magari portando dalla sua parte anche qualche parlamentare pentastellato togliendo così voti vitali all’asse Renzi-Grillo.

Iscriviti alla newsletter Notizie e Approfondimenti per ricevere le news su Matteo Salvini

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.