Borsa Italiana Oggi, 21 ottobre 2020: vendite sul Ftse Mib, balzo di Ferragamo

La Borsa Italiana Oggi, 21 ottobre 2020, ha chiuso in deciso territorio negativo. Sul paniere principale riflettori puntati su Atlantia, sul completo rally di Ferragamo. L’andamento dello spread inizia a preoccupare

Borsa Italiana Oggi, 21 ottobre 2020: vendite sul Ftse Mib, balzo di Ferragamo

La Borsa Italiana Oggi, 21 ottobre 2020, ha chiuso in deciso territorio negativo in scia delle nuove restrizioni anti-contagio e dell’incertezza che aleggia sul piano di stimoli a stelle e strisce.

Dopo l’ottimismo professato dalla rappresentante dei democratici, Nancy Pelosi, nelle ultime ore le distanze tra i due schieramenti sembrerebbero di nuovo aumentate.

In corrispondenza dello stop alle contrattazioni in Europa, l’eurodollaro sale dello 0,42% a 1,18702 mentre un barile di Brent con consegna dicembre segna 41,8 dollari, -3% rispetto al dato precedente.

Questo a dispetto delle indicazioni arrivate dalle scorte statunitensi, scese nell’ultima settimana di 1 milione di barili (Stati Uniti: scorte di petrolio in calo, analisti sorpresi).

Borsa Italiana Oggi, aggiornamento ore 17:40: Ftse Mib in rosso, Salvatore Ferragamo in rally

Il Ftse Mib ha chiuso a 19.085,95 punti, -2,03% sul dato precedente, mentre lo spread Italia-Germania ha segnato un nuovo incremento portandosi a 138 punti base (+4,3%).

Sul paniere delle blue chip riflettori sempre puntati su Atlantia (-3,24%). Secondo i rumor trapelati dopo il Cda di ieri, l’offerta presentata dalla Cdp non sarebbero ancora conforme alla valorizzazione di mercato della quota in Aspi. Il Consiglio ha deciso di prorogare il periodo di esclusiva delle trattative fino al 27 ottobre.

Lettera anche sui big del comparto petrolifero: Saipem ha chiuso con -5,26%, Eni con un -3,38% e Tenaris in rosso del 2,48%.

Le voci, smentite dai diretti interessati, sulla presunta volontà di cedere quote della holding hanno permesso a Salvatore Ferragamo di chiudere con un +8,73% mentre la vittoria nella partita inaugurale della Champions League ha spinto le azioni Juventus (+4,6%).

Piazza Affari, aggiornamento ore 13: Ftse Mib in calo, -4% per BPER

Alle 13 il Ftse Mib perde lo 0,77%, il Cac40 lo 0,84% ed il Dax lascia sul parterre lo 0,65%.

Sale lo spread, in aumento di oltre il 2% a 134 punti base.

Sul paniere delle blue chip riflettori sempre puntati su Atlantia (-1,49%), il cui Cda, secondo i rumor, non riterrebbe l’offerta presentata dalla Cdp per la quota in Aspi conforme alla valorizzazione di mercato.

Prese di beneficio, dopo il balzo di ieri, per BPER (-4,38%).

In scia delle vittorie nella prima giornata della Champions League, le azioni Juventus segnano un +2,7% mentre il titolo SS Lazio registra un +6,17%.

Future Wall Street: prevista apertura in parità

Lo stallo nelle trattative per nuovi stimoli fiscali favorisce la prudenza sui listini a stelle e strisce: a due ore e mezza dell’avvio delle contrattazioni, il derivato sul Dow Jones registra un +0,01%, quello sullo S&P500 avanza dello 0,1% e il future sul Nasdaq sale dello 0,18%.

Piazza Affari, aggiornamento ore 9:25: Juventus e Lazio sotto i riflettori

A Milano l’indice delle blue chip, il Ftse Mib, nei primi scambi della seduta odierna, 21 ottobre 2020, quota 19.409,71 punti, -0,37% sul dato precedente, mentre lo spread Italia-Germania avanza di un punto percentuale a 133 punti base.

Avvio di contrattazioni in negativo anche per il Cac40 (-0,56%), per il Dax (-0,74%) e per il Ftse100 (-0,85%).

Sul paniere delle blue chip riflettori sempre puntati su Atlantia (-0,95%). Secondo i rumor trapelati dopo il Cda di ieri, l’offerta presentata dalla Cdp non sarebbero ancora conforme alla valorizzazione di mercato della quota in Aspi. Il Consiglio ha deciso di prorogare il periodo di esclusiva delle trattative fino al 27 ottobre.

Attenzione anche a Leonardo (-0,04%), dopo che il Cda ha confermato la fiducia all’Ad Alessandro Profumo (nonostante la sentenza Mps), ed a STMicroelectronics (+0,1%) che, per ora, non sta capitalizzando i numeri numeri migliori delle stime annunciati dalla statunitense Texas Instruments.

Acquisti sulle azioni Juventus (+1,49%) ed SS Lazio (+9,44%) dopo le vittorie in Champions League.

Borse asiatiche sopra la parità

Ad Hong Kong, l’indice Hang Seng segna un +0,79%, il China A50 ha terminato con un +0,43% ed il Nikkei ha chiuso con un +0,31%.

Sopra la parità anche l’australiano S&P/ASX 200 (+0,12%).

Wall Street: seduta positiva per i tre maggiori indici

Ieri il Dow Jones ha terminato con un +0,4%, lo S&P500 ha chiuso con un +0,47% ed il Nasdaq ha segnato un +0,33%.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories