Successore Theresa May: chi sarà il prossimo primo ministro inglese?

Regno Unito: chi sarà il prossimo primo ministro inglese, successore di Theresa May? Boris Johnson e Jeremy Hunt in corsa

Successore Theresa May: chi sarà il prossimo primo ministro inglese?

Chi sarà il successore di Theresa May, prossimo primo ministro inglese?

Una domanda che non solo il Regno Unito, ma l’Europa intera si è posta dopo le dimissioni ufficializzate qualche tempo fa ma rese effettive soltanto dal 7 giugno.

Dopo il risultato del referendum sulla Brexit, la donna ha preso in mano le sorti del Regno Unito e ha cercato in tutti i modi di trovare un accordo di divorzio condiviso da più parti. Le sue concessioni e i suoi sforzi però sono stati giudicati inutili, sia dagli oppositori che dai membri del suo stesso partito.

Da qui il moltiplicarsi delle pressioni che l’hanno spinta ad abbandonare Downing Street non senza profondo rammarico. Immediatamente gli inglesi hanno iniziato a domandarsi chi sarà il nuovo primo ministro britannico, successore di Theresa May. Sarà il nuovo leader a traghettare il Regno Unito fuori dall’UE? L’impresa non risulterà certo facile per nessuno dei candidati rimasti in corsa: Boris Johnson e Jeremy Hunt.

Chi sarà il successore di Theresa May: corsa al nuovo primo ministro

Le speculazioni sul successore di Theresa May sono iniziate ben prima delle sue dimissioni. Il suo addio era stato dato per scontato a Londra, dove già qualche mese fa aveva preso il via il toto nome.

Non spetterà agli inglesi scegliere direttamente chi sarà il prossimo primo ministro britannico. Ogni partito politico infatti nomina il proprio leader nella maniera che ritiene più opportuna. Poi, se quel partito vince le elezioni, il leader scelto diventa primo ministro.

Lo scorso 11 giugno dieci candidati sono stati ammessi alla corsa per diventare il successore di Theresa May. Poi nella votazione del 13 giugno ne sono stati eliminati tre.

Oggi la partita per diventare il successore di Theresa May si giocherà tra Boris Johnson e Jeremy Hunt.

Chi è Boris Johnson?

Alexander Boris de Pfeffel Johnson è nato a New York, il 19 giugno del 1964. Acceso sostenitore della Brexit, dopo il risultato del referendum sceglie di correre per la poltrona di primo ministro. Poi si ritira in favore di Theresa May che lo nomina comunque Segretario di Stato per gli Affari Esteri e del Commonwealth.

La carica viene ricoperta da Johnson fino al 9 luglio 2018, giorno in cui si dimette in contrasto con la linea troppo morbida utilizzata dalla leader Tory sulla Brexit.

Secondo alcuni osservatori l’uomo potrebbe davvero essere il prossimo primo ministro inglese. Una view confermata dalle ultime scelte di partito. Stando a quanto comunicato dalla presidenza del Comitato 1922, Johnson ha ottenuto 160 voti (su 313).

Chi è Jeremy Hunt?

Jeremy Richard Streynsham Hunt nasce nel 1966 a Kennington, un distretto a sud di Londra. La sua carriera politica prende il volo il 9 luglio del 2018, quando in seguito alle dimissioni di Boris Johnson viene nominato da Theresa May Ministro degli Esteri del Regno Unito.

Sostenitore del Remain nel referendum di giugno 2016, se sarà lui il successore di Theresa May cercherà di negoziare un nuovo accordo sulla Brexit con l’Unione europea. Nell’ultima votazione ha preso soltanto 77 voti (contro i 160 di Johnson).

La classifica

Prima dell’eliminazione degli altri 8 candidati, alcuni siti di scommesse britannici avevano stilato una classifica dei più probabili successori della May:

  1. Boris Johnson
  2. Jeremy Hunt
  3. Andrea Leadsom
  4. Michael Gove
  5. Dominic Raab
  6. Sajid Javid
  7. Rory Stewart
  8. Matthew Hancock
  9. Esther McVey
  10. Mark Harper
Andrea Leadsom

Nata nel 1963, la donna è stata una delle maggiori esponenti della campagna per il Leave. La Leader della Camera dei Comuni e Lord Presidente del Consiglio si è dimessa il 22 maggio scorso in opposizione al Primo Ministro e al suo accordo sulla Brexit.

Già candidata alle elezioni primarie del Partito Conservatore del 2016, Leadsom non è riuscita a diventare il successore di Theresa May ed è stata eliminata in prima votazione.

Michael Gove

Michael Andrew Gove nasce ad Aberdeen (Scozia), il 26 agosto 1967. Dal 9 maggio 2015 al 13 luglio 2016 è Lord cancelliere e Segretario di Stato per la giustizia, mentre dopo il referendum sulla Brexit si candida senza successo alla carica di primo ministro.

Dominic Raab

Nato a Buckinghamshire, il 25 febbraio del 1974, Dominic Rennie Raab non sarà sicuramente lui il successore di Theresa May essendo stato eliminato quasi subito.

Il 9 luglio del 2018 viene nominato Segretario di Stato per l’uscita dall’Unione europea ma si dimette il 15 novembre successivo, anch’egli a causa della linea sulla Brexit adottata dal primo ministro.

Sajid Javid

Classe 1969, Javid è un ex direttore di Deutsche Bank. Il 30 aprile 2018 viene nominato Segretario di Stato per gli affari interni del Regno Unito. Il suo obiettivo sarebbe stato quello di rinegoziare l’accordo con l’Ue. Non si sarebbe opposto a un ipotetico nuovo rinvio della Brexit e alla non esclusione del no-deal.

Rory Stewart

Nato a Hong Kong nel 19773, Stewart ha appoggiato la campagna referendaria del Remain ma ha successivamente accettato di buon grado l’esito della consultazione. Come successore di Theresa May avrebbe cercato di trovare un nuovo accordo sulla Brexit. Si è già detto contrario a Boris Johnson.

Matthew Hancock

Segretario di Stato per la Sanità, Hancock si è espresso contro l’ipotesi di no-deal e ha invece appoggiato l’intesa sulla Brexit trovata dalla May. Favorevole all’imposizione di limiti temporali al backstop irlandese.

Esther McVey

Nata a Liverpool, nel gennaio del 2018 viene nominata Segretario di Stato per il lavoro e le pensioni ma si dimette nel novembre successivo in dissenso con la bozza di accordo sulla Brexit della May. Oggi è un’accesa sostenitrice del no-deal.

Mark Harper

Prima sottosegretario per l’immigrazione e i disabili sotto David Cameron, nel referendum del 2016 si è espresso in favore del Remain.

La domanda dunque rimane: chi sarà il successore della May? Per conoscere il prossimo primo ministro inglese bisognerà attendere la settimana del 22 luglio. In ogni caso sia Boris Johnson e Jeremy Hunt non avranno un lavoro facile da svolgere.

Iscriviti alla newsletter Notizie e Approfondimenti per ricevere le news su Theresa May

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.