Naspi, perchè dura più di quanto mi aspettassi? Ecco come viene corrisposta

La Naspi non sempre dura quanto ci aspettiamo: in base ai giorni di durata comunicati dall’INPS ecco come sapere fino a quando sarà corrisposta.

Naspi, perchè dura più di quanto mi aspettassi? Ecco come viene corrisposta

Non sempre è facile comprendere i calcoli dell’INPS soprattutto in ambito Naspi, la cui durata non è mai quella che ci aspettiamo nonostante l’istituto comunichi, nella lettera di accoglimento i due dati fondamentali per districarsi: il giorno della decorrenza e la durata in giorni.

Rispondiamo ad una lettrice di Money.it che ci scrive:

“Salve io ho usufruito di 728 giorni di naspi che come comunicatomi dal INPS iniziavano il 21 aprile 2018 più 728, la scadenza è 19 aprile 2020 ma l INPS sostiene che la scadenza è 1 maggio; quindi sono fuori dalla prima proroga ma la matematica dice 21 aprile inizio più 728 19 aprile 2020 oppure la somma non conta non mi danno risposte né soldi che ne pensate grazie”.

Come si calcola durata della Naspi?

L’Inps non eroga l’indennità di disoccupazione come ci aspettiamo ma per 30 giorni al mese ogni mese, ad eccezione di febbraio, mese per il quale vengono pagati soltanto 28 giorni.
Se lei ha avuto accoglimento della Naspi con decorrenza dal 21 aprile 2018, quindi, per il 2018 le sono stati liquidati 250 giorni così distribuiti:

  • 10 giorni ad aprile (dal 21 al 30)
  • 30 giorni a Maggio
  • 30 giorni a giugno
  • 30 giorni a luglio
  • 30 giorni ad agosto
  • 30 giorni a settembre
  • 30 giorni ad ottobre
  • 30 giorni a novembre
  • 30 giorni a dicembre.

Trascorso il 2018, quindi, le sono rimasti 478 giorni di Naspi.
Nel 2019 le sono stati liquidati 358 giorni di indennità (11 mesi a 30 giorni più 28 giorni per febbraio) lasciandole una rimanenza di 120 giorni da retribuire nel 2020 nel seguente modo:

  • 30 giorni gennaio
  • 28 giorni febbraio
  • 30 giorni marzo
  • 30 giorni aprile
  • 2 giorni maggio

Il conteggio dell’INPS, quindi, non è sbagliato e non è neanche volto ad escluderla dalla fruizione della prima proroga Naspi. In ogni caso avendo avuto scadenza tra il 1 maggio ed il 30 giugno avrà diritto alla proroga di 2 mesi prevista dal decreto Agosto.

«Se hai dubbi e domande contattaci all’indirizzo email chiediloamoney@money.it»

Argomenti:

Naspi

Iscriviti alla newsletter

Money Stories