Borsa Oggi, 29 ottobre 2020: Ftse Mib fallisce il recupero, meeting BCE sotto i riflettori

Dopo un tentativo di recupero nei primi scambi, la Borsa Oggi, 29 ottobre 2020, torna sotto la parità nel gran giorno del meeting della BCE. Sul Ftse Mib vendite su Atlantia e Juventus.

Borsa Oggi, 29 ottobre 2020: Ftse Mib fallisce il recupero, meeting BCE sotto i riflettori

Nuovo segno meno per la Borsa Oggi, 29 ottobre 2020, che in avvio di contrattazioni aveva tentato un timido recupero dopo le forti vendite che hanno caratterizzato la seduta di ieri. Oggi è in calendario il meeting della Banca centrale europea: anche se il board non dovrebbe annunciare cambiamenti sostanziali alla politica monetaria di Eurolandia, c’è grande attesa tra gli operatori per le nuove previsioni economiche.

In corrispondenza del giro di boa in Europa, l’eurodollaro passa di mano a 1,17092 (-0,31%) mentre un barile di Brent con consegna gennaio scivola a 38 dollari (-3,6% a 38,2$).

Borsa Oggi, aggiornamento ore 12:50: mercati in rosso nel giorno del meeting della BCE

A metà seduta il Ftse Mib perde lo 0,88%, il Dax scende di mezzo punto percentuale ed il Cac40 lascia sul parterre lo 0,96%.

Lieve calo per lo spread BTP-Bund a 138 punti base (-0,7%).

Sul paniere delle blue chip le performance peggiori sono registrate da Tenaris e Leonardo, in calo rispettivamente del 5,3 e del 4,12 per cento.

Seduta negativa anche per le azioni Juventus (-2,88%), sconfitta ieri in Champions League, e Atlantia (-2,8%).

In relazione alla nuova offerta della Cdp (di concerto con Blackstone e Macquerie), il Cda “pur apprezzando alcuni miglioramenti risultanti dalla nuova elaborazione dell’offerta, ha valutato i relativi termini economici e le condizioni ancora non conformi e non idonei ad assicurare una adeguata valorizzazione di mercato della partecipazione”.

Sul completo, due velocità per Technogym (+4,9%) , che ha chiuso i nove mesi con ricavi per 351,5 milioni di euro (dai 464,8 di 12 mesi fa), e per Danieli (-5,36%), dopo che l’assemblea speciale degli azionisti di risparmio non ha approvato la delibera relativa la conversione delle risparmio in ordinarie.

Future Wall Street: prevista apertura positiva

Come le borse europee, anche i listini a stelle e strisce dovrebbero avviare le contrattazioni con un tentativo di recupero di parte delle perdite di ieri.

A un’ora e mezza dell’avvio delle contrattazioni, il derivato sul Dow Jones registra un +0,19%, quello sullo S&P500 avanza dello 0,38% e il future sul Nasdaq sale dello 0,67%.

Piazza Affari, aggiornamento ore 9:25: mercati provano il recupero

A Milano il paniere principale, il Ftse Mib, nei primi scambi della seduta di oggi, 29 ottobre 2020, quota 17.968,78 punti, +0,4% rispetto al dato precedente, mentre lo spread Italia-Germania registra un rialzo di un punto percentuale a 140 punti base.

Primi scambi in positivo anche per il Dax (+0,76%), per il Cac40 (+0,41%) e per il Ftse100 (+0,31%).

Avvio di seduta all’insegna delle vendite per Atlantia (-2,5%). In relazione alla nuova offerta della Cdp (di concerto con Blackstone e Macquerie), il Cda “pur apprezzando alcuni miglioramenti risultanti dalla nuova elaborazione dell’offerta, ha valutato i relativi termini economici e le condizioni ancora non conformi e non idonei ad assicurare una adeguata valorizzazione di mercato della partecipazione”.

Nell’offerta, prosegue il comunicato diffuso dalla holding, “mancano gli elementi necessari per concedere un periodo di esclusiva agli offerenti”. Inoltre, nel corso dell’assemblea non sarà discussa della scissione e della vendita di Aspi.

Sul paniere delle blue chip la performance peggiore è registrata dalle azioni Juventus, in rosso del 2,3% dopo la sconfitta in Champions League. Nel comparto bancario, continua la debolezza di BPER (-0,72%), in deciso territorio negativo nelle ultime sedute.

Nei primi nove mesi Technogym (+2,28%) ha registrato ricavi per 351,5 milioni di euro, dai 464,8 di 12 mesi fa.

«La pandemia sta creando una grande opportunità per Technogym nell’health, a seguito della esponenziale domanda di salute e prevenzione, non solo a casa come self-care, ma anche nei centri riabilitazione e di medical-fitness in forte espansione nel BtoB», ha commentato Nerio Alessandri, Presidente e Ad della società.

Borse asiatiche: Tokyo termina in rosso

Ad Hong Kong, l’indice Hang Seng segna un -0,6%, il China A50 ha terminato con un +0,67% ed il Nikkei ha chiuso con un -0,37%.

Meno 1,61 per cento per l’australiano S&P/ASX 200.

Wall Street: indici in forte contrazione

In scia con l’andamento delle borse europee, il Dow Jones ha terminato con un -3,43%, lo S&P500 ha chiuso con un -3,53% ed il Nasdaq ha segnato un -3,73%.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories