Borsa Oggi, 7 febbraio 2022: Ftse Mib, due velocità per banche e utilities

Luca Fiore

07/02/2022

07/02/2022 - 18:03

condividi

La settimana della Borsa oggi, 7 febbraio 2022, è iniziata all’insegna delle vendite. Sul Ftse Mib la prospettiva di un rialzo dei tassi ha prodotto un andamento speculare di banche e utilities. Due velocità anche per petrolio e spread Btp-Bund.

Borsa Oggi, 7 febbraio 2022: Ftse Mib, due velocità per banche e utilities

La settimana della Borsa oggi è iniziata con il segno meno: sul Ftse Mib spiccano le vendite sulle aziende di pubblica utilità (Enel ha perso il 3,13% dopo la notizia che Fitch ha ridotto il rating a lungo termine a “BBB+” da ”’A-”).

Andamento speculare invece per il comparto bancario che, al contrario delle utilities, è destinato a beneficiare di una possibile stretta monetaria da parte della BCE (+1,8% di Intesa Sanpaolo, +0,97% di Banco BPM e +0,35% per Mediobanca).

Nel giorno dell’intervento del n.1 della BCE, Christine Lagarde, davanti alla Commissione Affari Economico Monetari del Parlamento europeo, a rubarle la scena ci ha pensato Klaas Knot.

Nel corso di un intervento, il Presidente della banca centrale olandese e membro del consiglio direttivo ha detto di attendersi una stretta sui tassi nel quarto trimestre di quest’anno.

Dopo tre seduta di guadagni, il future sul Brent con consegna aprile perde circa mezzo punto percentuale a 92,8 dollari al barile mentre sul valutario l’eurodollaro è stabile a a 1,144.

Borsa Oggi, aggiornamento ore 17:45: Ftse Mib in rosso dell’1%

In controtendenza rispetto agli altri listini europei, il Ftse Mib ha segnato un -1,03% a 26.328,93 punti.

Anche se lontano dai massimi intraday sopra i 160 punti base, lo spread Btp-Bund ha guadagnato oltre il 2% a 155 punti base.

Aggiornamento ore 13: Ftse Mib pecora nera in Europa

A metà seduta il Dax sale dello 0,16%, il Cac40 è piatto ed il nostro Ftse Mib scende dell’1,3%.

Oltre a quelle su Enel, sul paniere delle blue chip spiccano in negativo anche le vendite su Hera (-3,26%), su A2A (-2,5%) e su Italgas (-2,11%).

Lo spread Btp-Bund sale di oltre il 5% a 160 punti base.

Future Wall Street in rosso

In attesa che, alle 15:30, inizino le contrattazioni a Wall Street, il future sul Dow Jones registra un -0,19%, quello sullo S&P500 scende dello 0,18% ed il derivato sul Nasdaq non fa registrare variazioni di rilievo.

Aggiornamento ore 09:25: in Europa l’unico segno meno è del Ftse Mib

Segno più in avvio di seduta per il Ftse100 (+0,25%), per il Cac40 (+0,21%) e per il Dax (+0,37%).

L’unico indice in rosso è il Ftse Mib, in calo dello 0,38% a 26.502 punti.

Sul paniere delle blue chip performance positive sono registrate da BPER Banca e Intesa Sanpaolo, in rialzo rispettivamente dello 0,66 e dello 0,24 per cento.

Dal fronte titoli di Stato, lo spread Btp-Bund sale di quasi il 2% a 154 punti base.

Borse Asia: segno meno per Tokyo

L’indice di Hong Kong, l’Hang Seng, registra un -0,27%, il China A50 ha chiuso con un +1,84% e l’australiano S&P/ASX 200 ha terminato con un -0,13%.

A Tokyo, il Nikkei si è fermato a 27.248,87 punti, -0,7% sul dato precedente.

Wall Street: Nasdaq rimbalza in chiusura di settimana

Il Dow Jones ha chiuso la settimana con un -0,06%, lo S&P500 ha evidenziato un +0,52% ed il Nasdaq ha terminato con un +1,58%.

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.