Coronavirus, la Russia oltre agli aiuti sta inviando in Italia anche militari?

Nella notte tra domenica e lunedì sono arrivati in Italia i primi aerei provenienti dalla Russia per fronteggiare l’emergenza coronavirus: a bordo oltre ai materiali anche personale medico specializzato, ma per il sito Formiche.net Mosca potrebbe inviare nel nostro Paese anche personale militare.

Coronavirus, la Russia oltre agli aiuti sta inviando in Italia anche militari?

Dalla Russia con amore ”. Così si legge negli adesivi apposti sui mezzi sbarcati nella notte tra domenica e lunedì a Pratica di Mare, dove sono stati accolti dal ministro degli Esteri Luigi Di Maio che non è voluto mancare all’appuntamento.

In totale sono nove gli aerei per il momento mandati dal Cremlino per aiutare il nostro Paese a fronteggiare l’emergenza coronavirus, con a bordo come ha sottolineato Di Maio “ otto squadre di medici russi, che sosterranno il nostro personale sanitario soprattutto in Lombardia, Piemonte, Veneto ed Emilia Romagna e a bordo di questi aerei ci sono anche mascherine, ventilatori polmonari e una serie di materiali sanitari che sono fondamentali per l’azione dei nostri medici”.

La Russia insieme alla Cina e a Cuba è quindi in prima linea nel sostenere l’Italia sul fronte coronavirus, con gli aiuti che sono arrivati a seguito di una telefonata tra Vladimir Putin e Giuseppe Conte, con il nostro premier che ha poi espresso la gratitudine verso Mosca per il sostegno messo a disposizione.

Stando a quanto riportato da Il Messaggero, il gruppo sarebbe formato in tutto da un centinaio di persone guidate dal generale-maggiore Sergey Kikot, esperto nel campo della decontaminazione, mentre sarebbero presenti anche il tenente colonnello e scienziato Gennadiy Eryomin e il tenente colonnello Vyacheslav Kulish, specialista contro agenti biologici virali.

Coronavirus: dalla Russia in arrivo anche militari?

Oltre a medici specialisti in virologia ed epidemiologia, mascherine e ventilatori, la Russia ha inviato e continuerà a farlo anche nelle prossime settimane pure tute speciali, tamponi per effettuare i test e dispositivi mobili disinfettanti.

In particolare questi dispositivi per disinfettare le nostre strade sono trasportati tramite i famigerati camion Kamaz, da sempre uno dei fiori all’occhiello del Cremlino tanto da essere definiti come “l’orgoglio della industria automobilistica russa”.


Uno dei camion Kamaz arrivati a Pratica di Mare

Secondo un articolo del sito Formiche.net a firma di Emanuele Rossi, i Kamaz potrebbero “esseri accompagnati da personale militare in numero ancora non chiaro”, aggiungendo poi che “non vi sono evidenze a supporto dell’efficacia della sanificazione delle strade e pavimentazioni esterne con prodotti chimici disinfettanti o igienizzanti” raccogliendo il parere di Francesco Balducci, medico in servizio presso alcuni reparti di terapia sub-intensiva dedicati ai pazienti Covid19+ dell’Ospedale di Perugia.

Sempre nell’articolo poi si sottolinea come l’intera operazione sia stata seguita dal Ministero della Difesa russo, che ha descritto “con ben tre note la missione” segno di come sia alta l’attenzione di Mosca.


Dettaglio dell’adesivo

Sarebbe quindi da chiarire se e in quale numero dalla Russia, oltre al personale sanitario e agli aiuti materiali per fronteggiare l’emergenza coronavirus, sono arrivati o sono in arrivo anche militari russi che potrebbero restare in Italia per un periodo imprecisato di tempo.

Iscriviti alla newsletter Notizie e Approfondimenti per ricevere le news su Russia

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.