Rally MPS, verso i massimi dell’anno

Prosegue il rally delle azioni Banca MPS, che dopo aver recuperato le perdite da gennaio si stanno preparando a raggiungere i top del 2019. La discesa dello spread tra BTp e Bund a 10 anni e i buoni risultati del collocamento dell’unsecured bond favoriscono gli acquisti

Rally MPS, verso i massimi dell'anno

Prosegue il rally di Banca MPS, che si attesta, al momento della scrittura, a 1,551 euro, in rialzo dell’11% rispetto alla chiusura di ieri.

Grazie ad un apprezzamento del 55,16% dal 18 giugno scorso, l’istituto di credito ha azzerato le perdite da inizio anno, beneficiando della cospicua discesa dello spread tra BTp e Bund a 10 anni e dei buoni risultati del collocamento del bond “senior preferred” da 500 milioni di euro.

Oltre a questo, il mercato sta apprezzando la decisione dell’istituto di interrompere la partnership con Cerved in modo tale da procedere in modo più veloce alla riduzione dello stock di Npe (clicca qui per approfondire tutti i motivi del rally).

Dal 2015 l’istituto bancario ha liberato un patrimonio Npl di 25 miliardi di euro, seconda solo a Unicredit.

Come Ufficio Studi, avevamo prospettato l’estensione del rally, che oggi puntualmente si è verificata (per l’analisi tecnica delle azioni Banca MPS clicca qui)

Bond Banca MPS: i risultati del collocamento

Per la prima volta dall’inizio del piano di ristrutturazione, Banca MPS è tornata nel mercato obbligazionario con un bond senior unsecured a tre anni da 500 milioni di euro. L’obbligazione è stata emessa con un tasso fisso del 4% e ha ricevuto un ottimo riscontro dal mercato, con richieste superiori agli 1,1 miliardi di euro da parte di circa 100 investitori.

Il titolo di debito è stato distribuito per il 60,5% tra gli asset managers, per il 23,8% da hedge funds e per il 14,3% tra banche e private bankers. Il restante 1,4% è stato assegnato ad altri soggetti istituzionali.

La ripartizione geografica del bond, che sarà quotato presso la Borsa di Lussemburgo, vede Regno Unito e Italia detenere rispettivamente il 37,6% e il 31,7% del totale.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.