Decreto Sostegni

Decreto Sostegni è il nome scelto da Mario Draghi per il primo provvedimento economico del nuovo governo, che potrebbe fare da apripista ad un lunga serie di decreti legge in aiuto alle imprese e ai lavoratori colpiti dal Covid-19.

Con il decreto Sostegni, il premier Draghi sceglie di abbandonare i lavori del Ristori 5 del precedente esecutivo, anche se le misure in arrivo potrebbero essere, almeno in parte, analoghe: fine dell’attribuzione degli aiuti in base al codice Ateco ma proporzionalmente alle perdite di fatturato certificate, incremento dei contributi a fondo perduto per imprese e lavoratori autonomi, bonus per stagionali e settore turismo e proroga della cassa integrazione Covid.

Tra le misure anticipate c’è lo slittamento delle cartelle esattoriali in scadenza il 28 febbraio 2021. Lo stop potrebbe durare fino alla fine di marzo oppure fino al termine dello stato di emergenza, ovvero il 30 aprile 2021.

Decreto Sostegni, ultimi articoli su Money.it

Pace fiscale bocciata dalla Corte dei Conti: stralcio cartelle sopra 5.000 euro, spinta all’evasione

Anna Maria D’Andrea

9 Aprile 2021 - 17:18

Pace fiscale bocciata dalla Corte dei Conti: stralcio cartelle sopra 5.000 euro, spinta all'evasione

Pace fiscale, dura critica della Corte dei Conti sullo stralcio delle cartelle previsto dal decreto Sostegni. In Audizione in Senato, viene evidenziato che la cancellazione automatica interesserà debiti di importo complessivo anche superiore a 5.000 euro, e anche per contribuenti non colpiti dalla crisi da Covid. Il rischio è di portare all’aumento dell’evasione fiscale.

Blocco licenziamenti: no a nuova proroga, ma 100mila posti a rischio

Teresa Maddonni

9 Aprile 2021 - 10:09

Blocco licenziamenti: no a nuova proroga, ma 100mila posti a rischio

Blocco licenziamenti: si torna a parlare di una nuova proroga e a chiederla sono i sindacati. Il governo frena. Intanto a rischio ci sono 100mila posti di lavoro con lo sblocco secondo l’Ufficio parlamentare di Bilancio, ma la situazione potrebbe essere meno drammatica del previsto.

Fondo perduto: come funzionano i controlli dell’Agenzia delle Entrate

Rosaria Imparato

8 Aprile 2021 - 12:39

Fondo perduto: come funzionano i controlli dell'Agenzia delle Entrate

I controlli dell’Agenzia delle Entrate sul fondo perduto vengono fatti sia prima che dopo l’erogazione del contributo. Vediamo come funzionano, su cosa si concentrano e quali sono i comportamenti sospetti che fanno scattare la comunicazione alla Guardia di Finanza.