Borsa Italiana Oggi, 4 gennaio 2022: Ftse Mib chiude positivo, rally per UniCredit

Luca Fiore

04/01/2022

04/01/2022 - 17:57

condividi

La Borsa Italiana oggi, 4 gennaio 2022, ha chiuso a ridosso dei 28 mila punti. Sul Ftse Mib spiccano gli acquisti sui titoli del comparto bancario in generale e su UniCredit in particolare. Denaro anche su Leonardo ed Eni. Petrolio in rialzo dopo il meeting dell’Opec+.

Borsa Italiana Oggi, 4 gennaio 2022: Ftse Mib chiude positivo, rally per UniCredit

La Borsa Italiana oggi ha chiuso in territorio positivo: sul Ftse Mib si segnalano i rialzi messi a segno da UniCredit (+3,81%), Mediobanca (+2,01%) e Intesa Sanpaolo (+2,09%).

Denaro anche su Leonardo (+0,72%), spinta dall’acquisizione del 25,1% della tedesca Hensoldt, e su Eni (+1,63%).

Nel giorno in cui l’Opec+ ha confermato che anche a febbraio l’incremento della produzione sarà di 400 mila barili giornalieri, il future con consegna marzo sul Brent sale dell’1,16% a 79,9 dollari al barile mentre l’eurodollaro sale dello 0,1% a 1,13051.

Borsa Italiana Oggi, aggiornamento ore 17:40: le banche spingono il Ftse Mib verso i 28 mila punti

La seduta del Ftse Mib si è chiusa in aumento dello 0,81% a 27.954,84 punti.

Segno più anche per lo spread, cresciuto dell’1,8% a 134 punti base.

Nonostante le indicazioni arrivate dalle immatricolazioni (scese del 34,8%, -27,5% per il mercato), le azioni Stellantis hanno terminato con un +2,23%.

In positivo anche CNH Industrial (+1,57%) nel secondo giorno di quotazione di Iveco (+5,96%). A quest’ultimo titolo gli analisi di Goldman Sachs hanno assegnato raccomandazione di acquisto con prezzo obiettivo a 12 euro.

Aggiornamento ore 12:55: Ftse Mib al test dei 28 mila punti

A metà giornata il Cac40 segna un +1,3%, il Dax avanza dello 0,64% ed il Ftse Mib registra un +0,83% a 27.959,41 punti.

Con un incremento di circa 2 punti percentuali, lo spread sale a 134 punti base.

Future Wall Street: prevista apertura con il segno più

A due ore e mezza dall’avvio delle contrattazioni, il derivato sul Dow Jones registra un +0,33%, quello sullo S&P500 avanza dello 0,38% e il future sul Nasdaq sale dello 0,32%.

Aggiornamento ore 09:25: Ftse Mib verso 27.800 punti

In avvio di seduta il Ftse100 sale dell’1,1%, il Cac40 segna un +0,75%, il Dax avanza dello 0,16% ed il Ftse Mib registra un +0,15% a 27.772,38 punti.

Nel mese di dicembre le immatricolazioni di Stellantis (+0,2%) hanno registrato un calo annuo del 34,8%, contro il -27,5% dell’intero mercato.

Segno meno per CNH Industrial (-1,23%) nel secondo giorno di quotazione di Iveco (+2,79%).

Lieve segno più per lo spread Btp-Bund (+0,64% a 132 punti base).

Borse Asia: Tokyo in solido aumento

L’indice di Hong Kong, l’Hang Seng, è poco mosso (-0,08%), il China A50 ha chiuso con un -0,28% e l’australiano S&P/ASX 200 ha terminato con un +1,95%.

Chiusura in aumento dell’1,77% per Tokyo, dove il Nikkei si è fermato a 29.301,79 punti.

Wall Street: riflettori puntati su Apple

La prima seduta dell’anno del Dow Jones si è chiusa con un +0,68%, lo S&P500 ha evidenziato un +0,64% ed il Nasdaq ha chiuso con un +1,2%.

Incremento del 2,5% per Apple, che ha raggiunto lo storico traguardo di una capitalizzazione di mercato di 3 mila miliardi di dollari.

Sostieni Money.it

Informiamo ogni giorno centinaia di migliaia di persone in forma gratuita e finanziando il nostro lavoro solo con le entrate pubblicitarie, senza il sostegno di contributi pubblici.

Il nostro obiettivo è poterti offrire sempre più contenuti, sempre migliori, con un approccio libero e imparziale.

Dipendere dai nostri lettori più di quanto dipendiamo dagli inserzionisti è la migliore garanzia della nostra autonomia, presente e futura.

Sostienici ora

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.