I migliori mutui e surroghe di marzo 2020

Le migliori proposte di mutuo casa e surroga mutuo di marzo 2020 delle banche.

I migliori mutui e surroghe di marzo 2020

Migliori mutui e surroghe, marzo 2020 - Mutui a tasso fisso sempre più convenienti grazie alla discesa dell’Eurirs.

Le ultime rilevazioni degli indici Eurirs e Euribor lasciano sempre meno dubbi a chi deve decidere se sottoscrivere un mutuo a tasso fisso o tasso variabile.

Nelle ultime settimane, infatti, stiamo assistendo ad una vera e propria picchiata dell’Eurirs, che nell’ultima sessione ha registrato un livello simile a quello raggiunto nell’agosto 2019, quando il parametro utilizzato dalle banche per stabilire il tasso dei mutui fissi scese fino a diventare negativo per le scadenze fino a 15 anni e si fermò poco sopra lo zero per le durate fino a 30 anni.

La conseguenza fu che chi aveva sottoscritto un mutuo nei mesi tra agosto e ottobre si era visto fissare il tasso, anche per durate di 30 anni, ai livelli più bassi di sempre.

Oggi, con l’andamento dell’IRS verso nuovi minimi storici, si sta sempre più riducendo la forbice tra tasso fisso e tasso variabile.

Anche l’Euribor, che regola l’andamento dei mutui a tasso variabile, è sceso in data odierna ai minimi storici, ma tutto sommato resta stabile e non ha subito il brusco calo registrato dall’Eurirs.

Oltre ai tassi dei mutui in picchiata, anche le stesse banche stanno mettendo sul tavolo tutte le carte a loro disposizione per convincere il cliente più dubbioso a stipulare un mutuo. Infatti, ad oggi, la decisione della maggioranza degli istituti di credito sta andando nella direzione di mantenere ai minimi lo spread bancario, ovvero il guadagno della banca che influisce sul tasso finito applicato al cliente. Ne conseguono mutui a tasso fisso incredibilmente bassi, del tutto impensabili fino a qualche anno fa.

Quali sono i migliori mutui a tasso fisso?

Da inizio anno tutte le scadenze Eurirs sono calate in media di 40 punti base, favorendo un tasso più competitivo per chi sceglie un mutuo a tasso fisso.

Per una durata di lungo termine, quindi per un prestito con scadenza 25 o 30 anni, oggi è possibile ottenere un mutuo a tasso fisso intorno a 0,70%.

In particolare, per un mutuo con LTC (Loan to cost) fino al 50%, che si verifica quando il valore del finanziamento corrisponde alla metà del costo dell’immobile, Ubi Banca e Intesa Sanpaolo applicano un tasso finito dello 0,69. Leggermente più alti, ma pur sempre estremamente competitivi, i tassi proposti da Banco BPM e IW Bank, rispettivamente pari a 0,76% e 0,80%.

Per un importo di mutuo fino all’80% del valore dell’immobile, i migliori tassi proposti dalle banche salgono di pochi punti base, ma restano comunque sotto la soglia dell’1%.

Surroga mutuo: le migliori proposte a tasso fisso

Chi decide di surrogare il proprio mutuo non dovrà pagare alcuna spesa. E visti i tassi più bassi di sempre, l’esenzione dai costi rende ancora più conveniente trasferire il mutuo sottoscritto in precedenza con un’altra banca a favore di un istituto che applicherà condizioni più favorevoli.

In questo momento, proprio grazie al calo dell’IRS, diverse banche propongono tassi più che mai competitivi. Ad esempio, IW Bank, Credem e Crédit Agricole applicano ai loro nuovi clienti un tasso dello 0,90%, garantendo a chi decide di trasferire il vecchio mutuo un notevole risparmio di interessi.

