Concorso Inail, il bando: requisiti, prove e come candidarsi

Arriva il concorso Inail 2020 per 41 addetti alle attività informatiche da inserire a tempo indeterminato. Vediamo i requisiti per partecipare previsti dal bando, le prove e come candidarsi. C’è tempo fino al 31 gennaio.

Concorso Inail, il bando: requisiti, prove e come candidarsi

Arriva un concorso pubblico dell’Inail per l’assunzione di personale a tempo indeterminato a partire dal 2020.

È stato pubblicato il 17 dicembre il bando che prevede l’inserimento di 41 unità di personale da inquadrare nell’area C, livello economico 1, profilo professionale delle attività informatiche.

Il personale non dirigenziale verrà inserito all’interno degli uffici della sede di Roma.

Il bando per il concorso Inail, arriva dopo quello pubblicato dal ministero del Lavoro e che coinvolge anche Inail e Inl, per il reclutamento di 1.514 unità di personale amministrativo ormai scaduto e per il quale le prove preselettive sono previste a gennaio 2020.

Vediamo intanto per il nuovo concorso Inail quali sono i requisiti richiesti e come candidarsi. I termini per la presentazione delle domande scadono il 31 gennaio 2020.

Concorso Inail: requisiti per partecipare

Il bando concorso pubblico dell’Inail per 41 addetti alle attività informatiche a tempo indeterminato è stato pubblicato il 17 dicembre e resta poco più di un mese per candidarsi. Ma quali sono i requisiti richiesti per rientrare nelle prove selettive?

Prima di tutto ricordiamo che l’Inail è un ente pubblico non economico, sottoposto alla vigilanza del ministero del Lavoro. L’Inail è preposto alla tutela dei lavoratori dal rischio di infortuni che possono avvenire sul luogo di lavoro.

Per questo motivo il datore di lavoro è tenuto a versare all’ente i contributi che vanno a costituire un’assicurazione per i dipendenti per la copertura di malattie, incidenti o invalidità. Per partecipare al nuovo concorso Inail i requisiti richiesti sono:

  • cittadinanza italiana o di uno degli Stati membri dell’Unione Europea;
  • essere in possesso dei diritti civili e politici;
  • idoneità fisica all’impiego;
  • non aver riportato condanne penali e non avere procedimenti penali in corso;
  • non essere stato destituito dai pubblici uffici;
  • non essere stato dispensato dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione;
  • posizione regolare nei riguardi degli obblighi militari, qualora soggetto agli obblighi di leva;

Inoltre i candidati per il concorso pubblico Inail devono essere in possesso di:

  • laurea triennale in economia, scienze informatiche, scienze matematiche o statistica;
  • laurea magistrale in ingegneria informatica, sicurezza informatica, scienze statistiche, matematica, ingegneria delle telecomunicazioni o scienze economiche-aziendali;
  • certificazione di lingua inglese livello B1;
  • conoscenza della lingua italiana per i soli cittadini stranieri e che sarà valutata in sede di colloquio.

I suddetti requisiti devono essere posseduti alla data di presentazione della domanda. Vediamo quali sono le prove che i candidati al concorso Inail dovranno sostenere.

Le prove del concorso Inail 2020 previste dal bando

I candidati al concorso Inail 2020 che avranno i requisiti richiesti e avranno inoltrato la domanda entro il 31 gennaio del nuovo anno dovranno, secondo quanto riportato dal bando, sostenere due prove scritte e una orale.

Inoltre l’ente si riserva la possibilità, nel caso in cui le domande di partecipazione al concorso dovessero superare di 10 volte il numero dei posti messi a bando, di far precedere le prove d’esame con una prova preselettiva che verterà sulle seguenti materie:

  • elementi di diritto amministrativo;ù
  • capacità di ragionamento logico;
  • abilità matematiche;
  • capacità linguistica e comprensione dei testi;
  • informatica;
  • project management.

Per quanto riguarda le prove scritte le aree su cui verteranno sono:

  • elementi di diritto amministrativo;
  • architettura dei sistemi elaborativi;
  • ingegneria del software;
  • data base management systems e il loro impiego;
  • data science;
  • reti di telecomunicazione;
  • sicurezza informatica;
  • metodologie di sviluppo e di gestione dei progetti;
  • organizzazione e gestione nella fase di erogazione dei servizi informatici;
  • codice dell’Amministrazione Digitale.

Le prove sono così divise:

  • una prova scritta di carattere teorico per accertare le conoscenze dei candidati;
  • una prova di carattere teorico-pratico che consisterà nella risoluzione di un caso in ambito informatico e contestualizzato nelle attività della Pubblica Amministrazione.

Le prove scritte sono valutate in trentesimi e i candidati che le avranno superate con punteggio pari o superiore a 21/30 saranno ammessi alla prova orale.

La prova orale consiste in un colloquio che verterà sulle materie delle prove scritte e durante il quale sarà verificata anche la conoscenza della lingua inglese. Vediamo ora come candidarsi per il concorso Inail 2020.

Come candidarsi al concorso Inail 2020

Coloro che ritengono di avere i requisiti per il concorso Inail 2020 devono candidarsi attraverso apposita procedura online seguendo questi semplici passaggi:

  • registrarsi al sito Inail o essere in possesso di SPID per l’accesso;
  • entrare nella pagina “accedi ai servizi online” inserendo nome utente e password;
  • compilare il modulo online della domanda;
  • allegare il pdf del documento di identità;
  • allegare certificato medico nel caso di disabilità pari o superiore all’80%;
  • inviare la domanda (il sistema rilascia la ricevuta del corretto invio);
  • stampare la domanda da presentare in sede di prima prova.

I candidati dovranno compilare la domanda e inviarla entro e non oltre le 23 e 59 del 31 gennaio 2020.

Per maggiori dettagli riportiamo di seguito il bando completo.

Bando concorso Inail 2020.
Bando di concorso n. 41 posti area C, profilo professionale delle attività informatiche.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories