Wall Street: i titoli caldi di venerdì 5 ottobre

I principali futures sugli indici azionari statunitensi sono in leggera flessione in attesa dei Non Farm Payrolls. L’ufficio studi di Money.it ha selezionato i titoli più interessanti per l’operatività intraday e multiday

Wall Street: i titoli caldi di venerdì 5 ottobre

Quotazioni in leggero calo per il future sull’indice Nasdaq 100 che al momento della scrittura staziona a 7.503 punti. La candela di oggi, tuttavia, non ha ancora violato il minimo della giornata di ieri e rimane a ridosso della trendline supportiva di medio termine sulla quale sarà importante monitorare la price action alla ricerca di segnali rialzisti.


Mini future sull’indice Nasdaq 100, grafico giornaliero. Fonte: Bloomberg

Di seguito una lista dei titoli da monitorare nel corso della giornata selezionati dall’Ufficio studi di Money.it:

  • Baidu – il principale motore di ricerca in lingua cinese ritorna a ridosso del livello statico di lungo periodo a quota 210 dollari. La price action del titolo dal mese di luglio ha disegnato una figura di triplo minimo con i minimi segnati il giorno di Ferragosto, l’11 settembre e con la candela di ieri che ha parzialmente recuperato le perdite dopo aver toccato quota 206,72, chiudendo a 210,07 dollari. Inoltre, tra le candele del primo e del 2 ottobre, i corsi hanno lasciato aperto un gap tra 227,20 e 222,45 dollari. L’eventuale rottura del massimo a 215,22 potrebbe portare le quotazioni nei pressi dell’area resistenziale a 234,88, massimo segnato con la seduta del 21 settembre. Se il livello statico non dovesse riuscire a trattenere le forze ribassiste il prossimo livello supportivo sarebbe a quota 201 dollari per azione.
  • Adobe Systems Incorporated – il titolo del settore informatico torna a ridosso della trendline di medio periodo che collega i minimi della tendenza rialzista partendo dal mese di aprile. Attenzione, con i top segnati il 14 settembre e il 2 ottobre si è completata una figura di doppio massimo in area 277 dollari. Quindi, se il recente ritracciamento effettuatosi con la candela di ieri dovesse proseguire con una violazione della trendline supportiva, allora i corsi potrebbero presto raggiungere area 254 dollari, prossimo livello statico lasciato in eredità dal minimo segnato lo scorso 5 settembre. Dando uno sguardo al timeframe weekly va evidenziato che con la candela settimanale conclusasi il 24 settembre si è completato un pattern Engulfing ribassista, è quindi importante monitorare la price action a ridosso del livello dinamico date le diverse indicazioni dei prezzi.
  • Yum Brands Inc. - il titolo del settore della ristorazione continua il suo trend rialzista favorito dalla figura di doppio minimo formatosi a ridosso dei 78 dollari. Dopo tre sedute negative con la candela di ieri si è formato un pattern Hammer che farebbe pensare ad una fine della fase correttiva in atto. Una chiusura al di sopra di 90 dollari nella giornata odierna potrebbe dare il via ad nuovo impulso rialzista che avrebbe come primo obiettivo area 92 dollari, livello di resistenza che risale ai mesi di settembre e ottobre 2016.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Wall Street

Condividi questo post:

Commenti:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.