Basti pensare al caso di chi aveva sottoscritto un mutuo, solo tre anni fa, ad un tasso del 3%. In termini di rata mensile, per un mutuo di importo stipulato nel 2017 di 150.000 euro in 20 anni, optando oggi per un tasso fisso per i 17 anni rimanenti si avrebbe un risparmio di circa 120 euro al mese, ovvero oltre 1.400 euro all’anno, che corrispondono a quasi 25.000 euro da qui alla scadenza naturale del mutuo.

Quali sono i migliori mutui a tasso variabile?

Come detto, l’Euribor resta stabile e ormai da diversi anni naviga stabilmente in territorio negativo. Il mutuo indicizzato rimane ancora il favorito di chi scommette che l’economia non si rimetterà in moto in tempi brevi e per chi pensa che ci sia spazio per un ulteriore taglio dei tassi da parte della Banca centrale europea nel corso dei prossime riunione del Consiglio direttivo.

Tra le banche che offrono i migliori mutui a tasso variabile spicca Credem, che per una simulazione di finanziamento di 100.000 euro con un LTV fino al 50%, applica un tasso di 0,32% per una durata di 20 anni. A seguire, Crédit Agricole con uno 0,45% e Hello Bank, che per le stesse condizioni offre un mutuo online ad un tasso pari a 0,51%.

Per un mutuo fino all’80% del prezzo dell’acquisto della casa, tra i mutui più convenienti di marzo troviamo Intesa Sanpaolo, che per un importo di 160.000 euro su un valore di 200.000 euro e una durata di 30 anni offre un tasso dello 0,65%. Per la stessa simulazione, Unicredit propone un tasso variabile allo 0,77%, mentre BNL applica un tasso pari allo 0,81%.

Surroga mutuo: le migliori proposte a tasso variabile

Le migliori surroghe mutuo a tasso variabile vengono garantite da Credem, Unicredit e Crédit Agricole, che applicano un tasso indicizzato all’Euribor rispettivamente di 0,44%, 0,52% e 0,55%. La soluzione ideale per chi ha un debito residuo basso e una durata residua del mutuo relativamente breve.

Mutuo 100%: finanziare l’intero valore dell’immobile

Richiedere un mutuo del 100% rispetto al valore della casa è consentito dalle banche che aderiscono al Fondo di Garanzia Prima Casa gestito da Consap, tra cui Monte dei Paschi di Siena e Crédit Agricole.

Il mutuo 95% è più conveniente

Alcuni istituti di credito propongono un mutuo fino al 95% del prezzo dell’immobile, offrendo al richiedente un tasso di gran lunga più competitivo rispetto ai tassi in vigore sul mutuo 100%. Banca Nazionale del Lavoro, ad esempio, applica un tasso fisso dell’1,45% per durate fino a 30 anni, senza bisogno del Fondo di Garanzia Consap.

La scelta tra mutuo a tasso fisso e tasso variabile

Solo nell’ultimo mese, l’Eurirs è sceso di circa 20 punti base su tutte le scadenze, riducendo ai minimi termini la differenza con l’Euribor. Pertanto, se già da qualche anno a questa parte la scelta del mutuo a tasso fisso è stata la preferita degli italiani, sembra facile prevedere che i mutui a rata costante domineranno il mercato anche nei prossimi mesi.

Trovare il miglior mutuo tra le tante offerte

L’Osservatorio mutui e surroghe di Money.it è ormai l’appuntamento fisso per chi vuole rimanere aggiornato sul mercato creditizio. Tuttavia, chi ha la necessità di avere una consulenza più mirata e intende ricercare il mutuo più adatto alle proprie esigenze farebbe bene a consultare un Mediatore creditizio, il quale sarà certamente in grado di individuare la soluzione più conveniente.

Le rilevazioni dei tassi Euribor e Eurirs sono del 2 marzo 2020. I dati riportati in questa pagina sono elaborazioni indicative condotte da Money.it sulla base delle informazioni ricavate dai fogli informativi dei singoli istituti di credito e non costituiscono un’offerta commerciale da parte delle banche menzionate.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories