Borsa Oggi, 26 novembre 2021: crollo del Ftse Mib, selloff su banche ed energetici

Luca Fiore

26/11/2021

26/11/2021 - 18:03

condividi

Seduta in deciso territorio negativo per la Borsa oggi, 26 novembre 2021, a causa dell’arrivo di una nuova variante del Covid. In particolare, sul Ftse Mib spiccano le vendite sul comparto energetico e sui bancari. I risultati dell’asta di Bot hanno sorretto lo spread. Crollo del petrolio Brent.

Borsa Oggi, 26 novembre 2021: crollo del Ftse Mib, selloff su banche ed energetici

La Borsa oggi ha chiuso l’ultima seduta della settimana in deciso territorio negativo: la notizia della nuova variante del virus, individuata in Botswana, Hong Kong e Sudafrica, ha particolarmente penalizzando il comparto bancario (-6,9% di UniCredit e -5,75% di Intesa Sanpaolo) e quello energetico (-6,23% di Eni e -7,08% di Tenaris).

“Le paure degli addetti ai lavori sono legate al fatto che la nuova variante possa alimentare una accelerazione dei contagi in molti paesi e mettere fortemente sotto pressione i sistemi sanitari, eludendo potenzialmente le difese dei vaccini e complicando gli sforzi per riaprire le economie e risolvere i problemi di colli di bottiglia nel sistema degli approvvigionamenti”, ha commentato Filippo A. Diodovich, Senior Market Strategist di IG.

In corrispondenza dello stop agli scambi in Europa, il future sul Brent perde il 10,8% a 72,1 dollari al barile mentre sul valutario l’eurodollaro sale dello 0,95% a 1,13132.

Borsa Oggi, aggiornamento ore 17:45: -4,6% per il Ftse Mib

La settimana del Ftse Mib si è chiusa con un saldo particolarmente pesante: -4,6% a 25.852,99 punti.

Lo spread Btp-Bund si è confermato a 128 punti base grazie al nuovo minimo storico registrato nell’asta di Bot.

Questa mattina il Tesoro ha collocato Bot a sei mesi per 5 miliardi di euro al -0,563%, meno 1 punto base rispetto all’asta di ottobre.

L’unico segno più sul Ftse Mib è appannaggio di Diasorin, salita del 5,55% poiché la società produce test per misurare la presenza di anticorpi contro il Covid.

Borsa Oggi, aggiornamento ore 13: -3% per le borse europee, asta Bot in focus

Poco prima delle 13 il Dax arretra del 2,97%, il Cac40 scende del 3,77% ed il Ftse Mib del 2,98%.

In rosso anche lo spread Btp-Bund (-1,1% a 128 punti base) in scia del nuovo minimo storico registrato nell’asta di Bot.

Questa mattina il Tesoro ha collocato Bot a sei mesi per 5 miliardi di euro al -0,563%, meno 1 punto base rispetto all’asta di ottobre e nuovo minimo storico su questa scadenza.

Sul paniere delle blue chip milanese sono solo due le performance positive: quella di Diasorin (+7,5%), che produce test per misurare la presenza di anticorpi contro il Covid, e quella di Telecom Italia (+1,16%), dopo la disponibilità dell’Ad Luigi Gubitosi a fare un passo indietro per agevolare la proposta di acquisizione da parte di KKR.

Future Wall Street: prevista apertura in deciso rosso

A due ore e mezza dall’avvio delle contrattazioni, il derivato sul Dow Jones registra un -2,38%, quello sullo S&P500 perde l’1,9% e il future sul Nasdaq scende dell’1,2%.

Chiusa ieri in occasione della festività del Ringraziamento, oggi Wall Street osserverà un orario ridotto con stop agli scambi fissato alle 19 italiane.

Borsa Oggi, aggiornamento ore 9:25: Ftse Mib al test dei 26 mila punti, Diasorin in rally

Il Ftse100 parte con un -2,94%, il Dax segna un -3,14%, il Cac40 è scende del 3,95% ed il Ftse Mib arretra del 3,53% a 26.141,47 punti.

L’arrivo di nuove varianti permette a Diasorin (+5%) di segnare l’unica performance positiva (l’azienda produce test per misurare la presenza di anticorpi contro il Covid).

Telecom Italia (-0,14%) limita le perdite dopo che l’Ad Luigi Gubitosi si è detto pronto a fare un passo indietro per agevolare la proposta di acquisizione da parte di KKR. Secondo i giornali, CVC Capital Partners potrebbe scendere in campo al fianco di KKR.

Lo spread Btp-Bund fa registrare un incremento di un punto percentuale a 130 punti base. Questa mattina il Ministero dell’economia collocherà Bot a sei mesi per 5 miliardi di euro.

Borse Asia: Nikkei, forti vendite a Tokyo

L’indice di Hong Kong, l’Hang Seng, registra un -2,61%, il China A50 ha chiuso con un -0,96% e l’australiano S&P/ASX 200 ha terminato con un -1,73%.

Meno 2,53% per Tokyo, dove il Nikkei ha chiuso a 28.751,62 punti.

Wall Street: seduta ridotta dopo il Ringraziamento

Chiusa ieri in occasione della festività del Thanksgiving Day, Wall Street oggi osserverà un orario ridotto terminando gli scambi alle 19 italiane.

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.