Borsa Milano Oggi, 9 aprile 2021: Ftse Mib chiude in rosso, spread in evidenza

Luca Fiore

09/04/2021

12/04/2021 - 13:43

condividi
Facebook
twitter whatsapp

La Borsa di Milano oggi, 9 aprile 2021, ha chiuso la settimana con il segno meno. Sul Ftse Mib spiccano le vendite su Saipem e Telecom Italia. Spread in aumento.

Borsa Milano Oggi, 9 aprile 2021: Ftse Mib chiude in rosso, spread in evidenza

La Borsa di Milano oggi ha chiuso la settimana con il segno meno: sul Ftse Mib andamento negativo per le azioni Saipem e Telecom Italia.

Per quanto riguarda il fronte interno, i ben informati parlano della possibilità che il nostro Paese sigli un contratto con Moderna per la fornitura di dosi extra del vaccino anti-Covid.

Nel corso delle ultime ore sono inoltre circolate voci su un nuovo decreto espansivo da oltre 30 miliardi di euro con il conseguente innalzamento dello scostamento da 8,8 ad oltre 10 punti percentuali sul Pil.

Sommata alla crescita dei rendimenti del decennale USA dopo l’incremento sopra le stime registrato dai prezzi alla produzione a marzo (qui la notizia), questa indiscrezione ha fatto salire lo spread Btp-Bund di oltre il 3% a 103 punti base.

Questa mattina il Tesoro ha collocato 7 miliardi di Bot ad un anno con richieste a 9,59 miliardi (bid-to-cover a 1,37 volte) ed un rendimento medio ponderato negativo dello 0,436%, meno due punti base rispetto al precedente appuntamento.

In corrispondenza della chiusura degli scambi in Europa, il future con consegna giugno sul Brent quota 63,1 dollari al barile (-0,2%) mentre l’eurodollaro segna un rosso dello 0,26% a 1,18837.

Borsa Milano Oggi, aggiornamento ore 17:40: Ftse Mib chiude l’ottava in calo

La settimana del Ftse Mib si è chiusa a 24.429,41 punti, -0,6% rispetto al dato precedente.

Sul Ftse Mib performance positive sono registrate dalle azioni Nexi e Atlantia, in rialzo rispettivamente dell’1,22 e dello 0,61%.

Per quanto riguarda quest’ultima, il Cda ha avviato l’esame dell’offerta presentata dal consorzio guidato dalla Cassa Depositi e Presiti e «preso atto» della manifestazione di interesse del gruppo spagnolo ACS.

Le performance peggiori del paniere delle blue chip sono invece appannaggio di Telecom Italia (-2,56%) e Saipem (-2,56%).

Gli analisi di Bank of America valutano il titolo SPM «underperform» con target price a 0,9 euro. In particolare, gli esperti ritengono che la società in futuro avrà bisogno di ulteriore capitale per ridurre il debito e portare avanti il processo ristrutturazione.

Sul completo, balzo a due cifre per le azioni Tod’s (+14%) che oggi ha annunciato l’ingresso dell’influencer Chiara Ferragni in Cda.

Aggiornamento ore 13: Ftse Mib, andamento speculare per Nexi e Telecom Italia

Alle 13 il Ftse Mib avanza dello 0,15%, il Cac40 dello 0,11% ed il Dax segna un -0,11%.

Incremento di 4 punti percentuali per lo spread Btp-Bund a 104 punti base. Questa mattina il Tesoro ha collocato 7 miliardi di Bot ad un anno.

Le richieste si sono attestate a 9,59 miliardi (bid-to-cover a 1,37 volte) ed il rendimento medio ponderato è risultato negativo dello 0,436%, meno due punti base rispetto al precedente appuntamento.

Sul Ftse Mib andamento speculare per Nexi e Telecom Italia: la prima segna un +2,1% mentre la seconda perde il 2,22%.

Aumento di mezzo punto percentuale per Atlantia dopo che il Cda ha avviato l’esame dell’offerta presentata dal consorzio guidato dalla Cassa Depositi e Presiti e «preso atto» della manifestazione di interesse del gruppo spagnolo ACS.

Future Wall Street: prevista apertura piatta

Dopo gli ennesimi record, Wall Street dovrebbe aprire l’ultima seduta della settimana in parità: il derivato sul Dow Jones registra un +0,13%, quello sullo S&P500 evidenzia un +0,09% e il future sul Nasdaq perde lo 0,11%.

Aggiornamento ore 9:25: Ftse Mib, acquisti su Atlantia

Poco dopo l’avvio degli scambi il Ftse Mib scambia a 24.654,50 punti (+0,32%), il Cac40 è piatto (+0,03%), il Dax segna un -0,08% ed il Ftse100 perde lo 0,17%.

Lo spread Btp-Bund in avvio di seduta europea è stabile a 100 punti base. Questa mattina saranno collocati 7 miliardi di Bot ad un anno.

Sul Ftse Mib performance positive sono registrate dalle azioni Atlantia e CNH Industrial, in rialzo rispettivamente dell’1,35 e dell’1,25 per cento.

Per quanto riguarda la prima, il Cda “ha avviato l’esame -riporta una nota della holding- dell’offerta vincolante per l’acquisto dell’intera partecipazione dell’88% del capitale detenuta da Atlantia in ASPI presentata dal consorzio formato da CDP, Blackstone e Macquarie”. Il Consiglio “ha preso atto" della manifestazione di interesse inviata dal Gruppo ACS.

Ancora debolezza per l’accoppiata formata da Banco BPM (-0,76%) e UniCredit (-0,12%) mentre BPER Banca avanza dell’1,21%. .

Borse Asia: Tokyo chiude la seduta in parità

L’indice di Hong Kong, l’Hang Seng, registra una cotnrazione dell’1,17%, il China A50 ha terminato la seduta con un -1,83% ed il Nikkei ha chiuso con un +0,2%.

Poco mosso l’indice australiano S&P/ASX 200 (-0,05%).

Wall Street sale ancora, +1% del Nasdaq

Il Dow Jones ha chiuso la seduta di ieri con un +0,17%, lo S&P500 ha terminato con un +0,42% ed il Nasdaq con un +1,03%.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories