Concorso Politecnico di Milano, bando per diplomati e laureati

E’ stato indetto un bando di concorso per l’assunzione a tempo indeterminato di due risorse all’interno del Politecnico di Milano: ecco tutto quello che c’è da sapere.

Concorso Politecnico di Milano, bando per diplomati e laureati

Per chi è alla ricerca di nuove opportunità di lavoro, è stato indetto un concorso per l’assunzione a tempo indeterminato di due figure presso il Politecnico di Milano.

In particolare i bandi di concorso sono due e sono finalizzati al reclutamento di due unità di personale da impiegare in area amministrativa e amministrativa gestionale per i Dipartimenti di Meccanica e Fisica.

La selezione è rivolta a candidati non solo laureati ma anche diplomati, e le domande potranno essere presentate entro e non oltre il termine del 6 settembre 2018.

Posti disponibili

Per quanto riguarda i due concorsi indetti dal Politecnico di Milano, i posti disponibili sono i seguenti:

  • 1 posto in area amministrativa, categoria C – posizione economica C1, con orario full time di 36 ore settimanali, presso il Dipartimento di Meccanica.
    Il candidato selezionato si occuperà della gestione di pratiche amministrative, delle procedure comparative per il conferimento di incarichi, del supporto alla gestione dei data base e della reportistica;
  • 1 posto in area amministrativa gestionale, categoria D – posizione economica D1, a tempo pieno di 36 ore settimanali, presso il Dipartimento di Fisica.
    La risorsa contribuirà alla gestione dei servizi alla ricerca attraverso processi di monitoraggio e rendicontazione, predisposizione del budget, partecipazione a bandi, redazione e verifica degli aspetti formali e legali dei contratti di ricerca e gestione della contrattazione attiva.

Requisiti

Per la partecipazione ai due concorsi indetti dal Politecnico di Milano esistono dei requisiti comuni a entrambi i bandi, e dei requisiti specifici richiesti per le singole posizioni.

Per quanto riguarda i requisiti generali sono richiesti:

  • età non inferiore ad anni 18;
  • cittadinanza italiana o cittadinanza di altro stato membro della Unione Europea o di una delle categorie cui fanno riferimento i bandi;
  • godimento dei diritti politici;
  • idoneità fisica all’impiego;
  • aver ottemperato alle leggi sul reclutamento militare per i nati fino al 1985;
  • non essere stati esclusi dall’elettorato attivo politico;
  • non essere stati destituiti dall’impiego presso una pubblica amministrazione, né essere stati dichiarati decaduti da altro impiego statale.

I candidati che presenteranno domanda per la posizione presso l’area amministrativa dovranno anche essere in possesso di:

  • Diploma di istruzione secondaria di II grado;
  • buona conoscenza del pacchetto Office;
  • buona conoscenza della lingua inglese;
  • conoscenza degli statuti, regolamenti e codici di comportamento indicati nel bando di concorso. I testi richiesti sono disponibili sul portale web del Politecnico di Milano (Menu > Il Politecnico > Statuto e Regolamenti).

Per la posizione disponibile presso l’area amministrativa gestionale sono invece richiesti:

  • Laurea specialistica / magistrale / vecchio ordinamento, oppure Laurea triennale unita a 2 anni di esperienza nel ruolo, maturati presso amministrazioni statali, enti pubblici, aziende private o come libero professionista;
  • conoscenza del Regolamento per le prestazioni per conto di terzi e del Regolamento sulla proprietà industriale di Ateneo riportati nel sito del Politecnico di Milano (Menu > Il Politecnico > Statuto e Regolamenti);
  • conoscenza delle regole di rendicontazione dei programmi europei FP7 e Horizon 2020, e di almeno una delle seguenti linee di finanziamento nazionali: Progetti Cariplo, Progetti MIUR, Progetti Regione Lombardia;
  • buona conoscenza della lingua inglese;
  • buona conoscenza degli applicativi del pacchetto Office;
  • almeno due anni di esperienza di rendicontazione di progetti finanziati.

Prove d’esame

Per quanto riguarda il processo di selezione è previsto l’espletamento di una prova scritta e di una prova orale.

In particolare la prova scritta serve ad accertare la maturità professionale e le competenze necessarie allo svolgimento delle mansioni mentre la prova orale verterà sull’approfondimento delle competenze necessarie per le mansioni da svolgere, e servirà a fornire una valutazione delle caratteristiche psico – attitudinali, relazionali e motivazionali dei candidati oltre che ad accertare la conoscenza della lingua inglese e dei più diffusi software applicativi.

Qualora il numero delle domande presentate sia triplo rispetto ai posti disponibili, è previsto anche l’espletamento di una prova preselettiva.

Come presentare la domanda?

I candidati che desiderano partecipare ai concorsi indetti dal Politecnico di Milano possono presentare la domanda scegliendo tra tre alternative:

  • presentandola a mano presso l’Area Sistema Archivistico e Bibliotecario – Servizio Posta, Protocollo e Archivio del Politecnico di Milano – Piazza Leonardo da Vinci n.32, nei giorni e orari indicati nei bandi;
  • inviandola tramite raccomandata con avviso di ricevimento, da indirizzare al Direttore Generale del Politecnico di Milano – Piazza Leonardo da Vinci, 32 – 20133 Milano;
  • inviandola tramite posta elettronica certificata personale, all’indirizzo PEC: [email protected]

I candidati, unitamente alla domanda, dovranno presentare i documenti richiesti nei rispettivi bandi di concorso e pagare la tassa di 25,82 euro.

E’ possibile presentare le domande entro e non oltre il termine del 6 settembre 2018.

Iscriviti alla newsletter "Lavoro" per ricevere le news su Concorsi pubblici

Condividi questo post:

Commenti:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.