BCE

BCE

La Banca Centrale Europea (BCE o ECB in inglese, European Central Bank) è la banca centrale incaricata dell’attuazione della politica monetaria per i diciannove paesi dell’Unione Europea che hanno aderito all’euro e che formano la cosiddetta Eurozona.

È stata istituita in base al Trattato sull’Unione europea e allo statuto del sistema europeo di banche centrali e della Banca Centrale Europea, il 1° giugno 1998. Nel 1999 sono stati sanciti irrevocabilmente i tassi di conversione delle monete nazionali rispetto all’euro.

La BCE può emanare decisioni e formulare raccomandazioni e pareri non vincolanti. Deve inoltre essere consultata dalle altre istituzioni dell’Unione per progetti di modifica dei trattati che riguardino il settore monetario, oltre che per ogni atto dell’Unione riguardante materie di sua competenza.

La politica monetaria della BCE si applica ai seguenti paesi: Austria, Belgio, Cipro, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Italia, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi, Portogallo, Slovacchia, Slovenia, Spagna.

L’attuale presidente della BCE è l’italiano Mario Draghi.

BCE, ultimi articoli su Money.it

BCE e TLTRO III: stessa ricetta ma obiettivi diversi

Questo ultimo round di finanziamenti è pensato per affrontare il problema del funding delle banche europee, ma ne zavorra la redditività per altri trimestre. Costi e benefici della TLTRO numero tre secondo Kairos

BCE: la TLTRO III è arrivata

Come atteso dal mercato, Mario Draghi, durante la riunione della BCE di giovedì scorso, ha ufficializzato l’inizio di una nuova TLTRO. Riviste al ribasso le stime di crescita per l’Eurozona, tassi di interesse invariati per tutto il 2019

|