Btp Italia 2026: richiesta piccoli risparmiatori si chiude a 4,057 miliardi di euro, domani si scopre la cedola

Il rendimento cedolare verrà fissato domani dopo che il Ministero del Tesoro avrà raccolto gli ordini degli investitori istituzionali. In una giornata che ha visto lo spread BTP-Bund toccare i massimi a 4 mesi, l’appuntamento di domani rappresenta cartina tornasole sul sentiment investitori verso l’Italia

Btp Italia 2026: richiesta piccoli risparmiatori si chiude a 4,057 miliardi di euro, domani si scopre la cedola

In una giornata molto importante per il mercato finanziario italiano, con la Borsa di Milano che ha lasciato sul terreno 2,32 punti percentuali a 23.734,22 punti e lo spread Btp-Bund salito oltre i 150 punti in scia alle indiscrezioni sulla bozza del piano di governo di Lega e 5 Stelle, si è chiusa la raccolta retail per l’emissione del nuovo BTP Italia maggio 2026.

La risposta dei piccoli risparmiatori è stata anche per questa tredicesima serie di BTP Italia rilevante: con i 334 milioni di euro di ordini avanzati dagli investitori retail, la domanda complessiva è arrivata a toccare un valore di 4,057 miliardi di euro. Nei primi due giorni la somma si era attestata a 3,723 miliardi di euro.

Domani tuttavia il BTP Italia maggio 2026 è chiamato a un importante test, quello degli investitori istituzionali. Come avvenuto in altre occasioni, l’emissione del nuovo BTP Italia è stata strutturata in due fasi: la prima, quella conclusasi oggi, rivolta esclusivamente al pubblico retail, e la seconda rivolta agli investitori istituzionali.

Nel corso dalla mattinata di domani, tra le 9 e le 11, si terrà l’offerta riservata agli investitori professionali. Si tratta di uno step fondamentale per tastare il polso e l’umore verso l’Italia. Detto che il Ministero del Tesoro ha la facoltà di applicare un riparto qualora le richieste degli investitori professionali dovessero essere superiori a quanto preventivato, essenziale sarà osservare il rendimento che verrà fissato per la cedola.

Il BTP Italia maggio 2026, titolo come le emissioni precedenti indicizzato all’inflazione italiana, garantirà una cedola minima dello 0,4%. Valori nettamente superiori a questo valore, specie in un contesto che vede la BCE ancora impegnata nel suo piano di Quantitative Easing che ha permesso di abbassare significativamente i tassi di interesse pagati dai Titoli di Stato dei Paesi dell’Eurozona, certificherebbero un sentiment di risk-off dei mercati verso l’Italia.

Un campanello d’allarme in tal senso viene osservando l’andamento odierno del BTP con scadenza 1° giugno 2026. Si tratta di un Titolo di Stato che ha una duration sostanzialmente uguale al BTP Italia in fase di emissione.

Il prezzo del BTP ieri è scivolato sotto la pari e il suo rendimento ha così oltrepassato, per la prima volta dal post elezioni italiane dello scorso 4 marzo, la soglia dell’1,6% di rendimento cedolare fissato in fase di emissione. Ai valori odierni gli investitori richiedono l’1,68% per finanziare a 8 anni lo Stato italiano.

Ecco dunque che la comunicazione della cedola del nuovo BTP Italia rappresenta una cartina di tornasole circa il sentiment degli investitori istituzionali nei confronti del Belpaese. Fattore che potrebbe nuovamente influenzare anche l’andamento dei mercati azionari, con i titoli del comparto bancario osservati speciali in tal senso.

Iscriviti alla newsletter "Risparmio e investimenti"

Condividi questo post:

Commenti:

Prova gratis le nostre demo forex

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Potrebbero interessarti

Alessio Trappolini

Alessio Trappolini

1 ora fa

Analisi tecnica FTSE Mib: quadro a rischio con close settimanale sotto 22.860

Analisi tecnica FTSE Mib: quadro a rischio con close settimanale sotto 22.860

Commenta

Condividi

Cristiana Gagliarducci

Cristiana Gagliarducci

19 ore fa

Governo: quale impatto sulle banche di Borsa Italiana?

Governo: quale impatto sulle banche di Borsa Italiana?

Commenta

Condividi

Cristiana Gagliarducci

Cristiana Gagliarducci

ieri

Governo, mercati tremano: spread vola, Borsa Italiana in profondo rosso

Governo, mercati tremano: spread vola, Borsa Italiana in profondo rosso

Commenta

Condividi