Partite IVA e ISA, proroga versamenti al 15 settembre 2021: beneficiari e calendario rate

Rosaria Imparato

06/08/2021

26/08/2021 - 10:57

condividi

Nella risoluzione delle Entrate n. 53/E ci sono i dettagli sui beneficiari della proroga dei versamenti al 15 settembre. Vediamo inoltre il calendario per pagare a rate.

Partite IVA e ISA, proroga versamenti al 15 settembre 2021: beneficiari e calendario rate

Il decreto Sostegni bis ha stabilito la proroga dei versamenti risultanti dalle dichiarazioni dei redditi, IRAP e IVA che scadono dal 30 giugno al 31 agosto 2021: la nuova data è il 15 settembre.

Ma chi sono i beneficiari della proroga? L’Agenzia delle Entrate fa chiarezza per soggetti ISA, partite IVA e non, con la risoluzione n. 53/E del 5 agosto. Inoltre, l’Amministrazione Finanziaria fornisce il calendario per chi vuole effettuare i versamenti a rate, con tanto di interessi. Scendiamo nel dettaglio.

Proroga versamenti IVA, IRAP e redditi al 15 settembre 2021: i beneficiari

Il decreto Sostegni bis ha cambiato le scadenze fiscali: come abbiamo visto, il 15 settembre è la data entro cui vanno effettuati i versamenti relativi alle dichiarazioni dei redditi, IVA e IRAP dovuti dal 30 giugno al 31 agosto.

Negli ultimi mesi si sono susseguite varie proroghe, e i contribuenti hanno chiesto all’Agenzia delle Entrate di fare chiarezza sia rispetto al calendario da seguire che i beneficiari del rinvio.

Le risposte a questi quesiti si trovano nella risoluzione n. 53/E del 5 agosto, in cui l’Agenzia delle Entrate fa il punto su tutti i casi che rientrano nella proroga disposta dal decreto Sostegni bis.

I beneficiari della proroga sono:

  • i soggetti che esercitano attività economiche per cui si applicano gli ISA;
  • chi nel 2020 era in regime forfettario;
  • chi, sempre nel 2020, applicava il regime fiscale di vantaggio per l’imprenditoria giovanile e lavoratori in mobilità;
  • i soggetti che nel 2020 partecipano a società, associazioni e imprese;
  • i soggetti che determinavano il reddito, nel 2020, con altre tipologie di criteri forfettari;
  • i soggetti che ricadono nelle altre cause di esclusione dagli Indici Sintetici di Affidabilità fiscale.

Proroga versamenti per ISA e partite IVA: il calendario per pagare a rate

La nuova scadenza per i versamenti risultanti dalle dichiarazioni dei redditi, IVA e IRAP è il 15 settembre, ma i soggetti beneficiari della proroga possono optare anche per il pagamento a rate.

Chi sceglie la soluzione a rate dovrà effettuare il primo pagamento entro il 15 settembre, e di conseguenza slitteranno anche le altre scadenze, su cui saranno dovuti gli interessi al 4% a partire dal 16 settembre.

Non è possibile, invece, differire il versamento in scadenza il 15 settembre di altri 30 giorni con la maggiorazione dello 0,40% a titolo di interesse corrispettivo. Chi ha già versato la prima rata secondo i termini ordinari può proseguire i versamenti secondo le scadenze previste dal piano di rateazione originario, ma per le rate in scadenza nel periodo 30 giugno-31 agosto 2021 il termine può considerarsi posticipato al 15 settembre 2021, senza applicazione di interessi.

Infine, i contribuenti che entro il 15 settembre effettuano più versamenti con scadenze e importi a libera scelta (e quindi non si avvalgono di alcun piano di rateazione) possono versare la differenza dovuta:

  • a saldo, in un’unica soluzione, entro il 15 settembre 2021, senza interessi;
  • con un massimo di quattro rate, la prima da effettuare entro il 15 settembre, e le altre rate maggiorate di interessi.

Riepiloghiamo le scadenze nelle due tabelle che seguono. La prima è per i titolari di partita IVA:

N. rata Scadenza Interessi %
1 15 settembre 0
2 16 settembre 0,01
3 18 ottobre 0,34
4 16 novembre 0,67

Per i non titolari di partita IVA, le scadenze sono:

N. rata Scadenza Interessi %
1 15 settembre 0
2 30 settembre 0,17
3 2 novembre 0,50
4 30 novembre 0,83

In allegato, il provvedimento dell’Agenzia delle Entrate con tutti i dettagli.

Risoluzione AdE n. 53/E del 5 agosto 2021
Proroga dei versamenti al 15 settembre stabilita dal Decreto Sostegni bis. In una risoluzione dell’Agenzia la platea dei beneficiari e il calendario per i pagamenti rateali

Iscriviti a Money.it