Cos’è una Newco?

Pierandrea Ferrari

29 Novembre 2020 - 07:17

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Nella cronaca economica ritroviamo spesso il termine Newco. Un prestito linguistico, questo, che richiama principalmente le ristrutturazioni aziendali e i progetti di start-up: ecco una breve guida sulle origini del termine e sulle sue implicazioni.

Cos'è una Newco?

Cos’è una Newco? L’interrogativo potrebbe sorgere sfogliando le pagine di un quotidiano o tuffandosi nelle acque profonde del web. Il termine Newco – di fatto un prestito linguistico, dall’inglese “New Company” – viene infatti associato spesso, nella cronaca economico-finanziaria, alle aziende che affrontano un profondo processo di ristrutturazione e rinnovamento, o anche ai progetti legati al lancio di start-up.

Ecco una breve guida sulle origini del termine che spiega cos’è una Newco, unitamente ad un’analisi sul suo ruolo in ambito aziendale.

Che cos’è una Newco

Come accennato, il termine Newco fa riferimento alla creazione di una nuova azienda. In ambito economico-finanziario il richiamo alle New Company è diventato negli anni sempre più ricorrente, accompagnando di fatto i processi di trasformazione di alcune aziende italiane di primaria importanza.

La creazione di una Newco, spesso, non avviene dal nulla. Infatti, le New Company nascono tradizionalmente dalle ceneri di un’azienda pre-esistente che, per necessità, deve provvedere ad una ripulitura del proprio business. In questo ambito, potremmo parlare dunque di una società di nuova costituzione derivante da una ristrutturazione aziendale.

Tuttavia, l’ambito applicativo del termine è particolarmente esteso ed include anche le start-up. Una Newco, infatti, può affondare le sue radici in questi progetti sebbene – ed è utile ricordarlo – il termine sia generico e transitorio, una sorta di ponte temporaneo in attesa che la società in questione si doti di un nome ufficiale.

A cosa servono le New Company

Le Newco, come precedentemente evidenziato, possono essere il frutto di una nuova iniziativa imprenditoriale (start-up), ma ben più interessanti sono le sue implicazioni nell’ambito della ristrutturazione di un’azienda in difficoltà.

La creazione di una New Company può infatti servire a potare i rami secchi di una società, con la parte sana del business che verrebbe dirottata verso la Newco. Consequenzialmente, quest’ultima sarebbe finanziariamente sana, poiché le eredità del passato – come i contenziosi fiscali e il personale in esubero – verrebbero lasciati a ciò che rimane della precedente azienda, una sorta di scheletro spogliato delle sue componenti virtuose e destinato inesorabilmente al fallimento.

Recentemente il termine Newco è stato associato ad Alitalia nella cronaca economica italiana. L’ex compagnia di bandiera ha infatti dato vita ad una società di nuova costituzione per smaltire le pesanti eredità che, unitamente alla pandemia in atto, avevano fiaccato il business dell’azienda.

Il ricorso alla creazione di New Company, tuttavia, cela spesso alcune manovre tese ad approfittare dei vantaggi che quest’ultime possono assicurare. Le Newco possono infatti godere di alcune agevolazioni nella determinazione del reddito: elemento, questo, che ha spesso indotto ad un utilizzo strumentale delle società di nuova costituzione al fine di evadere le imposte.

Argomenti

# Newco

Iscriviti alla newsletter

Money Stories