Sondaggi politici: vola la Lega che stacca il M5S in crisi, male anche il PD

Il sondaggio politico di SWG evidenzia una crescita della Lega, ormai sempre più primo partito visto il calo sia del Movimento 5 Stelle che del PD.

Sondaggi politici: vola la Lega che stacca il M5S in crisi, male anche il PD

Prende il largo la Lega, ormai sempre più primo partito del paese staccando in maniera sensibile un Movimento 5 Stelle sempre più in crisi mentre, dopo i buoni risultati delle scorse settimane, torna a scendere il Partito Democratico che ha appena dato il via al percorso che lo porterà alle primarie.

Questo è lo scenario dipinto dal sondaggio politico del 19 novembre realizzato dall’istituto SWG per il Tg La7: altro dato molto interessante è che, insieme, i tre partiti di centrodestra al momento sono attestati al 44%.

Sondaggi politici: Lega super, male i 5 Stelle

Quello del “cambiamento” è ormai un governo sempre più a due velocità. Da una parte c’è la Lega che come un treno continua a crescere mentre, al contrario, rallenta sempre di più il Movimento 5 Stelle.

I dati dell’ultimo sondaggio politico realizzato dall’istituto SWG parlano chiaro: Salvini stando all’indagine avrebbe oltre sei punti percentuali di vantaggio rispetto agli alleati di governo pentastellati.

I dissapori all’interno del Movimento sul decreto Sicurezza, ma anche le scorie del condono Ischia, sembrerebbero aver contribuito a indebolire i grillini che, da quando sono al governo, hanno visto calare in maniera progressiva la propria popolarità stando ai sondaggi.

Chi invece aveva rialzato la china nelle scorse settimane era il Partito Democratico, ma l’ultima rilevazione di SWG fa segnare un significativo segno meno anche per i dem nonostante l’avvio dell’iter congressuale per la scelta del nuovo segretario.

In ripresa viene data Forza Italia mentre Fratelli d’Italia continua a flettere subendo con ogni probabilità l’avanzata del carroccio. Il centrodestra unito al momento, secondo le percentuali snocciolate dal sondaggio, vincerebbe comunque a mani basse delle eventuali elezioni politiche.

Chi invece starebbe continuando nel suo momento positivo è +Europa, con il partito della Bonino che avrebbe raggiunto l’importante soglia del 3%: se questa potrebbe garantire il superamento della soglia di sbarramento alle politiche, per le elezioni europee invece si dovrà andare oltre il 4% per entrare a Bruxelles.

Sempre ragionando in ottica europee appare evidente che a sinistra, dove si è registrata la scissione di Liberi e Uguali, senza una lista unitaria sarà impossibile il prossimo maggio riuscire a superare la soglia di sbarramento del 4%.

Iscriviti alla newsletter

Money Stories
SONDAGGIO

2065 voti

VOTA ORA