Coronavirus: Fed e BCE aprono al taglio dei tassi. Quando avverrà?

Coronavirus: Fed e BCE verso il taglio dei tassi di interesse. Arrivano le prime conferme

Coronavirus: Fed e BCE aprono al taglio dei tassi. Quando avverrà?

Il coronavirus potrebbe portare la Fed e la BCE a tagliare i tassi di interesse.

Secondo numerosi osservatori di mercato, infatti, i timori di contagio globale e il tracollo dei mercati renderanno indispensabile l’azione delle grandi banche centrali.

Già nella giornata di oggi le borse hanno ingranato la marcia sostenute proprio dall’ipotesi di prossimi tagli dei tassi di interesse da parte di Fed e BCE. Poi sono arrivate le prime aperture dai policymaker: Luis De Guindos, vicepresidente dell’istituto centrale europeo, ha confermato che la banca sarà pronta ad agire in qualsiasi momento.

Coronavirus: la Fed taglierà i tassi di interesse a marzo

Secondo numerosi osservatori, gli ultimi sviluppi sul fronte coronavirus porteranno la Federal Reserve ad agire già nel prossimo meeting (qui il calendario completo dei futuri incontri).

Le ultime dichiarazioni di Jerome Powell non hanno fatto altro che sostenere la suddetta ipotesi. Il presidente ha risposto in maniera decisa al sell-off della scorsa settimana e non ha lasciato spazio a dubbi di sorta:

“La Federal Reserve sta monitorando da vicino gli sviluppi e le implicazioni per l’outlook economico. Utilizzeremo i nostri strumenti e agiremo in modo appropriato per supportare l’economia. ”

Frasi, queste, che hanno imposto agli esperti di chiedersi non se, ma quando la Fed taglierà i tassi di interesse per rispondere all’emergenza coronavirus. Gli analisti di Nordea ne sono convinti: la banca centrale potrebbe agire già a marzo.

Secondo questi ultimi, l’istituto potrebbe procedere con una riduzione di 25 punti base del costo del denaro, oltre che con un rinvio delle misure già annunciate tra cui il tapering. Certo è che se le cose peggioreranno sull’azionario, la Fed si riserverà anche il diritto di tagliare i tassi di interesse di 50 pb.

“L’incertezza intorno alle nostre previsioni è alta. Da un lato una riduzione di 50 punti base a marzo seguita da altri tagli nei prossimi mesi potrebbe verificarsi in caso di recessione statunitense o globale. Dall’altro, invece, la Fed potrebbe optare per una sola riduzione a marzo con un coronavirus contenuto nel giro di poco tempo.”

Tassi di interesse BCE: la conferma di De Guindos

Nonostante le più recenti dichiarazioni dei policymaker abbiano allontanato l’ipotesi di un taglio dei tassi di interesse BCE, il sell-off della scorsa settimana ha portato numerosi esperti a guardare la questione da un altro punto di vista.

A salire, infatti, non sono state soltanto le aspettative di una revisione da parte della Fed di Powell. Secondo gli osservatori di mercato anche l’istituto centrale europeo potrebbe decidere di rivedere il costo del denaro, non nella riunione di marzo, bensì in quella di giugno (qui il calendario completo dei prossimi meeting).

“Se servisse di più e fossimo convinti che (il sostegno della BCE) possa essere efficace, allora potremmo fare di più, ma non è ancora il momento,”

ha dichiarato il membro del Board Francois Villeroy de Galhau alla radio francese Bfm Business.

Nuove conferme sono arrivate anche dal vicepresidente BCE Luis De Guindos, che ha parlato di un istituto pronto a tagliare i tassi di interesse e ad acquistare nuovi asset nel tentativo di difendere l’economia dal coronavirus, il quale potrebbe pesare sull’export, sulle catene di approvvigionamento e sulla domanda di servizi.

“Il Consiglio direttivo è pronto ad adeguare tutti i suoi strumenti, a seconda dei casi, per garantire che l’inflazione si muova verso il suo obiettivo in modo sostenuto”,

ha dichiarato De Guindos, confermando che la banca continuerà a monitorare la situazione, oltre che i dati macroeconomici in arrivo.

Per molti, dunque, sia la Fed che la BCE taglieranno presto i tassi di interesse a causa del coronavirus. Le riduzioni, però, potrebbero avvenire in due momenti differenti.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories