Primarie Partito Democratico elezioni Usa 2020: candidati, sondaggi e data

Fervono le grandi manovre per le elezioni Stati Uniti 2020: chi sono i candidati in corsa, il sistema di voto, cosa dicono i sondaggi e la data delle primarie del Partito Democratico per scegliere chi sarà lo sfidante di Donald Trump.

Primarie Partito Democratico elezioni Usa 2020: candidati, sondaggi e data

Saranno più che affollate le primarie del Partito Democratico per scegliere chi, alle elezioni Usa 2020, sarà lo sfidante di un Donald Trump che salvo sorprese sarà nuovamente il candidato dei Repubblicani.

Al momento infatti sono ben 19 i candidati che hanno ufficializzato la propria presenza in queste primarie del Partito Democratico, che negli Stati Uniti avranno una durata molto lunga partendo a inizio 2020 e terminando solo in estate.

Nonostante questa gran ressa di aspiranti sfidanti di Trump, i sondaggi sembrerebbero essere d’accordo nell’indicare un grande favorito per queste primarie dem, l’ex vice presidente Joe Biden, che però deve guardarsi dalla arrembante Elizabeth Warren e dall’eterno Bernie Sanders

Proprio Joe Biden è ora al centro della vicenda del probabile impeachment per Donald Trump, con il Presidente che avrebbe chiesto in una telefonata ora resa pubblica al suo collega ucraino Volodymyr Zelensky di indagare sul figlio Hunter.

Qui la nostra GUIDA ALLE ELEZIONI USA 2020

PRIMARIE PARTITO DEMOCRATICO USA 2020

La data delle primarie Partito Democratico Usa 2020

Come da tradizione visto che al momento si trova all’opposizione, il Partito Democratico andrà a scegliere con le primarie il proprio candidato per e elezioni presidenziali che negli Stati Uniti si terranno il 3 novembre 2020.

A differenza di quello che accade da noi dove il tutto è ristretto a una sola giornata con il voto nei gazebo, negli Stati Uniti il meccanismo è molto più complesso tanto che la sua durata è di svariati mesi.

Le primarie dem prenderanno il via 3 febbraio 2020 con il voto nello Iowa, da sempre il primo Stato a recarsi ai seggi, seguito poi dal New Hampshire dove le urne invece si apriranno l’11 febbraio.

Di seguito si voterà poi in tutti gli altri Stati fino alla Convention finale del Partito Democratico, che si terrà dal 13 al 16 luglio 2020, dove verrà proclamato quello che sarà il candidato alle elezioni del 3 novembre.

Il sistema di voto

Le primarie negli Stati Uniti sono un percorso lungo e con diversi fasi. In questo momento e fino al gennaio 2020 tutte le attenzioni saranno dedicate ai vari candidati, che devono avere più di 35 anni ed essere cittadini americani, che sceglieranno di scendere in campo.

Un lasso di tempo questo denominato le “primarie invisibili”, che lascerà poi spazio alle votazioni dove gli elettori del Partito Democratico andranno a eleggere i quasi 4.000 delegati che prenderanno parte alla Convention di luglio.

In ciascuno Stato infatti verranno eletti, in maniera proporzionale in base ai voti presi da ciascun candidato, i delegati spettanti visto che il loro numero può variare in base alla grandezza dello Stato.

Saranno poi i delegati, insieme ai cosiddetti super-delegati indicati direttamente dal partito, a nominare durante la Convention chi sarà il candidato alle elezioni in base a una maggioranza che viene stabilita prima dell’inizio delle primarie.

In teoria ogni delegato è chiamato a esprimersi per il candidato per cui è stato eletto in base a un principio di fedeltà. Se però al termine della votazione nessun candidato riesce a ottenere la maggioranza stabilita, si terrà un secondo voto non non ci sarà alcun vincolo nell’espressione della propria preferenza.

I candidati

Si annunciano essere da record queste primarie 2020 del Partito Democratico americano. Se nel 2016 furono soltanto in 3 a sfidarsi, diventati ben presto 2 ovvero Sanders e la Clinton, al momento si contano ben 17 candidati ufficiali.

CandidatoRuolo
Michael Bennet Senatore del Colorado
Joe Biden ex vice presidente con Obama
Cory Booker Senatore del New Jersey
Steve Bullock Governatore del Montana
Pete Bittigieg Sindaco di South Bend (Indiana)
Julian Castro Ex sindaco di Houston (Texas)
John Delaney Ex deputato del Maryland
Tulsi Gabbard Deputata delle Hawaii
Kamala Harris Senatrice della California
Amy Klobuchar Senatrice del Minnesota
Wayne Messam Sindaco di Miramar (Florida)
Bernie Sanders Senatore del Vermont
Joe Sestack ex deputato della Pennsylvania
Tom Steyer Hedge fund manager
Elizabeth Warren Senatrice del Massachusetts
Marianne Williamson Scrittrice
Andrew Yang Imprenditore

Tra i vari candidati, Marianne Williamson e Andrew Yang sono gli unici non politici di professione e che vengono dalla società civile, mentre Bernie Sanders è il solo che già ha corso alle primarie nel 2016.

Probabile comunque che alla fine il numero possa diminuire da qui a gennaio 2020, visto che anche nei vai dibattiti televisivi incentrati su queste primarie vengono invitati soltanto i candidati più quotati.

I sondaggi

Grande affollamento per queste primarie ma, così come è avvenuto nel 2016, la sfida per il ruolo di candidato presidente del Partito Democratico americano per le elezioni del 2020 alla fine vedrà la partecipazione di un numero ristretto di candidati.

Per quanto riguarda le primarie dei Democratici, la situazione dipinta da un sondaggio, realizzato dall’istituto Emerson tra il 18 e il 21 ottobre, sembrerebbe essere molto chiara a riguardo.

In testa ci sarebbe Joe Biden (27%), ma il vantaggio dell’ex vice presidente rispetto a Bernie Sanders (25%) ed Elizabeth Warren (21%) sarebbe diminuito in maniera sensibile rispetto alle scorse settimane.

Molto più indietro tutti gli altri candidati, che a breve potrebbero decidere di ritirarsi indietro specie se dopo il voto nei primi Stati i risultati dovessero essere insoddisfacenti. Alla fine queste primarie saranno una probabile corsa a tre molto serrata.

Sempre un secondo sondaggio realizzato dall’istituto Emerson nello stesso periodo, farebbe emergere come Trump al momento perderebbe contro Biden, Warren e Sanders, anche se la sfida si giocherebbe sempre sul filo di lana.

Iscriviti alla newsletter Notizie e Approfondimenti per ricevere le news su Primarie Partito Democratico elezioni Usa 2020

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.