Assegno congedo matrimoniale INPS 2015: destinatari, requisiti, importi e come fare domanda

L’INPS prevede un assegno congedo matrimoniale 2015 per i coniugi che possiedono determinati requisiti. Ecco come fare domanda per ottenere gli importi previsti.

I coniugi in possesso di determinati requisiti previsti dalla legge hanno diritto all’ottenimento di un assegno di congedo matrimoniale INPS.
Negli ultimi giorni sul web è stata diffusa una falsa notizia secondo la quale il Governo avrebbe istituito un maxi bonus matrimoniale pari addirittura a 25.000 euro.
Tale notizia è priva di fondamento. L’unico bonus matrimonio o sposi è l’assegno di congedo matrimoniale previsto dall’INPS.

Assegno congedo matrimoniale INPS 2015: che cos’è?

Quindi che cos’è l’assegno congedo matrimoniale INPS 2015?
Si tratta di una misura a sostegno delle coppia di sposini consistente in un congedo straordinario della durata di 8 giorni in occasione del matrimonio (civile o concordatario).
Il congedo deve essere usufruito entro 30 giorni successivi alla data dell’evento.

Assegno congedo matrimoniale INPS 2015: ecco i requisiti

I requisiti obbligatori per ottenere l’assegno congedo matrimoniale INPS 2015 sono i seguenti:

  • essere regolarmente assunti da aziende industriali, artigiane, cooperative in qualità di operai, apprendisti, lavoratori a domicilio, marittimi di bassa forza da almeno una settimana;
  • aver contratto matrimonio civile o concordatario nei 30 giorni antecedenti alla richiesta;

L’assegno congedo matrimoniale INPS 2015 può essere richiesto anche da:

  • lavoratori disoccupati che nei novanta giorni precedenti il matrimonio abbiano prestato, per almeno 15 giorni, la propria opera alle dipendenze delle categorie di aziende sopra citate;
  • lavoratori che, ferma restando l’esistenza del rapporto di lavoro, per un qualunque giustificato motivo non siano momentaneamente in servizio (malattia, sospensione dal lavoro, richiamo alle armi, ecc.).

Importo dell’assegno congedo matrimoniale INPS 2015: quanto spetta?

L’importo dell’assegno congedo matrimoniale INPS 2015 dipende dal tipo di inquadramento del lavoratore.
Ecco quanto spetta alle categorie che hanno i requisiti per ottenere l’assegno congedo matrimoniale INPS 2015:

  • agli operai e agli apprendisti spettano 7 giorni di retribuzione (al netto della quota percentuale a carico del lavoratore e pari al 5,54%);
  • ai lavoratori a domicilio spettano 7 giornate di guadagno medio giornaliero (al netto della quota percentuale a carico del lavoratore e pari al 5,54%);
  • ai marittimi spettano 8 giornate di salario medio giornaliero (al netto della quota percentuale a carico del lavoratore e pari al 5,54%);
  • ai lavoratori assunti con un contratto di part-time verticale spettano solo i giorni di retribuzione che coincidono con quelli previsti dal contratto per lo svolgimento dell’attività lavorativa (sempre al netto della quota a carico del lavoratore).

Assegno congedo matrimoniale INPS 2015: ecco come fare domanda

Per ottenere l’ assegno congedo matrimoniale INPS 2015 è possibile fare domanda all’INPS tramite i seguenti canali:

  • i lavoratori occupati devono presentare la domanda al datore di lavoro alla fine del congedo e non oltre 60 giorni dalla data del matrimonio, allegando il certificato di matrimonio o lo stato di famiglia;
  • i lavoratori disoccupati o richiamati alle armi devono presentare domanda all’INPS entro un anno dalla data del matrimonio tramite:

Iscriviti alla newsletter Lavoro e Diritti

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.