Concorsone Roma 2020: bando per 1512 assunzioni anche per diplomati

Concorso Comune di Roma 2020 per laureati e diplomati: bando in arrivo. La suddivisione dei 1.512 posti disponibili e le prove d’esame.

Concorsone Roma 2020: bando per 1512 assunzioni anche per diplomati

E’ in arrivo il bando del concorsone Comune di Roma già annunciato dalla sindaca Virginia Raggi che dovrebbe essere pubblicato a cavallo tra giugno e luglio 2020. Il concorso prevede l’assunzione di 1.512 dipendenti nella Pubblica Amministrazione che avverranno tra il 2021 e il 2022.

Concorsone Comune di Roma 2020: requisiti e suddivisione dei posti disponibili

Potranno effettuare domanda di partecipazione al concorso per 1512 posti nella Pubblica Amministrazione capitolina, laureati e diplomati. Tuttavia, quest’ultimi non possono ambire a tutte le figure professionali di cui si prevede l’assunzione.

Ai posti disponibili per istruttori possono concorrere anche i possessori del solo diploma, per assistenti, funzionari e dirigenti sarà necessario essere in possesso di un titolo di laurea. Ecco le varie figure professionali:

– 32 dirigenti amministrativi;
– 10 dirigenti tecnici;
– 20 funzionari avvocati;
– 100 funzionari amministrativi;
– 80 funzionari dei servizi educativi;
– 80 funzionari dei servizi tecnici;
– 140 assistenti sociali;
– 250 istruttori amministrativi;
– 100 istruttori dei servizi informatici e telematici;
– 200 istruttori tecnici delle costruzioni, ambiente e territorio;
– 500 istruttori di polizia locale.

E’ possibile inoltrare la domanda di ammissione al bando di concorso del Comune di Roma anche per più profili, almeno quelli per cui si è in possesso dei requisiti richiesti.

Modalità del concorsone Roma 2020

La modalità del concorso Comune di Roma per l’assunzione di 1.512 profili professionali tra dirigenti (42) e non dirigenti (1.470), sono quelle previste dal decreto Rilancio n.34 del 19 maggio 2020 per tutti i concorsi pubblici che si attengono alle norme di sicurezze introdotte a causa dell’emergenza coronavirus.

Il concorso dovrebbe svolgersi attraverso una prova preselettiva e le prove scritte decentrate e con modalità informatiche. La prova orale potrà essere svolta in videoconferenza.

Per partecipare al concorso sarà necessario essere in possesso di una PEC. Si ricorda che il termine di partecipazione scadrà dopo 15 giorni dalla pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del bando, diversamente dai 30 giorni solitamente previsti.

Le prove del concorso

Essendo gestito il concorso dalla Commissione Ripam, i candidati potranno essere sottoposti a una prova selettiva unica per tutti i profili, che prevedono quiz di logica con risposta multipla e conoscenza delle materie d’esame previste per le prove scritte.

Le prove scritte saranno diverse per ogni profilo professionale oggetto della selezione e teso ad accertarne le competenze specifiche.

La prova orale consisterà in una discussione inerenti le materie trattate nelle prove scritte, sulla conoscenza informatica e della lingua straniera.

Non saranno solo i vincitori del concorso a essere assunti, bensì altri 895 dipendenti saranno ripescati dalle graduatorie ancora aperte.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories
SONDAGGIO