Processo MPS: arrivano le condanne. I dettagli del verdetto

Processo MPS: arrivano le condanne. I dettagli del verdetto sulla vicenda della banca senese

Processo MPS: arrivano le condanne. I dettagli del verdetto

Processo MPS: arrivano le condanne a seguito della lunga inchiesta contro l’istituto bancario. La vicenda sulle perdite miliardarie occultate da parte del Monte dei Paschi di Siena è giunta ad un verdetto questo pomeriggio.

L’impianto accusatorio della Procura milanese ha ricevuto piena accoglienza da parte dei giudici. Tutte le parti coinvolte, persone fisiche e giuridiche, sono state riconosciute colpevoli in primo grado.

I reati confermati sono diversi per i vari imputati immischiati nella faccenda delle illegali operazioni finanziarie. Il processo MPS, dunque, arriva ad una svolta con la decisione delle condanne. Ecco i dettagli del verdetto, uscito appena pochi giorni dopo la comunicazione della trimestrale della banca.

Processo MPS: arrivano le condanne. Tutti i colpevoli ed i reati

Il Tribunale di Milano ha reso noto il verdetto del processo MPS nel pomeriggio di oggi, 8 novembre 2019.

L’inchiesta in atto per accertare la natura e la legalità di operazioni finanziarie e di perdite miliardarie della banca più antica d’Italia è arrivata ad una sentenza importante.

Dopo sei anni di indagini, vengono riconosciute le principali responsabilità del caso MPS. I reati riguardano procedimenti messi in atto da funzionari dirigenziali per coprire le ingenti perdite dell’istituto di credito in seguito all’acquisto di Antonveneta.

La colpevolezza dell’ex presidente del Monte dei Paschi di Siena, Giuseppe Mussari gli costerà la pena a 7 anni e 6 mesi di reclusione. L’ ex direttore generale Antonio Vigni dovrà scontare 7 anni e 3 mesi di reclusione e per l’ex direttore finanziario Gianluca Baldassarri la condanna sarà di 4 anni e 8 mesi di reclusione.

Colpevole è anche Daniele Pirondini, ex direttore finanziario di Rocca Salimbeni, al quale è stata inflitta la pena di 5 anni e 3 mesi di reclusione.

Falso in bilancio, manipolazione del mercato, ostacolo all’autorità di vigilanza e falso in prospetto sono tutti i reati ipotizzati dal Tribunale di Milano.

Imputazioni e confische gravi per le banche

Il verdetto sull’inchiesta di MPS ha sentenziato anche pesanti confische per importanti istituti bancari.

Nello specifico, Deutsche Bank Ag e Deutsche Bank London Branch sono state condannate per quanto riguarda la copertura di perdite finanziarie di grande entità nell’operazione Antonveneta. Le pena sarà la confisca pari alla somma complessiva di 64 milioni di euro e una multa di 3 milioni di euro.

Anche la banca giapponese Numura sarà costretta a sborsare la multa di 3,45 milioni di euro e si vedrà confiscare 88 milioni di euro. Le responsabilità imputate sono le stesse accertate agli altri due enti di credito.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.