Vacanze studio INPS 2017, bando: chi può fare domanda, posti disponibili e info ISEE

Simone Micocci

20/02/2017

20/02/2017 - 10:08

condividi

Vacanze INPSieme 2017: pubblicato il bando per il contributo riservato agli studenti figli dei dipendenti della Pubblica amministrazione che questa estate vogliono partire per una vacanza studio in Italia o all’estero.

Vacanze studio INPS 2017: anche quest’anno l’Istituto ha messo a disposizione delle borse di studio per i figli dei dipendenti, o dei pensionati, della Pubblica Amministrazione.

Un’ottima opportunità per i giovani che intendono approfittare del periodo estivo per studiare una lingua straniera in una vacanza studio all’estero. Ma il bando per le vacanze studio INPS non è rivolto solamente ai soggiorni all’estero, ma anche per quelli in Italia.

A chi si rivolge il bando INPS per le borse di studio per le vacanze studio? Quali sono gli importi e i costi delle vacanze in base al reddito ISEE? E soprattutto, come fare per compilare la domanda? Se siete dei dipendenti, o pensionati, della Pubblica Amministrazione e volete approfittare di questo bando INPS per mandare i vostri figli in vacanza studio risparmiando sul costo del viaggio qui trovate la guida con tutte le informazioni sulle borse di studio: requisiti, importi e come compilare la domanda.

Vacanze Studio INPS 2017, a chi si rivolge il bando? Requisiti per la borsa di studio

Anche quest’anno l’INPS ha pubblicato il bando per le vacanze INPSieme con le borse di studio rivolte ai figli dei dipendenti e pensionati della pubblica amministrazione.

Questo bando però è rivolto solamente agli studenti della scuola primaria (dalla classe seconda in su) e secondaria di primo grado, ma ci sono anche delle opportunità per i disabili della scuola secondaria di secondo grado. Per quest’ultimi c’è anche la possibilità di avvalersi di assistenza continua fornita dal personale qualificato, con tutti i costi a carico dell’INPS.

Possono fare domanda per i soggiorni studio delle vacanze INPSieme 2017, i figli o orfani dei dipendenti della PA che:

  • sono iscritti alla Gestione unitaria delle prestazione creditizie e sociali;
  • iscritti alla Gestione Fondo Ipost;
  • assistiti dall’Istituto di previdenza e assistenza per i dipendenti di Roma capitale (Ipa).

In totale l’INPS per il 2017 ha messo a disposizione 11.900 contributi, distribuiti in base al grado della scuola e alla durata del soggiorno.

Ecco una tabella che indica nel dettaglio la distribuzione dei posti:

Tipologia di studenti Durata soggiorno Totale di borse di studio disponibili
Scuola primaria, Gestione dipendenti pubblici Otto giorni 700
Quindici giorni 3.000
Scuola primaria, fondo IPOST Otto Giorni 50
Quindici giorni 100
Scuola primaria, assistiti IPA Otto giorni 10
Quindici giorni 50
Scuola secondaria primo grado, Gestione dipendenti pubblici Otto giorni 800
Quindici giorni 7.000
Scuola secondaria primo grado, fondo IPOST Otto giorni 50
Quindici giorni 200
Scuola secondaria primo grado, assistiti IPA Otto giorni 10
Quindici giorni 50

Vacanze Studio INPS 2017: importi borse di studio

Gli importi massimi per ciascun contributo per la vacanza studio INPS, variano in base alla durata del soggiorno. Per le vacanze di 8 giorni, l’importo massimo è di 800€, mentre per quelle di 15 giorni il contributo sale a 1.400€.

L’importo però, dipende anche dal reddito ISEE della famiglia, ecco una tabella che vi spiega in che modo.

Valore ISEE del nucleo familiare di appartenenza Percentuale di riconoscimento rispetto al valore massimo erogabile
Inferiore o pari a 16 mila euro 100%
Da 16 mila euro a 24 mila euro 95%
Da 24 mila euro a 32 mila euro 90%
Da 32 mila euro a 40 mila euro 85%
Da 40 mila euro a 48 mila euro 80%
Superiore a 48 mila euro 70%

Ecco perché all’atto della presentazione della domanda il richiedente deve aver presentato la Dichiarazione Sostitutiva DSU valida per la determinazione dell’ISEE. A tal proposito vediamo qual è la procedura da seguire per l’invio della domanda per le vacanze studio INPSieme 2017.

Vacanze studio INPS 2017, borse di studio: come compilare la domanda?

C’è tempo fino alle 12:00 del 16 marzo 2017 per fare la richiesta per il contributo INPS per le vacanze studio in Italia e all’estero.

La domanda, come indicato dall’INPS, va compilata esclusivamente online, dopo aver fatto l’accesso utilizzando il PIN INPS Dispositivo, all’area Servizi Online nel sito dell’Istituto. Dopo aver effettuato l’accesso, chi soddisfa i requisiti necessari per usufruire dei contributi INPS per le vacanze studio visualizzerà il link “Estate INPSieme-Domanda” nell’area “Attività Sociali”.

Per procedere con la compilazione della domanda dovrete selezionare la voce “Inserisci Domanda Estate INPSieme Italia/Estero”. A questo punto vi basterà seguire le indicazioni presenti nel form della domanda per procedere con la richiesta; per qualsiasi difficoltà nella compilazione potete scaricare la “Guida alla compilazione della domanda” che trovate di seguito.

Per tutte le altre informazioni sul bando Vacanze INPSieme 2017, invece, potete scaricare il bando di concorso:

Argomenti

# INPS
# Scuola

Iscriviti a Money.it