Legionella, un morto e 16 infezioni: l’allarme in Lombardia

A Busto Arstizio sono state rilevate 16 persone positive alla legionella di cui una è deceduta. L’assessore Gallera ha avviato delle procedure per limitare l’espansione del batterio.

Legionella, un morto e 16 infezioni: l'allarme in Lombardia

In Lombardia sono state registrate 16 infezione e un morto da Legionella, un batterio che causa dei sintomi simil influenzali. A Busto Arstizio è scattato l’allarme e adesso si attendono i risultati degli esami effettuati negli impianti idrici e nelle abitazioni in cui risiedono le persone risultate positive, dopo l’annuncio di ieri.

A dare la notizia della diffusione del batterio è l’assessore al Welfare della Lombardia Giulio Gallera, il quale ha precisato che oltre ai test è stata effettuata anche un iperclorazione dell’acqua in via del tutto precauzionale.

Legionella a Busto Arstizio: l’allarme

Scatta l’allarme a Busto Arstizio dopo che 16 persone sono risultate positive alla legionella ed una è deceduta. Fin da subito, spiga Gallera, è scattato l’allarme e sono state attivate le procedure per cercare di circoscrivere l’area in cui il batterio può essersi espanso. Già ad inizio agosto una donna era deceduta in Sicilia/legionella-sicilia-muore-donna-ape.... L’assessore al Welfare ha poi precisato che sono state controllate anche le torri di raffreddamento e che “le analisi di laboratorio sono in corso”.

Adesso si è in attesa dei test, ma intanto le autorità hanno deciso in via del tutto precauzionale di prendere dei provvedimenti attuando una iperclorazione dell’acqua. Questa procedura infatti permetterebbe di uccidere il batterio responsabile della legionellosi ed eliminarlo dagli impianti.

Quali sono i sintomi della legionella

La legionella è un batterio che causa la legionellosi, una malattia che si manifesta con sintomi simil influenzali quali febbre, brividi e tosse. La manifestazione di questa patologia è molto simile al coronavirus, per questo motivo le autorità hanno voluto immediatamente isolare il batterio.

Il contagio avviene mediate il contatto diretto con il batterio che vive soprattutto in ambienti umidi e caldi, proprio per questo motivo la maggior parte dei contagi avviene durante l’estate e l’inizio dell’autunno. La legionella prende il suo nome da un epidemia che colpì dei soldati dell’America Legion nel 1967. Il batterio della legionella è presente in luoghi come laghi o fiumi e non è particolarmente pericoloso, ma lo diventa se ingerito o se si diffonde nelle tubature di casa e nei luoghi pubblici. Questa patologia può essere contratta in due forme, una lieve, non particolarmente pericolosa, ed una grave, che può causare anche una polmonite molto severa.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories