BCE

BCE

La Banca Centrale Europea (BCE o ECB in inglese, European Central Bank) è la banca centrale incaricata dell’attuazione della politica monetaria per i diciannove paesi dell’Unione Europea che hanno aderito all’euro e che formano la cosiddetta Eurozona.

È stata istituita in base al Trattato sull’Unione europea e allo statuto del sistema europeo di banche centrali e della Banca Centrale Europea, il 1° giugno 1998. Nel 1999 sono stati sanciti irrevocabilmente i tassi di conversione delle monete nazionali rispetto all’euro.

La BCE può emanare decisioni e formulare raccomandazioni e pareri non vincolanti. Deve inoltre essere consultata dalle altre istituzioni dell’Unione per progetti di modifica dei trattati che riguardino il settore monetario, oltre che per ogni atto dell’Unione riguardante materie di sua competenza.

La politica monetaria della BCE si applica ai seguenti paesi: Austria, Belgio, Cipro, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Italia, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi, Portogallo, Slovacchia, Slovenia, Spagna.

L’attuale presidente della BCE è l’italiano Mario Draghi.

BCE, ultimi articoli su Money.it

Se la Bundesbank minimizza l’inflazione, è il caso di preoccuparsi. E rileggere Sun Tzu

Mauro Bottarelli

22 Maggio 2021 - 13:00

Se la Bundesbank minimizza l'inflazione, è il caso di preoccuparsi. E rileggere Sun Tzu

Nel suo ultimo report, la Banca centrale tedesca definisce «temporanea e di impatto limitato» la dinamica dei prezzi, ora attesa al 4% per fine anno e al massimo di sempre nel dato alla produzione del PMI. Sindrome di Weimar finalmente superata? Più facilmente, dissimulazione. Perché la price action del Bund e i trend del suo free float parlano la lingua di un Qe che ha cancellato il premio di rischio. E gonfiato la bolla immobiliare

Italia (e Ue) devono sperare in un boom del turismo in Grecia. Pena un altro 2011

Mauro Bottarelli

19 Maggio 2021 - 14:25

Italia (e Ue) devono sperare in un boom del turismo in Grecia. Pena un altro 2011

Mentre il nostro Paese spinge sulle riaperture per sfruttare la finestra estiva, il paradosso del Pepp mostra un’altra realtà: senza una stagione da record, il bubbone delle sofferenze bancarie elleniche rischia di far saltare nuovamente il sistema creditizio. La stragrande maggioranza dei prestiti in area non-performing, infatti, fa capo al settore ricettivo e le cartolarizzazioni del pregresso già sfiorano i 50 miliardi di controvalore

Domani la Corte di Karlsruhe torna alla carica: la Bundesbank muove le pedine

Mauro Bottarelli

17 Maggio 2021 - 20:30

Domani la Corte di Karlsruhe torna alla carica: la Bundesbank muove le pedine

Alle 9.30 i togati in rosso pubblicheranno il parere di revisione rispetto alla liceità del Pspp. Di fatto, una formalità. Ma anche un chiaro segnale, quantomeno nel timing: Berlino vuole correre ai ripari prima del superamento della red line di rendimento per il Bund, imponendo alla Bce un inizio di normalizzazione da comunicare già il 10 giugno. E il nostro spread comincia a prezzare l’aria di bufera

Lo spettro del taper sugli acquisti Bce fa tornare di moda l’alibi degli hedge funds

Mauro Bottarelli

11 Maggio 2021 - 11:46

Lo spettro del taper sugli acquisti Bce fa tornare di moda l'alibi degli hedge funds

I governi di Italia, Francia e Spagna pensano a limitazioni nella partecipazione di fondi speculativi alle aste di debito, millantando timori per la price discovery e abuso di carry trade. Casualmente, dopo oltre un anno di Pepp e in vista del board del 10 giugno. Nel frattempo, però, l’Eurotower «gioca al televoto» sulle aspettative inflazionistiche e uno studio certifica come parlare bene del Qe spiani le carriere ai ricercatori

Il «Comma 22» della Fed segna tempesta. E un dubbio: Archegos è stato sacrificato?

Mauro Bottarelli

7 Maggio 2021 - 10:56

Il «Comma 22» della Fed segna tempesta. E un dubbio: Archegos è stato sacrificato?

Il report semestrale della Banca centrale Usa mette in allerta: il mercato è ostaggio della propensione al rischio. In contemporanea, la Bce annuncia una stretta sul leverage agli hedge funds. I quali continuano a vendere titoli tech, aprendo lo scenario a due ipotesi: un colossale short squeeze o i prodromi di un evento spartiacque sul Nasdaq. Con nome e cognome.