Sondaggi politici: scendono Lega e M5S, risale il PD. In calo il gradimento del governo

Il sondaggio politico di SWG evidenzia un calo della maggioranza, con anche la fiducia nel governo che scende. Bene invece i partiti di opposizione.

Sondaggi politici: scendono Lega e M5S, risale il PD. In calo il gradimento del governo

I due partiti della maggioranza sembrerebbero iniziare a perdere colpi, con la Lega in flessione e il Movimento 5 Stelle in netto calo, mentre risalgono la china le opposizioni (specie il PD) a eccezione della sinistra.

In generale continua a scendere anche il gradimento sull’operato del governo: oltre a tutte le problematiche legate alla legge di Bilancio, a pesare potrebbe essere anche la maretta tra il carroccio e i 5 Stelle sul decreto Sicurezza e la prescrizione.

Questo è il responso del consueto sondaggio politico realizzato da SWG e diramato dal Tg La7 in data lunedì 5 novembre. Anche se la maggioranza può contare ancora su un largo seguito nel paese, la fiducia degli italiani starebbe iniziando a venire meno.

Sondaggi politici: male la maggioranza

Inizia a scricchiolare il consenso granitico del “governo del cambiamento”. Il sondaggio politico di SWG infatti evidenzia come i due partiti della maggioranza insieme avrebbero perso l’1% in una sola settimana.

Se la Lega comunque riesce a limitare i danni e a rimanere sempre saldamente la prima forza politica del paese, in casa Movimento 5 Stelle iniziano a suonare dei campanelli d’allarme per il pericoloso calo.

Ad approfittare di questo rallentamento sono le opposizioni. Bene il Partito Democratico così come Forza Italia e Fratelli d’Italia. Dato molto interessante è che unito il centrodestra sarebbe al 42,6%, una percentuale che con il Rosatellum potrebbe garantire una maggioranza parlamentare.

Dopo una crescita fatta registrare la scorsa settimana, sono in calo i due principali partiti di sinistra Liberi e Uguali e Potere al Popolo: per entrambe le forze politiche al momento sembrerebbe essere molto dura superare la soglia di sbarramento del 4% alle elezioni europee.

In calo il gradimento del governo

Sempre secondo il sondaggio di SWG, a scendere non sarebbero soltanto le percentuali attribuite a Lega e Movimento 5 Stelle, ma anche il gradimento generale dell’operato svolto dal governo.

Come si può vedere dal grafico, al 5 novembre il 42% degli intervistati si dichiara almeno abbastanza contento dell’operato dell’esecutivo gialloverde. Una percentuale buona, anche se è evidente il calo rispetto a quando è nato il governo.

A inizio giugno infatti la maggioranza, stando alla medesima indagine, poteva contare su un apprezzamento generale pari al 53%. In questi cinque mesi quindi il governo avrebbe diminuito il proprio gradimento dell’11%.

Solitamente è quasi fisiologico per ogni esecutivo perdere qualcosa durante il suo operato, anche se il calo inizia a essere adesso consistente. Con le elezioni europee a maggio, Lega e Movimento 5 Stelle finora sono sempre stati ben attenti a cercare di accontentare il proprio elettorato.

Nonostante una “manovra del popolo” dove sono state inserite, perlomeno i fondi, tutte le principali proposte elettorali, questo calo di gradimento potrebbe significare l’aumento di un certo scetticismo degli italiani sulla reale capacità del governo di potere, effettivamente, realizzare queste riforme.

Iscriviti alla newsletter

Money Stories