Concorso allievi Carabinieri in Gazzetta Ufficiale: posti, requisiti e prove

Pubblicato in Gazzetta Ufficiale il concorso per allievi Carabinieri in ferma quadriennale: 2.000 posti in totale, poco più di 400 riservati ai civili con meno di 26 anni.

Concorso allievi Carabinieri in Gazzetta Ufficiale: posti, requisiti e prove

È stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il nuovo bando di concorso per il reclutamento di allievi Carabinieri in ferma quadriennale (insieme al bando per il concorso da allievi finanzieri).

Una selezione che prevede 2.000 nuove assunzioni nell’Arma dei Carabinieri, delle quali poco più della metà sono riservate ai volontari in ferma prefissata di un anno (VFP1) ancora in servizio.

Tuttavia potranno prendere parte al concorso anche coloro che non hanno alcuna esperienza pregressa nelle Forze Armate; la selezione infatti è aperta anche ai civili purché in possesso del diploma.

Si tratta quindi di un’ottima opportunità di lavoro per chi sogna di iniziare una carriera nell’Arma dei Carabinieri. Un concorso di cui vi diremo tutto nel prosieguo dell’articolo, dove trovate tutte le informazioni contenute nel bando pubblicato nella Gazzetta Ufficiale di martedì 15 maggio.

Posti a concorso

Come anticipato la selezione è finalizzata al reclutamento di 2.000 allievi in ferma quadriennale. Solo una parte di posti però sarà riservata ai civili, ovvero:

  • 1.056 posti riservati ai VFP1 ancora in servizio;
  • 452 posti per VFP1 in congedo e ai VFP4 in servizio o in congedo;
  • 460 posti riservati ai civili;
  • 32 posti riservati a coloro in possesso dell’attestato di bilinguismo.

Requisiti

A seconda della riserva dei posti per la quale si concorre ci sono dei requisiti da soddisfare che vanno dal limite di età al titolo di studio.

Ad esempio per quanto riguarda i civili la selezione è aperta solamente a coloro che hanno un’età compresa tra i 17 e 26 anni (non compiuti) che hanno conseguito un diploma di maturità. Possono inviare la domanda di partecipazione anche coloro che prenderanno il diploma al termine dell’a.s. 2017-2018.

Per chi ha già avuto un’esperienza nelle Forze Armate - quindi chi concorre per le riserve dei posti a disposizione di VFP1 e VFP4 in servizio e congedati - è sempre richiesto il diploma, ma il limite di età si innalza a 28 anni (non compiuti).

Prove del concorso

Nel concorso per allievi Carabinieri si comincerà con una prova scritta di selezione. Si tratterà di un questionario con un massimo di 100 quesiti sui seguenti argomenti:

  • cultura generale: italiano, attualità, storia, geografia, matematica, geometria, costituzione e cittadinanza italiana e scienze;
  • storia e struttura ordinativa dell’Arma;
  • comprensione di un testo scritto e logica deduttiva;
  • informatica;
  • lingua straniera: una a scelta tra inglese, francese, spagnolo e tedesco.

La prova avrà una durata di 60 minuti e i quesiti saranno scelti da una banca dati che sarà pubblicata tra circa una settimana.

Dopo la prova scritta ci saranno i test fisici: tre diverse prove (corsa piana di 1.000 metri, piegamenti sulle braccia e salto in alto) ad ognuna delle quali viene assegnato un punteggio in base al risultato ottenuto.

È possibile poi sostenere delle prove fisiche aggiuntive - ovvero trazioni alla sbarra e salto in lungo - per aumentare il proprio punteggio. Nella tabella successiva (allegato N del bando di concorso) trovate tutti i chiarimenti di cui avete bisogno:

Al termine delle prove di efficienza fisica i candidati saranno sottoposti anche agli accertamenti psico-fisici per il riconoscimento dell’idoneità e a quelli di tipo attitudinale. Infine, dopo la valutazione dei titoli, verrà stilata la graduatoria finale.

Domanda

Come ormai consuetudine per i concorsi pubblici, la domanda di partecipazione va inviata esclusivamente per via telematica avvalendosi della procedura on-line disponibile sul sito ufficiale dell’Arma dei Carabinieri, nella sezione riservata ai concorsi.

La domanda si può inviare da oggi - mercoledì 15 maggio 2018 - e c’è tempo per farlo entro giovedì 14 giugno.

A tal proposito, come consigliato dal bando di concorso, conviene munirsi per tempo di uno degli strumenti necessari per l’identificazione, ossia uno tra identità SPID o lettore di smart card installato nel computer così da utilizzare la carta nazionale dei servizi precedentemente attivata presso gli sportelli preposti. Sia lo SPID che la CNS dovranno essere intestati alla persona che intende partecipare al concorso.

Iscriviti alla newsletter "Lavoro" per ricevere le news su Bando di concorso

Condividi questo post:

Commenti:

Prova gratis le nostre demo forex

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Potrebbero interessarti

Simone Micocci

Simone Micocci

1 settimana fa

Concorso Guardia di Finanza, bando in Gazzetta Ufficiale: posti, requisiti e domanda

Concorso Guardia di Finanza, bando in Gazzetta Ufficiale: posti, requisiti e domanda

Commenta

Condividi

Guendalina Grossi -

Maxi concorso Agenzia delle Entrate per l’assunzione di 650 funzionari

Maxi concorso Agenzia delle Entrate per l'assunzione di 650 funzionari

Commenta

Condividi

Guendalina Grossi -

Concorso MEF, bandi per assumere 400 funzionari: requisiti, domanda e prove

Concorso MEF, bandi per assumere 400 funzionari: requisiti, domanda e prove

Commenta

Condividi