Startup

Con il termine startup si identifica l’operazione e il periodo durante il quale si avvia un’impresa.

Nello startup possono avvenire operazioni di acquisizione delle risorse tecniche correnti, di definizione delle gerarchie e dei metodi di produzione, di ricerca di personale, ma anche studi di mercato con i quali si cerca di definire le attività e gli indirizzi aziendali.

Lo startup può anche essere collegato ad una offerta pubblica di vendita, ovvero a quell’operazione con la quale un’impresa immette sul mercato titoli propri, come le azioni. Questa operazione può essere concomitante con lo startup, in quanto un’azienda può decidere di quotarsi alla borsa valori proprio per agevolare la raccolta di capitale per avviare i propri processi produttivi.

Le startup company, di solito imprese appena costituite, nelle quali vi sono ancora processi organizzativi in corso, essendo state appena avviate, utilizzano generalmente una limitata quantità di capitale, lavoro e terreni. Questo tipo di compagnie, in caso di successo, possono essere vantaggiose in quanto offrono un alto rischio ma anche una maggiore prospettiva di guadagno.

Startup, ultimi articoli su Money.it

I trend del Fintech nel 2018

Il Fintech avanza e registra investimenti record: ecco i trend da tenere d’occhio nel 2018 secondo Fabrizio Villani, co-founder di Fintastico.

Perché bisogna temere le startup cinesi

L’espansione delle imprese cinesi in Europa e Stati Uniti sembra essere solo questione di tempo: ecco cosa rende le startup del gigante asiatico così competitive sul mercato.

|